Formula 1, massima sicurezza con SLS AMG GT e C 63 AMG Station Wagon

Mercedes-BenzMotori

La sicurezza nel Campionato di Formula 1® 2013 è firmata Mercedes AMG, il marchio High-performance della Stella. Per la diciottesima volta la F1® Safety Car e la F1® Medical Car saranno due Mercedes-AMG: SLS AMG GT e C 63 AMG Station Wagon verrano impiegate dalla Direzione di Gara in caso di cattive condizioni meteorologiche o eventi imprevisti. Le due vetture hanno esordito nella gara di apertura della stagione di Formula 1® a Melbourne, in Australia. Appuntamento per il prossimo fine settimana con il “PETRONAS MALAYSIA GRAND PRIX 2013”.

La F1® Safety Car ufficiale è pilotata dal tedesco Bernd Mayländer affiancato dal collaboratore FIA britannico Pete Tibbetts. La FIA (Fédération Internationale de l’Automobile) ha affidato il compito di guidare la Safety Car al quarantunenne pilota Bernd Mayländer, dal 2000. Quando il calendario di Formula 1 lo consente, Mayländer, nativo di Schorndorf, Germania, lavora anche come istruttore per l’AMG Driving Academy e partecipa agli eventi speciali organizzati da quest’ultima in qualità di ambasciatore del marchio. Il copilota Pete Tibbetts (46 anni, dalla Gran Bretagna) è in costante contatto radio con la Direzione di Gara.

DNA da supercar per un’esemplare dinamica di marcia
SLS AMG GT è semplicemente perfetta per l’impiego in Formula 1®. La straordinaria dinamica di guida di SLS AMG GT affonda le proprie radici in un DNA da vera supersportiva: grazie alla carrozzeria spaceframe in alluminio, la F1® Safety Car ufficiale pesa soli 1.620 kg (peso a vuoto a norma DIN). Grazie anche al sistema di lubrificazione a carter secco, è stato possibile montare il V8 AMG in posizione più bassa, con conseguente abbassamento del baricentro della vettura. La posizione di montaggio del motore dietro l’asse anteriore, e la configurazione “transaxle” del cambio a doppia frizione sul retrotreno, assicura una ripartizione ideale del peso tra avantreno e retrotreno con un rapporto di 47% : 53%. Come normalmente accade sulle vetture da competizione, sul fronte sospensioni si è optato per una configurazione a doppio braccio oscillante in alluminio: elevate velocità in curva, precisione di sterzata, agilità di livello superiore e bassa inerzia nei rapidi cambi di direzione sono la norma per SLS AMG GT.

SLS AMG GT è equipaggiata con il V8 AMG da 6,3 litri (591 CV e 650 Nm), cambio sportivo AMG SPEEDSHIFT DCT a 7 rapporti, assetto sportivo con sospensioni AMG RIDE CONTROL, impianto frenante AMG in materiale composito e cerchi in lega fucinati a 10 razze AMG, verniciati in nero opaco e torniti con finitura a specchio. E per conferire al V8 un sound ancora più entusiasmante, viene adottato un terminale di scarico espressamente sviluppato per la Safety Car: un omaggio ai tifosi della Formula 1®, siano essi lungo la pista o incollati al televisore. SLS AMG GT passa da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi ed in 11,2 secondi raggiunge i 200 km/h.

La barra luminosa sul tetto
Visivamente, il principale tratto distintivo tra SLS AMG GT di serie e Safety Car ufficiale F1® è il tetto della Ali di gabbiano sul quale è installata, su uno speciale cofano in fibra di carbonio, una barra luminosa dall’efficiente profilo aerodinamico che garantisce un flusso d’aria ottimale sullo spoiler integrato nel portellone, che fuoriesce automaticamente a velocità superiori a 120 km/h.

Tutte le funzioni luminose della barra sono assicurate da LED che garantiscono nel contempo rapidità di risposta e bassi consumi.

• Verde: le due luci verdi, posizionate centralmente sulla parte anteriore e posteriore della vettura, sono accese quando la SLS AMG GT entra in pista all’inizio di un intervento. Verde permanente è il segnale per tutti i piloti di Formula 1® di superare la Safety Car.
• Arancione: non appena la Safety Car viene a trovarsi davanti a tutte le vetture di Formula 1®, i LED verdi si spengono e si accendono quelli arancioni. Le luci lampeggianti arancioni sulle estremità esterne della barra indicano il divieto assoluto di sorpasso.

Nella barra luminosa sul tetto è integrata anche una telecamera, mentre una seconda telecamera accanto alla targa posteriore consente a pilota e copilota di tenere d’occhio le monoposto che seguono tramite un monitor nella cabina di guida. La targa speciale sul posteriore con la dicitura “Safety Car” e 700 LED verdi garantiscono la visibilità in ogni condizione. Altra importante dotazione è rappresentata dalle luci stroboscopiche nei fari anteriori e posteriori, attivate in modo permanente forniscono una funzione generale di segnalazione durante l’intervento della Safety Car.

13 interventi in nove gare del Campionato di Formula Uno 2012
Nella passata stagione la F1® Safety Car ufficiale è stata impiegata in 9 gare su 20. Nel 2012 SLS AMG è entrata in pista complessivamente 13 volte, percorrendo un totale di 53 giri ed una distanza di 281 km. SLS AMG GT ha debuttato in Formula 1® nel “GRAN PREMIO FORMULA 1 SHELL DEL BELGIO del 2012”, prendendo il posto di SLS AMG.

C 63 AMG Station Wagon è la F1® Medical Car
Anche nella stagione 2013, Mercedes-AMG affiancherà alla F1® Safety Car ufficiale la F1® Medical Car ufficiale. Dal 2008 C 63 AMG Station Wagon ha il compito di garantire una rapida risposta in caso di incidente. La Medical Car segue anche il gruppo di Formula 1® durante il giro iniziale, fase critica della corsa quando le auto sono ancora in gruppo e molto vicine le une alle altre.

Il V8 AMG da 6,3 litri di C 63 AMG è dotato del pacchetto AMG Performance ed eroga una potenza di 487 CV. L’eccezionale dinamica di guida è inoltre assicurata da sospensioni coilover regolabili, impianto frenante ad elevate prestazioni AMG, cerchi in lega leggera AMG con pneumatici di dimensioni 235/35 R 19 (anteriori) e 255/30 R 19 (posteriori), bloccaggio del differenziale ed ESP® a 3 stadi. Visivamente, la Medical Car è simile alla Safety Car: la barra luminosa sul tetto, i loghi FIA ed F1®, le luci stroboscopiche a LED anteriori e posteriori. La targa posteriore con illuminazione a LED e la scritta “Medical Car” differenziano il modello speciale dalla vettura di serie. Per garantire il flusso d’aria ottimale al radiatore, lo spoiler anteriore AMG dispone di prese d’aria più grandi e feritoie di ventilazione laterali.

Spazio a volontà nel bagagliaio per le apparecchiature di emergenza
La F1® Medical Car ufficiale è guidata dal pilota da corsa Alan van de Merwe (Sudafrica); il suo copilota è il Dott. Ian Roberts (Gran Bretagna), Capo Medico ufficiale FIA. Due assistenti medici di una clinica appositamente selezionata nei pressi del circuito siedono invece nel vano posteriore. Quattro sedili sportivi AMG con cinture di sicurezza a sei punti, due monitor integrati nella consolle centrale per il controllo della gara ed una radio sintonizzata per comunicare con la direzione di gara distinguono gli interni della F1® Medical Car ufficiale da quelli della C 63 AMG Station Wagon di serie. Notevole lo spazio a disposizione per le necessarie apparecchiature di emergenza, tra cui un defibrillatore ed un apparecchio per la respirazione artificiale.

Da 18 anni Mercedes-AMG firma le Safety e le Medical Car
Mercedes-AMG vanta una lunga esperienza sul fronte progettazione, sviluppo ed impiego della F1® Safety Car ufficiale e della F1® Medical Car ufficiale. L’azienda con sede ad Affalterbach è costantemente attiva ai vertici delle competizioni motoristiche internazionali dal 1996.

Le Safety Car Mercedes-AMG
1996: C 36 AMG (W 202)
dal 1997: CLK 55 AMG (C 208)
2000: CL 55 AMG (C 215)
dal 2001: SL 55 AMG (R 230)
2003: CLK 55 AMG (C 209)
dal 2004: SLK 55 AMG (R 171)
dal 2006: CLK 63 AMG (C 209)
dal 2008: SL 63 AMG (R 230)
dal 2010: SLS AMG (C 197)
dal 2012 (GP Belgio): SLS AMG GT (C 197)

Le Medical Car Mercedes-AMG
1996: C 36 AMG (W 202)
1997: C 36 AMG (W 202); E 60 AMG (W 210)
dal 1998: C 55 AMG Station Wagon (S 202)
dal 2001: C 32 AMG Station Wagon (S 203)
dal 2004: C 55 AMG Station Wagon (S 203)
dal 2008: C 63 AMG Station Wagon (S 204)

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *