Alcantara per gli interni della Porsche 718 GTS

AlcantaraMotori

La lunga storia della collaborazione tra Alcantara e Porsche si arricchisce di un altro capitolo, quello dedicato alle nuove 718 Boxster e Cayman in allestimento GTS.
La gamma 718 rappresenta la porta di accesso al mondo Porsche, declinato fino ad oggi in due cilindrate – 2.0 da 300 CV e 2.5 da 300 CV – a cui sono abbinate le versioni “base” ed S, il flat four turbo ha ricevuto una iniezione di potenza, fino a 365 CV, che è una delle caratteristiche distintive della versione GTS.

Questa si distingue dalle altre due per una superiore dinamica di guida e per una dotazione di serie particolarmente completa, con un ampio utilizzo di Alcantara® per gli interni, a cui si aggiunge il sapiente uso delle doppie cuciture rosse a contrasto. Il materiale made in Italy, con le sue qualità uniche e inimitabili è perfetto per definire un abitacolo che non vuole rinunciare a nulla né in termini di sportività né di esclusività.

Con 290 km/h di velocità massima e uno 0-100 km/h da 4,1 secondi, la Boxster e la Cayman GTS si affacciano nell’Olimpo delle supercar, pur mantenendo una versatilità adatta all’uso quotidiano. Alcantara® è la scelta di elezione perché offre il massimo anche in termini di resistenza all’usura, tanto che sulle 718 GTS viene applicata proprio dove il contatto e lo sfregamento sono più frequenti, ovvero il bracciolo centrale – con serigrafia Porsche – e gli appoggiabraccia delle portiere.

Anche i pannelli porta sono in Alcantara®, così come il rivestimento del portaoggetti anteriore, delle alette parasole e dell’imperiale. In queste applicazioni il materiale rende al massimo quanto a qualità sensoriale percepita e impatto visivo, andando a creare un insieme coordinato e accogliente componenti rivestiti in Alcantara®, ovvero quelli più sollecitati nella guida sportiva. Oltre al sedile di chiara ispirazione racing, dove Alcantara® è abbinata alla pelle per massimizzare la traspirabilità, il materiale si trova anche sull’intera corona del volante e sul pomello della leva del cambio, per garantire il massimo grip alle azioni del pilota.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *