Seat Sport rafforza la sua squadra nel World Touring Car Championship

MotoriSeatSport

SEAT Sport affronta una nuova stagione nel World Touring Car Championship (WTCC) con rinnovate speranze e con l’obiettivo di superare gli eccellenti piazzamenti degli anni precedenti.
SEAT Leon WTCC
Se nel 2004 ha ottenuto la prima vittoria e nel 2005 ha lottato apertamente per le prime posizioni in tutte le corse con un bilancio finale di tre vittorie, nel 2006 l’obiettivo è lottare per i Campionati piloti e costruttori.

L’evoluzione tecnica della SEAT Leon WTCC, che ha debuttato ad Oschersleben, e la vittoria ottenuta a Valencia con Jordi Gené al volante, sono le credenziali con cui SEAT Sport si presenta a questa edizione 2006. La squadra si è rinforzata con tre nuovi piloti e una seconda struttura per la preparazione delle sei auto che disputeranno il Campionato. Jordi Gené, Rickard Rydell e Peter Terting, i piloti 2005, potranno contare su nuovi compagni: Yvan Muller, Gabriele Tarquini e James Thompson.

Tutte le vetture saranno fabbricate e sviluppate negli impianti SEAT Sport di Martorell, ma nelle corse la squadra sarà rinforzata dalla struttura di Oreca, che sarà quella che si occuperà delle vetture di Muller e Thompson. La squadra al completo ha portato a termine un lungo lavoro di sviluppo e messa a punto durante l’inverno, sotto la direzione di Xavi Serra, recentemente nominato Responsabile Tecnico del progetto WTCC, per giungere nelle migliori condizioni alla prima corsa della stagione che avrà luogo nel circuito italiano di Monza il 2 aprile.

Protagonisti

Jordi Gené: “La mia speranza per questa stagione è che la squadra SEAT giunga all’ultima corsa in lotta per i titoli dei costruttori e dei piloti. E logicamente mi piacerebbe molto essere io a dover lottare per questo titolo, perché il lavoro svolto durante l’inverno mi fa credere che ciò è possibile”.

Yvan Muller: “È difficile stabilire quali sono le differenze tra il Campionato britannico, che è quello da cui provengo, e il WTCC. Sono due storie diverse, anche se sino a questo momento mi sono adattato molto bene al cambiamento. Abbiamo una vettura che è una base eccellente, un punto di partenza che ci permetterà di migliorare costantemente”.

Gabriele Tarquini: “Mi piace molto l’atmosfera di SEAT Sport, è molto simile a quella a cui sono abituato nelle squadre italiane. Sia il modo di lavorare che lo stile di vita sono molto simili, e quasi non mi sono reso conto che sono in una squadra nuova. L’obiettivo è, logicamente, lottare per la vittoria in ogni corsa, o almeno per il podio”.

Peter Terting: “Senza dubbio quest’inverno è stato fatto molto lavoro e con un costante miglioramento. Adesso siamo diventati una grande squadra, e stare gareggiando al fianco di tanti “masters” della Turismo è un grande stimolo per me ed una fonte di insegnamento ineguagliabile per continuare ad imparare”.

James Thompson: “La stagione sarà tremendamente eccitante, e sono sicuro che otterremo grandi successi tra tutti e per tutti. Sono molto contento di essere in questa squadra, e un cambiamento così è sempre una sfida che mi dà motivazioni”.

Rickard Rydell: “Ogni giorno andiamo meglio, sono sicuro che possiamo vincere corse ed essere competitivi su tutti i circuiti perché i nostri ingegneri hanno fatto un gran lavoro per ottenere questo plus di potenza che ci mancava nei lunghi rettilinei. Il mio obiettivo è vincere, e siamo sulla strada giusta per raggiungerlo”.

SEAT Leon WTCC

JAIME PUIG, DIRETTORE DI SEAT SPORT
“Vogliamo essere Campioni”

La squadra SEAT Sport prepara a fondo la sfida della stagione 2006, che disputerà con sei piloti ufficiali e la SEAT Leon, e Jaime Puig, Direttore di SEAT Sport, riassume chiaramente le aspirazioni della squadra per questa stagione: “Lavoriamo per diventare Campioni del Mondo, e pertanto l’unico obiettivo possibile è aspirare a vincere le corse. Abbiamo migliorato su tutti i fronti e nell’assicurarci una buona compenetrazione dei piloti con le loro macchine”.

Questa sarà la quarta stagione di SEAT Sport nei Campionati Turismo, prima Europeo e dall’anno scorso Mondiale, e pertanto, finito il primo ciclo di tre anni, la fase di apprendistato ed organizzazione si può considerare terminata. Per il 2006 la squadra passa da tre a sei piloti, “tutti con contratto con SEAT Sport, ossia, tutti ufficiali. Partiranno sin dalla prima corsa senza ordini di scuderia e tutti con gli stessi mezzi e le stesse possibilità”.

Con sei piloti, la struttura della squadra si rafforza con una organizzazione esterna. Spiega Jaime Puig che “per ragioni di logistica, ci appoggiamo alla squadra francese Oreca, il cui prestigio internazionale ed esperienza è fuori da qualsiasi dubbio. Loro gestiranno due vetture, ma queste saranno ufficiali come tutte le altre. Tutte le modifiche e gli sviluppi che possano prodursi durante la stagione saranno applicati a tutti allo stesso modo. Sarà una squadra ufficiale di sei vetture con due strutture semplicemente per questioni di operatività”.

Jordi Gené, Rickard Rydell e Peter Terting, i tre piloti che hanno ottenuto vittorie nella scorsa stagione, saranno in compagnia di Yvan Muller, Gabriele Tarquini e James Thompson: “Sono stati scelti tre piloti con grande esperienza, non solo nelle competizioni, ma anche nel Turismo, provenienti da tre Paesi riconosciuti come Italia, Francia e Gran Bretagna, tutti vincitori del BTCC. Questa decisione non coinvolge solo l’aspetto sportivo, ma anche quello strategico della SEAT, non per niente questo Campionato è una grande vetrina che sta suscitando molto interesse nei Paesi in cui la presenza SEAT si sta consolidando”.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 0|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *