Zip Securi Tech, la cerniera a prova di ladro

DelseyModa

Meno di due secondi. E’ il tempo sufficiente ad un ladro per forzare la zip di un bagaglio. La chiusura a cerniera rappresenta un facile mezzo d’accesso, il punto debole di una borsa ben chiusa: basta una piccola pressione con una semplice penna e la cerniera si apre mettendo a rischio il contenuto. E in altrettanti due secondi la cerniera si richiude con il cursore, senza lasciare traccia. Purtroppo capita anche di non accorgersene subito e, spesso, ci si ritrova a fine vacanza con la brutta sorpresa di una valigia “alleggerita”. Solo nel 2009 sono state quasi 33 milioni le valigie perse oppure consegnate in ritardo o danneggiate, in tutto il mondo.
Zip Securi Tech
E, una volta che il bagaglio è stato perso, i rischi di furto sono altissimi poiché lo stesso può giacere incustodito per giorni nei depositi di “lost & found” degli aeroporti prima che vengano rintracciati e riconsegnati ai proprietari.

Delsey sfida i ladri e lancia “ZIP SECURI TECH”, un’efficace soluzione per prevenire l’apertura del proprio bagaglio nonostante il lucchetto. E’ economica e facile da usare: inserita direttamente nella valigia, non necessita di ulteriori regolazioni.

E’ realizzata secondo un innovativo sistema: una resistentissima cerniera doppia unita da un solo cursore che la apre e la chiude, rendendo difficoltosa e quasi impossibile la manomissione, come dimostrato dai severi test cui è stata sottoposta. E, oltre a proteggere dai furti, assicura un’ottima tenuta della zip durante il trasporto, anche in caso di bagagli molto pieni.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 0|||hiddenCountRequest: 0

2 Commenti

  1. antonio cristallo ha detto:

    SENSAZIONALE. INCREDIBILE

    Penso alle migliaia di viaggiatori che, prima di questa innovazione, sono stati derubati.

  2. gabriella ha detto:

    Credo anch’io che questa costituisca un’innovazione vincente: è pratica, semplice, non ingombrante e alla portata di tutti! Non ci resta che testarla intraprendendo un bel viaggio 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *