Michelin al comando nella Superbike tricolore che sbarca a Misano

MichelinSport

Giunge nel cuore di un’estate assolutamente fuori dagli schemi il quarto round del CIV 2014. La destinazione è Misano Adriatico, meta turistica per eccellenza sulla riviera romagnola; ma l’ormai immancabile incertezza delle previsioni meteo, più che far sperare in rilassanti dopo-gara sulle spiagge, induce ad invocare condizioni del tempo almeno stabili.

È l’unico pronostico sul quale si sbilancia anche Ivan Goi, leader della Superbike tricolore con la Ducati del Barni Racing Team gommata Michelin ufficiale: “Speriamo che ci sia il sole!”, dice il trentaquattrenne mantovano, tornato in vetta al campionato dopo la splendida doppietta di Imola.

Nel mese e mezzo trascorso dopo il terzo appuntamento con il CIV, Ivan ha lavorato al Racing Park Viadana, la pista di noleggio kart e minimoto che gestisce con la famiglia, ed è tornato più volte proprio al Misano World Circuit, per disputare come wild card la 7a prova del Mondiale Superbike, con la 1199 Panigale Evo, per i test che hanno preceduto l’appuntamento tricolore e infine per il World Ducati Week, meglio noto come WDW, l’evento internazionale che accende la passione “rossa” e che muove decine di migliaia di appassionati e tifosi, cui ha preso parte con la sua scuderia.

“Quello di tutti i giorni è un lavoro che regala soddisfazioni, soprattutto quando vedi che i principianti (o anche i piloti esperti, allievi dei corsi di cui sono insegnante per la 1000) chiedono consigli e mettono poi in pratica le tue indicazioni che si traducono in maggiore sicurezza alla guida”, afferma Goi. “La wild card mondiale è un premio che ho ricevuto dal Team Barni per i risultati nel CIV; non è divertente correre non in condizioni di parità, con una moto che, per regolamento, si conosce pochissimo mentre gli avversari disputano tutta la stagione con lo stesso mezzo: il risultato è stato comunque positivo, ma sarebbe potuto essere anche migliore”.

Riguardo a Misano, Ivan conferma la sua convinzione: “I piloti di punta del CIV devono essere competitivi su ogni tracciato: diciamo che la pista che preferisco è quella dalla quale torno con un bilancio positivo!”.

Infine, Goi “fotografa” la Superbike tricolore 2014: “Il livello è alto, come dimostrano i tempi fatti segnare a Imola e a Vallelunga. Non abbiamo migliorato il record al Mugello solo perché nel 2013 Kallio, con gli pneumatici Michelin ufficiali, ha alzato l’asticella. Non è importante il numero dei piloti in griglia per qualificare un campionato, ma decisive sono le prestazioni e questa Superbike esprime al vertice una notevole qualità”.

Oltre che da Goi e dal suo compagno di team Manuel Poggiali, che si è presentato in eccellenti condizioni psico-fisiche ai test di metà luglio, la squadra ufficiale Michelin a Misano sarà formata anche da Alex Polita (BMW – Guandalini), Gianluca Vizziello (BMW – Motoxracing), Denni Schiavoni (BMW – 2R) e dalla riconfermata wild card Simone Saltarelli (Ducati – LR Corse).

“Dopo la prova di Imola, positiva nelle qualificazioni e molto promettente in gara, ma poi, purtroppo, altrettanto sfortunata, abbiamo ritenuto di offrire a Simone un’ulteriore opportunità, avendo riscontrato anche una gran voglia di riscatto sua e del team”.

A parlare è Piero Taramasso, Responsabile Attività Competizione Moto Michelin, che così inquadra l’imminente impegno in Romagna: “Arriviamo alla quarta tappa del CIV in testa alla classifica e con alle spalle una giornata di prove positiva per l’intera nostra squadra. I team continuano a lavorare con impegno e sono molto ben preparati, i piloti sono apparsi in forma ideale; quindi siamo fiduciosi. Il Team Barni correrà per mantenere la leadership, Polita – che nei test si è comportato molto bene – darà come sempre il massimo e sfrutterà questa opportunità per recuperare un po’ di punti sui piloti che lo precedono”.

“Mi aspetto però avversari molto competitivi e non è difficile pronosticare un’altra gara combattuta e dal ritmo elevato”, prosegue Taramasso. “Da parte nostra porteremo alcune nuove soluzioni, che sono il frutto del costante lavoro di evoluzione sugli pneumatici, di cui valuteremo l’utilizzo in base alle condizioni meteo. Da non dimenticare che Misano, oltre ad avere un asfalto poco abrasivo, è un circuito che, forse anche per la mancanza di lunghi rettilinei, sollecita sensibilmente le gomme dal punto di vista termico. Quindi tutte le scelte terranno conto anche delle condizioni del tempo”.

Il programma del 4° round del CIV segue il collaudato copione, che, per la Superbike, prevede il primo turno di qualificazioni il venerdì (ore 16.35) e il secondo il sabato mattina (ore 9.35). La Gara 1 scatterà alle 14.50 mentre la Gara 2, quella della domenica, prenderà il via alle 15.10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *