Europcar Mobility Group Italia al Future Mobility Expoforum

EuropcarMotori

Europcar Mobility Group Italia, parte di uno tra i principali player del settore della mobilità, è partner del Future Mobility Expoforum, l’importante evento di settore che si svolge a Torino il 18 e 19 novembre. Marco Meloni, Head of Urban Mobility Europcar Mobility Group Italy, partecipa al panel Maas&Shared Mobility al fianco di istituzioni, stakeholders e società di consulenza, contribuendo a delineare gli scenari futuri della mobilità e i conseguenti impatti economici, sociali e ambientali degli stessi. Diversi i temi affrontati da Marco Meloni, a partire dalla vision di Europcar Mobility Group sulla mobilità del futuro e sull’importanza strategica della mobilità cittadina.

Considerato il PIL Mondiale generato da tutte le Industries, il comparto Mobility è oggi al secondo posto (subito dopo quello del Food) ma da qui al 2030 passerà in prima posizione, producendo il 19% del totale (Source: International Data (IDC), Siemens “Megacity Challenges”, World Bank, Oliver Wyman analysis). Nel panorama della mobilità la tendenza alla quale si assiste già da tempo è quella che vede il graduale abbandono dell’auto di proprietà, soprattutto nelle grandi città, a favore di soluzioni di mobilità adatte a soddisfare una specifica esigenza. Soluzioni come il vehicle sharing sono ormai parte integrante dell’offerta di mobilità nei più importanti centri urbani, ed è proprio per presidiare il mercato della mobilità a 360°, con l’ambizione di diventarne leader, che Europcar Mobility Group opera attraverso la Business Unit Urban Mobility.

Ubeeqo – il principale brand commerciale gestito dalla BU Urban Mobility – gioca un ruolo di primo piano in questo contesto grazie all’offerta di car sharing cittadino a postazioni fisse nelle principali città europee tra cui Milano, ma anche di corporate car sharing che per le aziende rappresenta un’alternativa conveniente alla gestione di parco auto in pool.

Ubeeqo promuove inoltre una mobilità pulita ed ecosostenibile, lo dimostrano i dati a disposizione del Gruppo secondo i quali ogni veicolo in carsharing a postazioni fisse sostituisce in media da 10 a 20 vetture di proprietà, il che si traduce in risparmio di spazi dedicati ai parcheggi, riduzione del traffico e delle emissioni di CO2.

Nel 2019 il brand è cresciuto su tutti i fronti anche in Italia, con un incremento della domanda di corporate carsharing da parte delle aziende e raddoppiando gli iscritti all’open carsharing nella città di Milano.

“Abbiamo partecipato con piacere a questo importante appuntamento che fa il punto sulla mobilità, uno dei temi fondamentali per il futuro della nostra società e che sta vivendo un momento di svolta. L’aumento delle megacities, l’esplosione demografica ed i conseguenti livelli di traffico e di inquinamento sono i fattori che stanno determinando il cambiamento radicale in questo mercato. Cresce il bisogno di soluzioni di mobilità urbana innovative, adatte alle diverse necessità degli utenti e che rappresentino un’alternativa conveniente alla proprietà dei mezzi. Per questo la Business Unit Urban Mobility si conferma sempre più centrale nelle strategie di sviluppo di Europcar Mobility Group: nel 2018 ha fatto registrare un incremento di fatturato pari al 45% rispetto all’anno precedente e nel 2023 arriverà a pesare per il 10% sul fatturato totale del Gruppo. In Italia, vista la crescente attenzione per le nuove forme di mobilità e per il vehicle sharing, il nostro brand Ubeeqo può contare su importanti aree di sviluppo: ampliare il portafoglio di clienti sul fronte corporate, incrementare la flotta e approdare in nuove città sul fronte dell’open carsharing.”- conclude Marco Meloni, Head of Urban Mobility Europcar Mobility Group Italy.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *