Al RomaFictionFest la nuova fiction italiana prodotta da Sky

FestivalSkySocietà

Le prime immagini di “Romanzo Criminale 2“, l’annuncio di due nuovi progetti di miniserie che verranno prodotte o coprodotte in Italia: sono le novità che Sky presenta al RomaFictionFest, rilanciando l’impegno nella produzione di nuova fiction e confermando la volontà di sperimentare nuovi linguaggi, dando spazio a storie di cronaca, attualità, costume e mal-costume fortemente italiane, avvalendosi di attori e registi di grande richiamo. In arrivo anche tre nuovi serial tv firmati da HBO e Tele Munchen, con protagonisti d’eccezione del cinema internazionale, da Al Pacino a Sebastian Koch, interprete de “Le vite degli altri’’.
Romanzo Criminale 2
Sky presenta in anteprima, nella sezione Eventi Speciali del RomaFictionFest, le prime attese immagini di Romanzo Criminale 2 – La serie, una produzione Cattleya e Sky Cinema per la regia di Stefano Sollima. I 10 nuovi episodi in onda in esclusiva su Sky Cinema a novembre 2010, racconteranno la parabola discendente e conclusiva della banda di criminali ormai cambiati per sempre e spinti verso una spirale di violenza, tradimenti e vendette.

Dopo il grande successo di pubblico e di critica della prima stagione, torna una delle serie italiane di maggior successo degli ultimi anni, tra l’altro uno dei rari esempi di produzione che ha trovato riscontro anche all’estero, venduta – tra gli altri – anche in Spagna, America Latina, Canada, Paesi Scandinavi e Paesi Bassi, in Francia è stata trasmessa da Canal + ed ha riscosso un successo senza precedenti per una lunga serie italiana.

Un ambizioso progetto di ricostruzione storica segna l’avvio della prima coproduzione internazionale firmata da Sky: “I Medici”. È un dramma storico in 8 episodi che racconterà vizi e virtù della più importante famiglia del Rinascimento, in una imponente coproduzione per BBC realizzata da Kudos (società di Shine Group) con WildSide la realtà produttiva del settore cinematografico e televisivo recentemente fondata da Lorenzo Mieli. La serie, creata da Frank Deasy e Adrian Hodges, è basata sulla vera storia della più straordinaria famiglia del Rinascimento italiano, incentrata sulle figure di Cosimo e di suo nipote Lorenzo, in un contesto storico che presenta sorprendenti richiami alla realtà di oggi; in uno scenario dominato dal potere delle banche e del denaro, da lotte per la supremazia, corruzione e fondamentalismi religiosi. Alla saga familiare epica de “I Medici” fa da sfondo Firenze, la più seducente e creativa città del XV secolo. Cosimo, Piero e Lorenzo, i fondatori della dinastia, dominano la scena con la loro irriverenza, vitalità, grande spirito imprenditoriale e ambizioni senza freni.

Una dinastia così potente da finanziare la più grande nascita di arte e architettura che il mondo ricordi, su uno sfondo di violenze e cospirazioni, intrighi amorosi e assassinii che rendono il periodo mediceo appassionante come un romanzo. È già più che un’ipotesi la realizzazione di un sequel della serie, che giunga a raccontare l’impatto determinante di personaggi come Machiavelli, Michelangelo e Galileo. Produttori esecutivi de “I Medici” per Kudos sono Jane Featherstone e Derek Wax. “I Medici” è un progetto sviluppato in collaborazione con Anne Mensah di BBC Scozia.

Con “I Medici” Sky Italia “Muove i suoi primi passi nello sviluppo di un progetto di coproduzione internazionale”, ha dichiarato Nils Hartmann, Direttore canali Cinema e Intrattenimento Sky Italia, “siamo convinti che questa sia una serie che affonda delle solide radici nella storia e nella cultura Italiana e al tempo stesso è di grande attrattiva per una audience globale. È un progetto perfetto che conferma l’impegno di Sky a investire in produzioni locali che mostrano una forte impronta creativa”.
Temple Grandin
Altra storia tipicamente italiana. Sarà battuto nell’autunno 2010 il primo ciak di Faccia d’Angelo la nuova miniserie targata Sky Cinema dedicata alla figura di Felice Maniero, il boss della cosiddetta Mafia del Brenta. Una produzione Goodtime per Sky Cinema in 2 episodi, ambientati tra il Veneto e la Croazia, con un soggetto originale, sceneggiato da Andrea Porporati (già regista de “Il dolce e l’amaro”) e ispirato al libro di Andrea Pasqualetto e Felice Maniero “Una storia criminale”.
È una storia tutta italiana, incentrata su un personaggio molto noto del mondo del crimine nostrano, mente e braccio armato che ha messo a segno rapine, assalti a portavalori, colpi in banche e uffici postali.
Era il 1993 quando, dopo vent’anni di rapine, sequestri, evasioni, omicidi, traffico di armi e droga e associazione mafiosa, il capo della mala del Brenta fu arrestato nel suo lussuosissimo yacht al largo di Capri, alimentando ulteriormente la fama di criminale amante della bella vita e abituato al lusso appariscente.

Tra arresti, clamorose evasioni, scandali di corte e gossip da rotocalco “Faccia d’Angelo” diviene collaboratore di giustizia e oggi, protetto da una nuova identità, sconta la pena in una località segreta.
Sky Cinema raccoglie una nuova sfida: raccontare le vicende di un personaggio controverso e a suo modo affascinante, in un contesto storico-politico intricato e ricco di aspetti ancora non del tutto chiariti, realizzando una storia per la tv che illumini una realtà storica e culturale ma anche il percorso psicologico e personale di un personaggio tutto italiano con una innata quanto temibile passione per il crimine.
Il cast della mini-serie, la cui messa in onda è prevista per la primavera del 2011 su Sky Cinema, è ancora in fase di messa a punto, non è ancora noto ma le accurate selezioni puntano alla ricerca di attori molto connotati linguisticamente, sulla scia di quelle che hanno reclutato i talentuosi membri della Banda di Romanzo Criminale, ora veri e propri idoli per numerosissimi fan.

Sky prosegue anche nell’intensa attività di scouting, per offrire al suo pubblico produzioni d’acquisto che affrontano tematiche importanti e che hanno il loro punto di forza proprio nell’esclusività del prodotto. Film per la tv inediti e di alta qualità che portano il marchio di colossi dell’intrattenimento, su tutti HBO.
Si tratta di prodotti “Premium” pensati e realizzati con gli standard delle produzioni cinematografiche e interpretati da cast di eccellenza. The Sea Wolf, in programma nella sezione Anteprime del Festival, è un’esclusiva mini-serie ispirata all’omonimo romanzo di Jack London, con un cast d’eccezione: Sebastian Koch, tra gli interpreti de “Le vite degli altri”, premio Oscar come migliore film straniero, e “The Black book”; Neve Campbell, star della saga cult “Scream” e il grande Tim Roth, istrionico protagonista di “Lie to me” e di innumerevoli successi (“Le Iene”, “Pulp Fiction”, “La leggenda del pianista sull’Oceano”). È la storia di una grande avventura tra i mari, in due puntate in onda in esclusiva assoluta martedì 13 e mercoledì 14 luglio alle 21.00 su Sky Cinema 1 e 1 HD.
La casa di produzione tedesca Tele Munchen, dopo averne già realizzato nel 1971 una versione di grande successo in 4 parti per il canale televisivo Zdf Channel, nel 2008 ha prodotto questa nuova spettacolare riduzione con la collaborazione della Gate Filmproduktion, Zdf e Rhi.
Si tratta di una produzione ad alto budget (19 milioni di dollari) e con un cast stellare, per una storia nata dalla penna del grande Jack London, un mix perfetto di thrilling e avventura: il mare unisce le vite di Wolf Larsen, il duro comandante della nave “Ghost”, e quella del giovane scrittore Van Weyden. L’interesse comune per una donna li porterà a un duello senza esclusione di colpi.
You Dont Know Jack
Un’eccezionale storia vera per uno splendido e commovente film targato HBO, in esclusiva a ottobre su Sky Cinema e in anteprima nella sezione Concorso Internazionale TV Drama del RomaFictionFest 2010.
La straordinaria Claire Danes (“Romeo + Juliet” di Baz Luhrmann) interpreta la professoressa Temple Grandin nell’omonima serie, tra i più celebri casi di autismo, protagonista di uno dei racconti di Oliver Sacks, raccolti in “Un antropologo su Marte”. Psicologa e zoologa, ospite dei più importanti programmi televisivi, redattrice di articoli per riviste e quotidiani statunitensi, Temple Grandin fu un’importante attivista sia del movimento in tutela dei diritti degli animali che delle persone autistiche.
La sua straordinaria vicenda è al centro di questo film per la tv diretto da Mick Jackson (“Guardia del corpo”) che annovera nel cast anche David Strathairn (nominato all’Oscar per “Good night and good luck”) e Julia Ormond (“Vento di passioni”), e traccia un intenso ritratto della perseverante e determinata scienziata che, affetta da autismo in un’epoca in cui il disturbo era ancora sconosciuto, ha combattuto l’isolamento fino ad imporsi nel mondo accademico.
Il film ripercorre la vita di Temple dalla turbolenta adolescenza fino agli anni dell’affermazione in campo scientifico e della sua battaglia in difesa dell’autismo e per combattere i pregiudizi su questo disturbo, passando per gli anni del college, quando inventò la “hug machine”, una macchina speciale in grado di aiutare le persone affette da questa difficile malattia.
Il film ha ricevuto recensioni entusiastiche su tutti i maggiori quotidiani americani.

You don’t know Jack è il film evento targato HBO, diretto dal premio Oscar Barry Levinson (“Rain Man”) e con un cast guidato da Al Pacino, Susan Sarandon e John Goodman, in esclusiva a gennaio 2011 su Sky Cinema.Si tratta di un sensazionale biopic su Jack Kevorkian, il medico statunitense di origine armena che ha praticato l’eutanasia su oltre 130 malati terminali, interpretato da uno straordinario Al Pacino. La storia racconta in particolare gli anni in cui Kevorkian costruì la “Mercy Machine” (“Macchina della Pietà”), e il primo suicidio assistito avvenuto negli anni Novanta. Kevorkian venne presto ribattezzato “Dottor Morte” ma continuò sempre a dichiararsi fermo sostenitore del diritto di poter scegliere nel pieno delle facoltà mentali se continuare a vivere o meno in condizioni di patologia grave e incurabile.
Per questa sua teoria fu condannato nel 1999 a 25 anni di reclusione per omicidio di secondo grado. Rilasciato nel giugno 2008, si è candidato come indipendente alla Camera, sebbene la condanna gli precluda la partecipazione alle Commissioni. Trasmesso sul canale HBO il 24 aprile 2010, il film è uno dei grandi favoriti ai prossimi Golden Globe.

In anteprima al RomaFictionFest, nell’ambito del Concorso Internazionale TV Comedy, sarà presentata la terza, inedita stagione di 30 Rock, l’esilarante serie comica con Tina Fey e Alec Baldwin, vincitrice di 10 Emmy Award e 6 Golden Globe. La nuova stagione sarà trasmessa in esclusiva assoluta su Sky Uno il prossimo autunno, preceduta a partire dal 16 luglio alle 21.00 dagli episodi della prima e seconda stagione.
La terza serie di “30 Rock” ospiterà star del calibro di Oprah Winfrey, Jennifer Aniston, Steve Martin e Salma Hayek, quest’ultima nel ruolo della fidanzata di Jack (Alec Baldwin). Il pubblico di Sky Uno potrà apprezzare una tra le serie comiche più intelligenti e raffinate, che con sofisticato sarcasmo riflette e fa riflettere sul mondo della tv, in uno show per la tv.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 0|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *