Il ‘Barbiere di Siviglia’ di Rossini a Frosinone dopo trent’anni!

Società

Giovedì 15 dicembre al Teatro Nestor di Frosinone, Europa Musica, sotto la direzione artistica di Renzo Renzi, porta in scena un nuovo allestimento del Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini.

La regia del melodramma buffo in due atti su libretto di Cesare Sterbini, tratto dalla commedia omonima di Caron de Beaumarchais, è affidata a Gianmaria Romagnoli, le scene sono di Giovanni Di Mascolo. Il racconto narra della bella Rosina contesa tra don Bartolo e il Conte d’Almaviva che sarà aiutato da Figaro, il barbiere “factotum della città”, a conquistare il cuore della ragazza. Il tema è affrontato dal regista senza discostarsi dalla tradizione ma smussando le asprezze, donando dinamicità alla storia con l’aiuto di una drammaturgia parallela e di tecnologie d’avanguardia, effettuando un lavoro specifico sull’espressività e la gestualità degli interpreti.

Domenico Balzani è Figaro, Patrizia Cigna è Rosina. Il Conte d’Almaviva è impersonato da Giuliano Di Filippo, Bartolo da Giorgio Carli, Basilio da Carlo Di Cristoforo, Berta da Arianna Castelli e Fiorello da Andrea Scorsolini. L’Orchestra Sinfonica Europa Musica e il Coro Lirico Italiano sono diretti da Claudio Micheli. I costumi sono curati da Andrea Sorrentino.

Da oltre trent’anni Frosinone non ospita nel proprio territorio un’opera lirica. Questa nuova spettacolare produzione, fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale, è il primo appuntamento del progetto di una stagione operistica, frutto della collaborazione tra il Comune, Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Europa Musica e sostenitori privati. L’intento è quello di ampliare l’offerta culturale, di creare un nuovo polo, in alternativa a Napoli e Roma, per assistere alla Grande Opera, di proporre alla popolazione luoghi di alta formazione – quali sono le migliori produzioni operistiche – creando in prospettiva una sinergia con il Conservatorio di Musica della Città del Lazio.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 5|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *