Opel Grandland X 1.6, un SUV che convince

MotoriOpelTest

Sobria e con tanta personalità. La Opel Grandland X, dal momento del lancio, ha rappresentato l’offensiva della Saetta nel segmento dei SUV compatti. Dopo averne già parlato più volte, abbiamo provato la versione con il motore diesel da 1.6 litri e 120 cavalli di potenza, abbinato al cambio manuale.

Realizzata sulla base della Peugeot 3008 (le due case fanno parte dello stesso gruppo), con cui condivide anche i motori, ha in comune con la cugina parecchi tratti “somatici” alla vista laterale (pur mantenendo una personalità tutta sua) ma si differenzia soprattutto per la fanaleria, anteriore e posteriore. La fiancata si caratterizza per l’azzeccata combinazione tra linee eleganti e carattere da SUV. I passaruota muscolari e scolpiti e i rivestimenti protettivi sulla parte inferiore della carrozzeria ne esaltano il carattere offroad.

Semplice e funzionale, l’abitacolo della Opel Grandland X è realizzato con apprezzabile cura. Le plastiche (sia morbide che rigide) sono ben fatte e lo spazio offerto a bordo è ottimo per 5 passeggeri. Nel generoso bagagliaio, con un volume che va da 514 a 1.652 litri, è possibile trasportare senza problemi bagagli e attrezzature sportive. Il cruscotto, di facile lettura, fornisce tutte le informazioni necessarie, e i comandi nella consolle sono intuitivi da azionare. Il sistema IntelliLink offre un ampio schermo da 7 pollici e permette la connessione con gli smartphone Android ed Apple, oltre ad una base di ricarica wireless degna di vetture di segmento superiore.

Tra i sistemi di assistenza alla guida di Grandland X ci sono: Avviso pre-collisione (Forward Collision Alert) con Frenata autonoma di emergenza con rilevamento pedoni, Sistema per la prevenzione dei colpi di sonno (Driver Drowsiness Alert), Assistente automatico al parcheggio (Advanced Park Assist) e Telecamera con visione a 360° sono solo alcuni esempi. Un sistema a richiesta come l’Adaptive Cruise Control con funzione di stop mantiene la velocità e la distanza impostata rispetto al veicolo che precede e frena completamente o accelera a seconda della necessità, aumentando ulteriormente la sicurezza.

Il propulsore 1.6 da 120 CV è il giusto compromesso tra consumi e brio delle prestazioni considerando che durante il nostro test i consumi si sono attestati intorno ai 15 km/l. In marcia il comrfot è notevole e le sospensioni riescono a ben assorbire tutte le deformazioni del manto. I rapporti del cambio, però, sono piuttosto lunghi la leva, soprattutto in scalata, risulta gommosa. In alternativa, con 1.500 euro di spesa, si può optare per il cambio automatico. I prezzi, partono da una base di 28.000 euro.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 2|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *