Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Motori

Nuova Mazda CX-60: anteprima italiana per la ibrida plug-in da oltre 300 CV

E’ il modello con cui Mazda punta al grande salto nell’olimpo dei SUV premium. La nuova Mazda CX-60 si è mostrata, in anteprima nazionale a Roma, con uno stile bello, dinamico, e l’eleganza delle ultime evoluzioni del design Kodo.

Lunga 4.745 mm, larga 1.890 mm, alta 1.680 mm, con un passo di 2.870 mm, Mazda CX-60 ha una presenza davvero “importante”. L’adozione della nuova piattaforma LPG (Large Platform Group) con motore trasversale e trazione posteriore, consente proporzioni tipiche di SUV decisamente premium con sbalzi ridotti, specie all’anteriore, e un cofano lungo per ospitare motori di dimensioni maggiori. Il muso è sviluppato verticalmente con la nuova calandra che sfoggia luci diurne a Led integrate nell’inserto che si estende fino ai gruppi ottici. La linea di cintura è ben marcata e dalla linea del terzo finestrino laterale nasce un “gomito” inclinato, quasi a tenere l’auto piantata a terra.

L’elegante design degli interni di qualità premium introduce l’idea di Kaichô – un elemento di rottura che mescola materiali e aspetti diversi come legno d’acero, pelle nappa, tessuti giapponesi lavorati in modo unico e dettagli cromati, e Musubu, l’arte della rilegatura che è stata l’ispirazione per una cucitura del cruscotto dal particolare dettaglio.

Il trattamento delle finiture in legno d’acero riflette l’estetica giapponese di Hacho: equilibrio asimmetrico o irregolarità intenzionale. I diversi motivi e i filati dei tessuti intrecciati rispondono in modo sensibile ai cambiamenti di luce e alla tecnica di cucitura giapponese chiamata Kakenui, creando cuciture “appese” con spazi tra i tessuti delle rifiniture che rivelano il materiale sottostante.

Le tecnologie incentrate sull’uomo sono state ripensate e affinate per perfezionare l’esperienza di guida Jinba Ittai e, più che mai, per soddisfare le esigenze individuali di chi guida. Come, ad esempio, l’innovativo Sistema di Personalizzazione per il Conducente Mazda che, grazie ad un sistema in grado di “leggere” il volto del guidatore, riconosce l’occupante del sedile di guida e regola automaticamente ciò che lo circonda – la posizione del sedile, il volante, gli specchietti, l’head-up display, e persino le impostazioni del suono e della climatizzazione – per adattarlo al suo fisico e alle sue preferenze personali.

La Mazda CX-60 PHEV guida l’introduzione in Europa di modelli ibridi plug-in con un powertrain che combina un motore Skyactiv-G 2.5, quattro cilindri benzina a iniezione diretta, con un grande motore elettrico da 100 kW e una batteria ad alta capacità da 355V e 17,8 kWh.

Questa combinazione di motore termico e motore elettrico fornisce una potenza totale di sistema di 327 CV/241 kW e un’abbondante coppia di 500 Nm, facendone la autovettura da strada più potente che Mazda abbia mai prodotto. La Mazda CX-60 PHEV offre prestazioni davvero impressionanti, accelerando da 0-100 km/h in soli 5,8 secondi.

Viceversa, e in particolare quando viaggia con il solo motore elettrico, la nuova Mazda PHEV mostra eccezionali credenziali ambientali. Il consumo di carburante combinato WLTP è di soli 1,5 l/100 km, e le emissioni di CO2 combinate WLTP sono di soli 33 g/km. La Mazda CX-60 e-Skyactiv PHEV offre una autonomia di 63 km in solo elettrico con la vettura che viaggia a una velocità massima di 100 km/h.

Numerosi nuovi sistemi di sicurezza attiva: See-Through View, un monitoraggio con visione a 360° di nuova generazione che amplia il campo di visibilità alle basse velocità; Turn Across Traffic Assist (assistente di svolta nel traffico); rilevamento dei pedoni SBS-R; Emergency Lane Keeping (mantenimento della corsia in emergenza); i-Adaptive Cruise Control (i-ACC) (regolatore di velocità adattivo intelligente); e BSM Vehicle Exit Warning (che in retromarcia avverte dell’approssimarsi di altri veicoli).

Con il lancio della CX-60 PHEV, Mazda compie un passo importante verso la sua ambizione di diventare completamente carbon neutral entro il 2050. Nei prossimi anni Mazda continuerà a sviluppare l’elettrificazione in un’ampia gamma di nuovi prodotti. La Mazda MX-30 REV combinerà la trazione elettrica permanente con un generatore a motore rotativo per offrire un’autonomia illimitata e, nel 2023, presenterà un nuovo modello più grande della CX-60 e dotato di tre file di sedili.

Quattro sono i livelli di allestimento proposti: Prime-line, l’allestimento base, Exclusive-line quello intermedio, e Takumi e Homuri come allestimenti alto di gamma. Tutti gli allestimenti sono dotati di climatizzatore a doppia zona, touch screen centrale TFT a colori da 12 pollici, radio DAB, Bluetooth, Wireless Apple CarPlay e Android Auto, navigatore satellitare e cruise control.

I prezzi della CX-60 vanno da un minimo di 49.950 euro per la Prime Line ad un massimo di 55.850 euro per la Takumi. Per completare la dotazione ci sono 4 pacchetti opzionali. Partiti già i pre-ordini, arriverà nelle concessionarie italiane a settembre.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Ti potrebbe interessare

Motori

Dall’1 al 2 ottobre FIAT partecipa alla seconda edizione di Rom-E, il festival sull’eco-sostenibilità patrocinato dal Ministero della Transizione Ecologica e dal Comune di...

Motori

Una vacanza con tutta la famiglia senza il cane? Certo che no! Quando c’è da divertirsi devono esserci anche Attila e Cannella; e non...

Motori

L’offerta ŠKODA a emissioni locali zero si amplia con l’avvio della fase di prevendita italiana del Nuovo ENYAQ Coupé iV, il modello che affianca...

Motori

Torna la sigla GSe! Dopo aver annunciato il ritorno del marchio GSe per i modelli sportivi ed elettrificati, Opel oggi ha pubblicato informazioni e...