Le Ragioni dell’Aragosta, il film di Sabrina Guzzanti su Zelig TV il 25 aprile

Società

Giovedì 25 aprile (ore 21.30), su Zelig TV va in onda in PRIMA TV FREE Le ragioni dell’aragosta di Sabina Guzzanti. Un’esilarante film all’interno del ciclo Regia, sostantivo femminile, quattro pellicole provenienti dalla library di Istituto Luce Cinecittà – in onda tutti giovedì alle 21.30, sul canale 63 del digitale terrestre – che valorizzano il contributo al femminile nella cinematografia italiana e straniera.

Le ragioni dell’aragosta è la quarta opera in veste di regista di Sabina Guzzanti, girato nel 2007 in stile mockumentary, con protagonista un cast interamente italiano composto, oltre che dalla Guzzanti stessa, daPier Francesco Loche, Francesca Reggiani, Cinzia Leone, Antonello Frassari e Stefano Masciarelli.

Lo storico cast di Avanzi, chiamato a raccolta da Sabina Guzzanti, si ritrova a distanza di quindici anni nella borgata di Su Pallosu, nella Sardegna occidentale: scopo della rimpatriata è l’allestimento di uno spettacolo teatrale, onde sensibilizzare l’opinione pubblica circa la crisi in cui versano i pescatori di aragoste nell’isola. Nel corso della preparazione dell’opera e dell’inevitabile ricordo dei vecchi tempi, ognuno degli amici rivela il proprio lato privato, i sogni, le ossessioni e le debolezze.

La mini rassegna Regia, sostantivo femminile prosegue il 2 maggiocon l’intenso L’Albero delle pere (1998) di Francesca Archibugi, film crudo ma allo stesso tempo poetico, che porta in scena temi della società contemporanea, con tre apprezzati volti del cinema italiano,Valeria Golino, Sergio Rubini e Stefano Dionisi. La rassegna al femminile si chiude il 9 maggio con un titolo internazionale, La storia di Agnes Browne commedia del 1999 diretta dalla grande Anjelica Huston, qui anche attrice insieme a un ottimo cast tra cui il simpaticissimo Tom Jones, che mostra uno spaccato al femminile delle donne Irlandesi nel 1967.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 3|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *