Toyo Tires al Motor Show per emozionare

Motor Show 2008MotoriToyo

Il 2008 ha segnato per Toyo Italia un decisivo balzo in avanti per quanto riguarda immagine e posizionamento all’interno del settore: dopo l’apertura della nuova sede non poteva mancare l’appuntamento motoristico di punta dell’anno, il Motor Show.
Toyo
Nei i suoi 200 mq di stand all’interno del padiglione 32, l’azienda giapponese presenta per questa edizione della manifestazione bolognese tutti i modelli top di gamma della sua collezione tra i quali spicca il pneumatico di punta T1R. Completano la scenografia due vetture che avranno sicuramente un forte impatto sia sul pubblico che sugli operatori: due modelli che uniscono creatività, grinta ed eleganza.

Si tratta di una Ford Mustang, preparata dalla Gandin Motors di Treviso, con cerchi da 20”, gommati con gli pneumatici sportivi Toyo T1R, nella misura 255/35 R20 95Y per l’anteriore 275/30 R20 97Y per per la parte posteriore; una Lotus Exige preparata dalla Trivellato di Padova, gommata con il pneumatico semi-slick R888 nelle misure 195/50 R16 97Y per l’anteriore e 225/45 R17 94W per la parte posteriore.

Interamente ricoperte di materiale riflettente, le pareti dello stand si presentano come un gigantesco specchio sul quale spiccano in rilievo i loghi blu dell’azienda, creando suggestivi giochi di luci e riflessi che aumentano l’effetto spettacolare dell’ambiente. Una moquette blu glitterata contribuisce ad arricchire gli spazi dal gusto vagamente “disco” dell’intero stand. L’immagine che si propone di dare Toyo è quindi quella di un’azienda grintosa e moderna, che sa mettersi continuamente in gioco per essere al passo con i tempi e saperne percepire le nuove tendenze. Un’azienda che malgrado la sua storica e consolidata esperienza sa essere “giovane” e continuamente innovativa.

In sintonia con la scenografia dello stand l’animazione per questa edizione è stata affidata alla scuola di danza fiorentina “51%Danza”, che ha già con successo accompagnato Toyo a Rimini. Un gruppo di ballerine, guidate ed accompagnate dal coreografo Emanuele Saulino (vincitore di numerosi riconoscimenti internazionali), con la loro bravura sapranno trasformare l’ambiente in una vera e propria “dance floor”.

Resta invariata invece la speciale attenzione di Toyo per il drifting, presente non solo sulla pista Motor Sport Stadium del Motor Show ma anche all’interno dello stand, dove è stata allestita una piccola stanza “delle meraviglie”. Le pareti specchiate di questo spazio di dimensioni ridotte mescolate alle proiezioni sul soffitto che riproducono scene di drifting creano un emozionante coinvolgimento: un modo elettrizzante per perdersi completamente nella passione dei motori.

Per quanto riguarda il drifting, una grossa novità accompagnerà le performance di questa edizione: oltre ai consueti piloti professionisti di Go Faster quest’anno sarà presente anche una sezione “vip”, il “Toyo Superbikers Drifting”: il giorno 7 saranno infatti personaggi del calibro di Graziano Rossi, Marco Simoncelli, Andrea Dovizioso e Guido Meda a guidare le potenti Mustang che si esibiranno in pista.
Una sfida a colpi di spettacolari derapate e sbandate che terrà inchiodato il pubblico dal 5 all’ 8 dicembre nel Motor Sport Stadium (Area 48) con il “Toyo Drifting Show”, confermando il sempre crescente successo di questa disciplina giapponese presso le piste di tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *