Nissan svela il nuovo Juke a Ginevra

MotoriNissan

Giunto sul mercato poco più di tre anni fa, Nissan Juke ha usato l’arma dell’innovazione per creare un segmento automobilistico del tutto nuovo. Proprio come Nissan Qashqai ha inventato il segmento dei crossover, Juke ha esplorato nuove frontiere, creando un crossover dalle dimensioni più compatte e contraddistinto da un design di grande effetto e tecnologie d’avanguardia. Grazie a uno strepitoso mix di originalità stilistica, dinamica di guida e raffinatezza degli interni, Juke ha riscosso un successo commerciale importante ed immediato, vendendo 420.000 esemplari in meno di 40 mesi ed eclissando senza fatica le rivali.

Ora, in linea con la filosofia di Nissan improntata al costante sviluppo dei prodotti, si apre un nuovo capitolo nella storia di Juke. Determinato a rivendicare la paternità di un segmento in continua crescita, Juke si appresta a riaffermare la sua autorità tra i piccoli crossover proponendo livelli ancora più alti di stile e raffinatezza.

Dopo essersi guadagnato la reputazione di trend-setter all’esordio, il nuovo Juke migliora ulteriormente il proprio design, dotandosi anche di nuovi equipaggiamenti e offrendo un vasto programma di personalizzazione.

Le modifiche estetiche apportate al frontale e alla coda, con maggiore enfasi sui tratti di raffinatezza e sportività, si accompagnano a tutta una serie di nuovi, importanti contenuti: motore turbo ridimensionato da 1,2 litri, caratterizzato da prestazioni migliori e consumi ed emissioni ridotti; motore DIG-T 1.6 rivisto; trazione integrale ottimizzata, con Torque Vectoring System; nuovi cerchi in lega; dotazioni di ultima generazione, fra cui un nuovo impianto audio, l’ultima versione dell’interfaccia NissanConnect, il pacchetto di sicurezza Nissan Safety Shield, il sistema Dynamic Control di Nissan, e nuovo tetto in vetro apribile, disponibile su richiesta.

Gli interventi nell’area di carico hanno portato a un incremento di spazio del 40% nelle versioni a due ruote motrici. Agli acquirenti viene, inoltre, offerta la possibilità di rendere davvero unico il proprio Juke, personalizzandolo grazie all’ampia scelta di colori e di rivestimenti per gli interni.

Il restyling e l’ampliamento della gamma daranno un’ulteriore accelerata alla crescita di Juke, già al secondo posto nella classifica dei modelli Nissan più amati in Europa, aiutandolo a calcare lo stesso straordinario percorso compiuto dal “fratello maggiore” Qashqai.

Esponente best-seller del segmento B di fascia alta, Juke ha superato nelle vendite tutti i competitor diretti, compresi quelli dei marchi tedeschi. E a spingere Juke al vertice della classifica non sono stati soltanto i modelli entry-level: in Europe, la motorizzazione più venduta è stata l’unità benzina da 1,6 litri, mentre l’allestimento top di gamma Tekna ha rappresentato oltre un terzo di tutte le vendite.

A fare da presa sui clienti è stata anche l’offerta di versioni speciali, in particolare i modelli n-tec, e le edizioni limitate come Ministry of Sound, per non parlare del richiamo esercitato dalla versione sportiva Nismo.

Ormai prossimo alla soglia delle 420.000 unità vendute, Juke ha registrato 135.000 vendite nel solo 2013, e con l’arrivo della nuova versione si profilano altri positivi risultati. Tutti i modelli Juke venduti in Europa sono anche costruiti in Europa, presso l’impianto super produttivo di Sunderland, in Gran Bretagna, dove servono ben tre turni di lavoro al giorno per soddisfare la domanda.

Per moltissimi acquirenti, Juke è stato anche il primo contatto con il marchio, un dato molto significativo per Nissan. Addirittura l’85% degli acquirenti non aveva mai posseduto una Nissan in precedenza, risultato che non solo fa del modello il più grande “conquistatore” della gamma, ma che dimostra anche con quanta facilità Juke abbia superato la migliore concorrenza, attirando a sé un gran numero di nuovi clienti provenienti anche da auto più grandi.

“Abbiamo stupito il settore con Qashqai, il primo crossover, e con Juke abbiamo bissato l’impresa. Juke ha un design ancora più originale e audace di Qashqai, e piace a un pubblico più giovane e disinvolto. “Le modifiche apportate al nuovo Juke non potranno che rafforzare questo appeal, andando a cementare la leadership di Nissan nel mercato dei crossover”, ha detto Guillaume Cartier, Senior Vice President Vendite e Marketing di Nissan in Europa.

Le vendite del nuovo Juke inizieranno durante l’estate 2014.

Il design di forte impatto è sempre stato il tratto distintivo di Juke rispetto a qualsiasi competitor: un mix di robustezza e sportività che ha fatto di questo crossover compatto un’icona di stile. I designer Nissan non hanno voluto modificare radicalmente le proporzioni per non compromettere l’inconfondibile presenza di Juke, ma sono comunque riusciti ad apportare alcuni cambiamenti di rilievo alle linee del veicolo. Davanti, i gruppi ottici superiori sono stati ridisegnati e ora integrano luci diurne a LED a doppia intensità, mentre i fari, più luminosi grazie alle lampade allo xeno, sfoggiano nuovi coprifari. La griglia presenta il nuovo logo del marchio, mentre il frontale è stato irrobustito con una finitura più resistente sotto il paraurti. Sui nuovi specchietti retrovisori sono stati integrati gli indicatori di direzione a LED e, quando previste dalla dotazione, anche le telecamere del sistema Around View Monitor.

In coda, il paraurti ha una forma più aggressiva che ben si abbina ai fari posteriori a boomerang con guida luminosa a LED, per dare al nuovo Juke un aspetto molto più particolare di notte. La palette cromatica è stata ampliata a dieci colori. Tre le nuove tinte: Sunlight Yellow metallizzato, Ink Blue metallizzato e rosso pastello. Completa la serie di modifiche esterne la nuova gamma di cerchi, che prevede versioni in acciaio o in lega da 16 pollici sugli allestimenti entry-level Visia, e cerchi in lega da 17″, in stili diversi, per gli allestimenti superiori Acenta e Tekna. Sono inoltre disponibili su richiesta dei nuovi cerchi in lega da 18″ con inserti colorati, perfetti per conferire un tocco personale a Juke. Gli inserti colorati sono anche previsti dai nuovi pacchetti di personalizzazione, che consentono di rendere assolutamente unico l’aspetto delle ruote. I diversi pacchetti offrono anche colori a contrasto per specchietti, soglie delle portiere, spoiler al tetto e maniglie.

Se il design esterno differenzia Juke da qualsiasi altro veicolo sulla strada, gli interni non sono da meno, soprattutto per la console centrale di ispirazione motociclistica. Apportare modifiche fini a se stesse sarebbe quindi stato controproducente. I designer Nissan hanno invece trovato il modo di rendere l’ambiente interno ancora più originale e dinamico attraverso i diversi rivestimenti. Di serie, gli interni sono realizzati in un grigio sofisticato, che dona all’auto un’anima tecnica. Ma basta scegliere un pacchetto di personalizzazione per ravvivare di rosso, bianco, nero o giallo brillante tutta una serie di elementi, come la console centrale e i pannelli alle portiere. A seconda dei modelli, i sedili rivestiti in tessuto offrono la scelta fra due versioni, comfort e sport, mentre sugli allestimenti top di gamma sono in pelle.

Sui modelli a due ruote motrici è stata modificata la forma del bagagliaio, che vede così incrementare il proprio spazio del 40%, arrivando a toccare una capacità totale eccellente per la categoria: ben 354 litri. A differenza dei rivali, Juke permette di caricare al tempo stesso una valigia grande e una media, ed è abbastanza largo e profondo da ospitare un passeggino. L’area di carico si fa ancora più versatile grazie al sedile posteriore che può essere abbattuto per fare posto agli oggetti particolarmente voluminosi, mentre il doppio pianale regala maggiore flessibilità allo sfruttamento dello spazio.

La dotazione di serie su tutti i modelli comprende: luci diurne a LED, radio CD con ingresso AUX-In, indicatore del cambio per una guida più efficiente e sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici. Le versioni Visia 1.5 dCi e 1.6 hanno di serie anche i cerchi in lega, il climatizzatore manuale, il computer di bordo e il sedile di guida regolabile in altezza. L’equipaggiamento di serie dei modelli Acenta è arricchito da fendinebbia, cerchi in lega da 17″, climatizzatore automatico, comandi audio a distanza, connettività Bluetooth per telefono e streaming audio, cruise control e limitatore di velocità, finiture interne cromate e Nissan Dynamic Control System.

Novità per il nuovo Juke, il Nissan Dynamic Control è un avanzato sistema di controllo che consente di scegliere fra tre diverse modalità di guida (Normal, Sport, Eco) e di consultare informazioni istantanee per regolare le varie impostazioni e funzioni di bordo. La dotazione di serie dell’allestimento Tekna è completato da specchietti retrovisori pieghevoli a regolazione elettrica, sensori di pioggia e luce, Intelligent Key con pulsante Start/Stop, l’ultima versione del sistema NissanConnect con retrocamera per parcheggio/retromarcia, Around View Monitor e pacchetto Safety Shield.

La versione aggiornata di NissanConnect offre la connettività con gli smartphone e l’accesso a una vasta scelta di app, dai social media ai contenuti di intrattenimento come la radio via Internet – il tutto attraverso un ampio schermo touchscreen a colori da 5,8 pollici. Il navigatore satellitare di ultima generazione è integrato con Google® per offrire informazioni utili durante il viaggio: previsioni del tempo, stazioni di servizio nelle vicinanze, hotel, ristoranti, punti di interesse e molto altro. La funzione Send-to-Car, inoltre, permette al guidatore di inviare al sistema di bordo gli itinerari programmati sul PC di casa. Sono previsti anche lo streaming audio Bluetooth, la connettività con i telefoni cellulari e gli ingressi Aux-in e USB.

Quando non in modalità “infotainment”, lo schermo funge anche da display per l’ultima versione del pionieristico sistema Around View Monitor (AVM) di Nissan, che offre in tempo reale una visuale dall’alto a 360° per facilitare e rendere sicure le manovre di parcheggio. Sfruttando le telecamere dell’AVM, i sensori, il sistema radar e altre sofisticate tecnologie, il pacchetto Safety Shield di Juke integra una serie di funzionalità studiate per garantire al veicolo la massima sicurezza. I sistemi Lane Departure Warning, Blind Spot Warning e Moving Object Detection, ad esempio, emettono segnalazioni visive e acustiche che permettono di scongiurare potenziali collisioni.

Infine, la dotazione dei modelli Acenta e Tekna include una bellissima finestra sul mondo: un ampio pannello in vetro apribile sul tetto, che consente di inondare l’abitacolo non solo di luce naturale ma anche di aria fresca. Il pannello, che una volta aperto poggia sulla sezione posteriore del tetto in modo da non sottrarre spazio in altezza ai passeggeri, misura 964 mm in larghezza e 837 mm in lunghezza, pari a due terzi della superficie del tetto. La larghezza e la lunghezza di apertura sono, rispettivamente, di 693 mm e 301 mm, per regalare all’abitacolo un piacevole senso di ariosità.

Le motorizzazioni disponibili per il nuovo Juke sono tre, di cui un’unità benzina rivista e un’altra del tutto nuova. A rimanere invariato è l’apprezzato diesel 1.5 dCi da 110 CV (81 kW). Il motore a benzina DIG-T da 1.2 litri, sviluppato dall’Alleanza, va a sostituire l’uscente 1.6 da 117 CV. Si tratta di un’avanzata unità turbo a iniezione diretta capace di erogare 115 CV (85 kW) e 190 Nm di coppia. Nonostante le dimensioni modeste (1197 cc), ha energia da vendere e la esprime con accelerazioni più nette, livelli superiori di coppia (190 Nm, appunto) e una flessibilità ottimizzata rispetto all’1.6 aspirato proposto finora. Il peso più contenuto del DIG-T da 1.2 l, la funzione automatica Stop/Start di serie e la maggiore efficienza nei consumi si traducono in prestazioni più pulite ed economiche: i dati relativi a emissioni di CO2 e consumi sono, rispettivamente, 126g/km* e 5,5 l/100km*.

L’attuale motore a benzina DIG-T 1.6 è stato rivisto nel segno di una maggiore erogazione di coppia ai bassi regimi, sotto i 2.000 giri/min. Con una potenza di 140 kW, è già conforme alla normativa Euro6 con emissioni target di anidride carbonica di 139g/km per le versioni 2WD. Tra le ottimizzazioni figurano anche un rapporto di combustione più alto (passato da 9,5 a 10,5:1), migliori tecnologie di riduzione degli attriti e sistema EGR (ricircolo dei gas di scarico) raffreddato.

Oltre alla trasmissione manuale a sei rapporti, il nuovo Juke 1.6 DIG-T 4WD è disponibile in opzione con un nuovo cambio Xtronic, che migliora ulteriormente l’efficienza dei consumi, le caratteristiche di accelerazione e le prestazioni complessive.

“Il nuovo Juke fa tesoro delle qualità che hanno decretato l’enorme successo del modello originario. L’esclusiva linea da crossover è ancora più energica, mentre gli interni esprimono grande carattere. “Con le motorizzazioni nuove e le tecnologie d’avanguardia di cui è dotato, il nuovo Juke promette di mantenersi saldamente in testa alla concorrenza”, ha affermato Guillaume Cartier.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *