Jaguar Excellence Academy per “The Race” a Firenze

JaguarSport

Nell’anno delle Olimpiadi di Londra, Jaguar ha scelto il canottaggio italiano per un progetto esclusivo, Jaguar Excellence Academy, con l’obiettivo di ricercare l’eccellenza, investendo nella formazione degli atleti emergenti e, al tempo stesso, meritevoli, fornendo loro l’importante sostegno di strumenti cognitivi che li accompagneranno nella crescita sportiva e professionale.

Oggi, martedì 19 giugno la Jaguar Excellence Academy sbarca a Firenze, sul Lungarno, presso la Canottieri Firenze, per “The Race”. All’evento ci sarà Francesco Fossi, ventiquattrenne canottiere fiorentino delle Fiamme Gialle e del gruppo olimpico azzurro che parteciperà a Londra 2012. E’ uno dei cinque finalisti della Jaguar Excellence Academy. Agli ultimi campionati europei di settembre 2011, in Bulgaria, ha conquistato la medaglia di bronzo nel quattro senza insieme ad Andrea Palmisano (altro atleta della J.E.A.). Nel suo curriculum spiccano le vittorie ai Mondiali Under 23.

Il valore agonistico, unitamente a quello universitario, relazionale e comunicativo, hanno reso Fossi meritevole dell’inserimento nella rosa dei venti canottieri azzurri della Jaguar Excellence Academy. Jaguar, insieme alla Federazione, intende sviluppare il talento sportivo e personale degli atleti affinché diventino leader nella vita e ambasciatori dei valori che contraddistinguono la Federazione Italiana Canottaggio.

In occasione di “The Race”, regata sprint organizzata da Canottieri Firenze e dalla Conte of Florence, Fossi racconterà la sua esperienza sportiva-universitaria. Sarà anche l’occasione per vedere all’opera la prima barca brandizzata Jaguar Excellence Academy con a bordo Laura Schiavone ed il sanremese Giuseppe Alberti, entrambi espressione dell’eccellenza del College Remiero Universitario di Pavia.

In gara, sui 250 metri nella specialità del doppio, sfideranno i giovani talenti della Canottieri Firenze: Bernardo Nannini (campione mondiale nell’otto Junior), Lorenzo Pietra Caprina (campione europeo nel quattro senza junior), Beatrice Arcangiolini (campionessa europea nel quattro senza junior e vicecampionessa europea nell’otto junior), Sofia Ferrara (vicecampionessa europea nell’otto junior), Elisa Muccini e Lucrezia Fossi.

Dopo Firenze, e gli eventi di Roma e Torino, ci saranno altri due eventi e, in autunno, Jaguar designerà i due atleti che avranno diritto ai “premi” della Jaguar Excellence Academy: una borsa di studio che consentirà di arricchire la propria formazione con un Master in Management Sportivo o un corso di Public Speaking o Self Management oltre ad un corso d’inglese nella città d’appartenenza e trenta giorni in Inghilterra con il British Council.
Eleganza, potenza, passione, prestazioni al limite, ma anche innovazione, design e tradizione: questa alcune delle caratteristiche comuni di Jaguar e del canottaggio italiano. Un’eccellenza tecnologica e del design che bene si combina con l’eccellenza dello sport azzurro.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *