Polini Italian Cup: duelli roventi per la 3^ prova sul circuito di Pomposa

PoliniSport

Un’atmosfera da spiaggia anche senza tavole da windsurf, ma con tanto sole, gare e grande agonismo con accesi duelli in pista. Questa la sintesi del weekend disputato sull’impianto di Pomposa per i piloti che hanno partecipato al terzo appuntamento stagionale con il Tricolore della Polini Italian Cup. Una “due giorni” caratterizzata da turni di prove libere il sabato e, domenica, da vivacissime gare dense di agonismo in una prova che ha anche segnato il giro di boa del Campionato.

SCOOTER 70 EVOLUTION OPEN: CORSI AI RIPARI
Nico Morelli scatta in modo impeccabile portandosi al comando con Filippo Corsi e Matteo Tiraferri in un mix di sportivissime sane leggere “sportellate”, che trovano l’apice con l’attacco di Corsi a Morelli concluso però con un’innocua scivolata per entrambe i piloti. I due risalgono subito in sella, ma Tiraferri è ormai in solitaria fuga inseguito da Castellini e Passanisi. I due danno spettacolo con un bel confronto fino a quando Corsi concretizza la sua rimonta portandosi in seconda posizione nonostante la strenua resistenza di Castellini in grande forma che finirà terzo. Bella rimonta anche per Morelli che termina quinto alle spalle di Passanisi. Gara2 vive sul duello serrato fra i due piloti del Team Polini Scooter; Matteo Tiraferri e Filippo Corsi che infiammano la tribuna con i rispettivi Polini-JOG. Nico Morelli finirà terzo precedendo Nicolò Castellini che però fa suo il terzo gradino del podio nella classifica di giornata.

SCOOTER 70 EVOLUTION MONOMARCA: TUTT’ALTRO CHE SCONTATA
Classe Scooter 70 Evolution Monomarca abbinata a Open con Gara1 ancora stregata in partenza per Marco Moroni, che avrebbe dovuto prendere il via con la pole position di questa classe (quinto tempo assoluto), ma che purtroppo rimane appiedato nel giro di ricognizione rinunciando di conseguenza al via. A mostrarsi sono gli altri piloti della “Mono”; Filippo Tognarelli e Alessio Tarabella. Il primo uscirà però di scena nel finale lasciando la vittoria ad Alessandro Fabbri che si aggiudica Gara1 su Tarabella e Cristian Picciallo. In Gara2 Marco Moroni parte finalmente bene inserendosi nel gruppo dei migliori della Open con un’ottima sesta posizione. Dietro Moroni seguono Tarabella e Tognarelli; giro dopo giro Moroni consolida la sua leadership concludendo davanti a Tognarelli e Alessio Tarabella.

TROFEO VESPA 135cc. CLASSIC: PIACENTINI ALLUNGA
La presenza di Gianluigi Scalvini scalda gli animi per i tanti anni di militanza del pilota bresciano nel Motomondiale 125. Scalvini parte con il secondo tempo scattando davanti a tutti in Gara1. Il leader di campionato, Piacentini dopo qualche giro sorprende Scalvini superandolo e contenendo il suo ritorno. Nel finale Scalvini dovrà poi cedere la seconda posizione a Marco Leaso. In Gara2 è Piacentini a scattare davanti a tutti lasciandosi dietro Scalvini e Leaso. Scalvini attacca e supera Piacentini al termine del rettilineo con una staccata che sorprende il leader di campionato. Piacentini, però, tenta la risposta all’interno chiudendo la curva successiva innescando un’inevitabile contatto con Leaso con i due a terra. Cadono. Piacentini riparte e recupera fino a chiudere in seconda posizione superando nel finale anche Cristian Mammi che finisce terzo. Un problema tecnico dovuto al contatto con Piacentini vede invece Leaso finire nelle retrovie.

SCOOTER 70 EVOLUTION AMATORI: MODENA DOMINATORE
Giornata da dimenticare per il leader di classifica Elia Angeli che parte dalla quarta fila con il tredicesimo tempo. Ad approfittare della situazione è Modena che parte al comando e tenta la fuga sul terzetto capitanato dallo sloveno Luka Koren, Gabriele Beghelli e Roberto Pagliaccia. Quest’ultimo commette però un errore cadendo e ripartendo attardato in dodicesima posizione anche se poi riuscirà a risalire in nona piazza. Beghelli nel finale attacca Koren e si porta in seconda posizione tentando fino all’ultimo di superare Modena, ma finirà terzo. In Gara2 un contatto nel corso del primo giro a centro gruppo costringe alla sospensione provvisoria della gara, per alcuni protagonisti i danni subiti ai propri scooter sono tali da costringerli al ritiro. Gara2 bis riparte con Modena subito in fuga seguito da Kore. Dopo una lunga lotta tra Pagliaccia e Novelli è Beghelli che riesce a finire terzo. Alle sue spalle si scambiano la posizione all’ultimo giro Novelli (quarto) e Girardi (quinto).

SCOOTER 100 BIG EVOLUTION OPEN: AL FOTOFINISH
In Gara1 Nico Morelli parte bene involandosi solitario al comando. Julien Vitali e Antonio Righetti provano a inseguire, ma alle loro spalle Stefano Scribano supera Righetti per poi avere la meglio anche su Vitali portandosi cosi in seconda posizione. Per la quinta piazza è duello tra Adriano Sisti e Diego Pelle, quest’ultimo si deconcentrerà aprendo così la strada a Sisti. Sul finale Scribano recupera su Morelli, ma il pilota del team CM Motor Sport, mantiene le distanze andando a vincere davanti a Scribano e Righetti. Gara2 vede ancora protagonisti assoluti Morelli e Scribano. Il primo mantiene la testa della corsa per oltre metà gara fino a quando Scribano decide di passare all’attacco. I due taglieranno in volata l’arrivo con lo JOG di Scribano che perde qualche millesimo di secondo a causa della ruota anteriore che s’impenna all’uscita dell’ultima curva. Buona prova anche per Alex Rota e Adriano Sisti. Solo quinto Julien Vitali dolorante per una contusione rimediata nelle qualifiche.

PIT BIKE XP 125 4T: UN ALTRO LORENZO!
Lorenzo Pirrè è il dominatore di questo terzo appuntamento. In Gara1 parte male dalla pole position, Gianluca Cuttitta ne approfitta e rileva il comando. Passano i giri ma emerge sempre più Pirrè grazie al suo ritmo insostenibile che lo vede involarsi solitario al comando. Alle sue spalle è lotta a tre per la seconda posizione; alla fine la spunta Cuttitta su Alessandro Fabbri e Gabriele Camorcia. In Gara2 Pirrè è ancora il più rapido portandosi solitario al comando malgrado qualche timido tentativo di pressione da parte di Cuttitta che finirà secondo davanti a Fabbri e Camorcia.

DISCO FRENO POLINI per ZIP: EVOLUTION
Polini Motori continua la ricerca anche nel campo della sicurezza e presenta il disco freno Evolution tipo WAVE in acciaio, tagliato al laser, trattato termicamente e lavorato su impianti produttivi CNC. Un disco freno molto tecnico che per essere montato correttamente richiede una modifica con tornitura del mozzo ruota del tuo scooter Piaggio ZIP.
La modifica al mozzo ruota e il maggior raffreddamento ottenuto grazie al nuovo disegno, permettono di controllare le dilatazioni alle alte temperature che si traducono in una resistenza ottimale anche alle sollecitazioni più estreme e un’ottimizzazione dell’usura delle pastiglie. Nella guida del tuo Scooter Zip noterai un aumento di maneggevolezza e una migliore prontezza di risposta e modulabilità in frenata.

Ma le novità al reparto frenante non finiscono qui, perché sul Polini-JOG di Matteo Tiraferri hanno fatto bella mostra anche due nuovissime pompe freno artigianali ricavate dal pieno.

CLASSIFICHE DI CAMPIONATO

SCOOTER 70cc EVOLUTION OPEN
1. Tiraferri punti 140; 2. Corsi 130; 3. Gabellini 71; 4. Gurrieri 64; 5. Zani 62; 6. Passanisi 62; 7. Castellini 55; 8. Nuti 50; 9. Morelli 27; 9. Berlini 17.

SCOOTER 70cc EVOLUTION MONOMARCA
1. Fabbri punti 114; 2. Picciallo 92; 3. Tognarelli 91; 4. Tarabella 91; 5. Parodi 60; 6. Mancuso 42; 7. Moroni 34; 8. Ziarelli 22; 9. Serventi 0.

SCOOTER 70cc EVOLUTION AMATORI
1. Angeli punti 102; 2. Modena 98; 3. Beghelli 66; 4. Calce 65; 5. Novelli 65; 6. Pagliaccia 63; 7. Penzo 62; 8. Frigè 48; 9. Ceriotti 43; 10. Protti 42; 11. Tentoni 34; 12. Inversini 29; 13. Schiappa 29; 14. Girardi 23; 15. Costa 15; 16. Rubino 14; 17. Loreto 11; 18. Nardini 11; 19. Cecchi Rocchetti 8; 20. Cremonese 4; 21. Roberti 4; 22. Sfiller 1; 23. Alberti 0; 24. Cantarella 0; 25. Bortignon 0; 26. Lamonaca 0; 27. Fusari 0.

SCOOTER 100cc. BIG OPEN
1. Scribano punti 128; 2. Vitali 98; 3. Morelli 79; 4. Righetti 70; 5. Mihael 59; 6. De Carolis 53; 7. Rota 51; 8. Sisti 48; 9. Ciacci 37; 10. Pelle 33; 11. Zucchi 29; 12. Tiraferri 25; 13. Bianchini 24; 14. Brignoli 18; 15. Buna 5.

VESPA CLASSIC 135cc
1. Piacentini punti 145; 2. Leaso 109; 3. Mammi 79; 4. Rutigliano 64; 5. Meneghetti 62; 6. Bigarelli 49; 7. Scalvini 41; 8. Brunolaro 36; 9. Bianchin 22; 10. Vitali 0.

PIT BIKE 125cc 4T
1. Cuttitta punti 135; 2. Camorcia 111; 3. Pirrè 105; 4. Fabbri 88; 5. Carminati 66; 6. Lauro 59; 7. Caddeo 55; 8. Calce 26; 9. Mammi 16; 10. Grotto 15; 11. Zucchi 10; 12. Sisti 6.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *