Il Programma Autonomy sponsor dei Tori Seduti

FIATPubblicità e EntertainmentSport

Oggi al Mirafiori Motor Village di Torino è stata presentata la sfida di Ice Sledge Hockey tra la squadra piemontese dei “Tori Seduti” e la formazione lombarda “Armata Brancaleone” che si svolgerà domani alle ore 10.00 presso il Palaghiaccio Tazzoli.
Programma Autonomy Fiat 500
Valevole per il Campionato Italiano, la partita tra “Tori Seduti” e “Armata Brancaleone” consentirà di conoscere da vicino questa disciplina sportiva nata negli anni Sessanta dove gli atleti con disabilità agli arti inferiori sono seduti su slitte munite di lame e si spingono sul ghiaccio grazie a una coppia di stecche che gli consente anche di giocare il disco.

La conferenza stampa è stata inoltre l’occasione ideale per presentare anche “Il design for all e l’innovazione”, l’appuntamento che l’1 e 2 dicembre 2008 darà vita a due workshop formativi sul tema del sostegno ai diversamente abili attraverso prodotti e servizi, dalla casa allo sport. L’incontro è parte del calendario di Torino 2008 World Design Capital.

In qualità di Main Sponsor, Fiat Group Automobiles partecipa ad entrambi gli eventi con il Programma Autonomy, l’iniziativa con la quale l’Azienda opera dal 1995 per realizzare servizi e mezzi di trasporto individuali e collettivi destinati a chi ha ridotte capacità motorie, sempre in linea con le continue novità di prodotto, e per favorire l’avvicinamento dei diversamente abili all’automobile. Tra l’altro, durante la conferenza stampa è stata ufficializzata la sponsorizzazione dei Tori Seduti da parte delProgramma Autonomy. Vincitori dei primi tre scudetti, la squadra piemontese cercherà quest’anno di spodestare i campioni della stagione passata, le Aquile del Sud Tirolo. Da sottolineare che tra le fila dei Tori Seduti ci sono ben cinque atleti della Nazionale Italiana, in preparazione per le qualificazioni alle prossime Paralimpiadi di Vancouver del 2010.

Inoltre, al Mirafiori Motor Village erano esposti due esemplari di Alfa Romeo MiTo e Lancia Delta trasformate secondo i principi del Programma Autonomy e realizzati da due fra i tanti allestitori che collaborano con Fiat Group Automobiles nel settore delle attrezzature speciali per la mobilità assistita. In dettaglio, la Lancia Delta è stata preparata dalla ditta Kivi ed è dotata di acceleratore elettronico a cerchiello, posto sotto il volante, e leva-freno a lungo braccio completa di blocco freno e clacson. Inoltre, il cliente può apprezzare la porta rototraslante elettrica che rende la porta posteriore sinistra scorrevole agevolando così il carico a bordo della carrozzina dietro il posto guida. Invece, preparata dalla ditta Handytech, l’Alfa Romeo MiTo è dotata di acceleratore a semicerchio, posto sopra il volante, rivestito in pelle e con funzionamento totalmente indipendente dai sistemi originali del veicolo. Inoltre, la vettura dispone di leva-freno a lungo braccio verticale completa di blocco freno e clacson. Infine, il cliente può apprezzare la servofrizione elettrica: si tratta di un dispositivo, composto da un servomotore elettrico gestito da una centralina elettronica, che simula le caratteristiche di un cambio automatico. In dettaglio, su questo esemplare di MiTo il cambio marcia è gestito da un pulsante posto sulla leva del cambio (il sistema è neutralizzabile tramite un interruttore che ripristina le funzioni originali della frizione).

Dunque, su queste vetture esposte – come su tutte le altre della gamma Fiat, Alfa Romeo e Lancia – possono essere montati questi e altri speciali dispositivi. Si tratta di soluzioni semplici da installare e che si integrano perfettamente nell’abitacolo senza compromettere ergonomia, abitabilità, comfort e sicurezza della vettura. Si affiancano ai comandi di serie consentendo così la guida anche a persone senza difficoltà motorie. Inoltre, si possono smontare facilmente e offrono quindi il vantaggio di poter rivendere l’auto sia attrezzata sia come una vettura normale. Infine, sono disponibili molte facilitazioni finanziarie riservate alla clientela diversamente abile.

La sponsorizzazione della squadra dei Tori Seduti è in perfetta sintonia con l’impegno del Gruppo Fiat che, attraverso numerose e prestigiose iniziative sportive, punta ad abbattere pregiudizi e luoghi comuni: infatti, non esistono competizioni “diverse” ma solo abilità “diverse”, in quanto tutti gli atleti hanno la stessa volontà di vincere e di superare qualunque ostacolo. La migliore dimostrazione di questo impegno è la partecipazione del Gruppo Fiat – Programma Autonomy, in qualità di Main Sponsor, ai “Campionati Italiani di Sci Disabili 2008”, alla Coppa del Mondo di tennis in carrozzina svoltasi a Cremona, oltre che essere stato Partner Ufficiale ai IX Giochi Paralimpici Invernali di Torino 2006. Senza dimenticare la sponsorizzazione nel 2007 dei Campionati del Mondo di Handbike e dei Campionati Europei di “Ice Sledge Hockey”.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *