Azimut Yachts star al Boot di Dusseldorf 2020

Azimut YachtsMotori

Reduce dall’incoronazione – per la ventesima volta ─ di primo costruttore di superyacht al mondo, Azimut Yachts si affaccia al 2020 con programmi da leader. Al Boot 2020, il Salone Nautico Internazionale di Düsseldorf in calendario dal 18 al 26 gennaio, il Cantiere si presenterà con sei barche per un totale di oltre 120 metri di lunghezza totale: Grande S10, ammiraglia della Collezione S, che con i suoi quasi 29 metri sarà lo yacht più grande che il brand abbia mai portato al Boot, una speciale versione dell’S6, gli Azimut 78 e 72 della Collezione Flybridge, l’Atlantis 45 e il Magellano 53.

Il Boot 2020, di cui Azimut Yachts è orgogliosa protagonista anche quest’anno, sarà senz’altro arricchito dalla presenza dell’Azimut Grande S10: novità dell’anno in casa Azimut è stata una vera stella durante i saloni di settembre in Costa Azzurra per i contenuti tecnologici e per il design di grande fascino, uscito dalle matite degli ispiratissimi Alberto Mancini per le linee esterne e Francesco Guida per gli interni.
Il progetto, unico nel panorama nautico, richiama la filosofia di una villa moderna e raffinata affacciata sul mare, con accenni al car design e al contempo all’eleganza classica dei megasailer.

Altra novità della fiera tedesca sarà l’S6 Sportfly, una versione innovativa dell’S6, il modello di grande successo oggetto di una famosa installazione la scorsa primavera in Times Square. Su questa nuova versione il principale elemento di novità riguarda la realizzazione di un flydeck, così da offrire un’ampia e godibile area lounge aggiuntiva sul tetto della tuga. Al flydeck si accede attraverso una scala a ribalta e a scomparsa. Nel pozzetto, poi, un mobile appositamente disegnato integra la scala valorizzando ulteriormente la percezione di maggior spazio del fly.

Azimut Yachts

L’altra novità del salone tedesco è il 72 Flybridge presentato con un nuovo esclusivo décor che riafferma gli stilemi del brand. Un importante intervento di illuminotecnica, di valenza sia estetica sia funzionale, caratterizza i cielini dell’imbarcazione, mentre gli esterni si rinnovano grazie al nuovo design delle finestrature di prua, adesso più affusolate e slanciate. Infine, sul fly, il pulpito di poppa è stato impreziosito con pannellature in vetro trasparente.

La flotta Azimut presente al Salone di Düsseldorf si completa con il 78, anche questo novità dell’anno, e primo Flybridge dotato di propulsione a tre Volvo Penta IPS, l’ Atlantis 45 ─ yacht di 14,60 metri firmato Neo Design, con due cabine e un’enorme capacità di storage ─ e Magellano 53, caratterizzato da exterior styling & concept di Cor D. Rover e dalla carena semidislocante Dual Mode, che assicura una navigazione confortevole e un’eccellente tenuta anche in diverse condizioni di mare.

“Il Boot è il primo appuntamento del nuovo anno solare e noi siamo fieri di prendere parte a questa manifestazione, che sta diventando sempre più centrale nel panorama delle fiere nautiche internazionali. Per questo abbiamo scelto di portare a Düsseldorf alcuni tra i nostri modelli di maggiore successo, comprese alcune novità. Auspichiamo di trovare gli stessi riscontri positivi che hanno caratterizzato l’inizio della stagione, partita all’insegna di ottimi riscontri commerciali”, ha commentato Marco Valle, amministratore delegato di Azimut Yachts.

 

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *