Magical Mystery Tour dei Beatles torna al cinema il 16 ottobre

Cinema

Grande successo di critica e di pubblico per Magical Mystery Tour: il film dei Beatles, proposto per la prima volta al cinema proprio a cinquant’anni dall’esordio discografico dei Fab Four, ha conquistato oltre 9000 spettatori in un solo giorno di programmazione in sole 30 città aggiudicandosi un posto sul podio e classificandosi come terzo film più visto della giornata prima di Brave. Praticamente un sold out per il film del 1967 che è stato visto dai fan storici ma anche da tanti giovanissi che sono rimasti entusiasti di fronte alle trovate visionarie e coloratissime dei Fab Four. Per questo il Magical Mystery Tour raddoppia: sarà proposto nuovamente sul grande schermo il 16 ottobre in tantissime sale italiane.

E’ il settembre del 1967 quando sull’onda dello straordinario successo di Sgt. Pepper, i Beatles danno vita a un film interamente ideato e diretto da loro. Caricano su un pullman una troupe cinematografica, amici, familiari e cast (tra cui spiccano Ivor Cutler, Victor Spinetti, Jessie Robins, Nat Jackley, Derek Royle e l’inimitabile Bonzo Dog Doo-Dah Band oltre ai Beatles che interpretano se stessi) e lasciano Londra per dirigersi verso ovest sulla A30, destinazione Cornovaglia: Magical Mystery Tour sta prendendo vita.

Magical Mystery Tour torna così al cinema in una versione completamente restaurata in alta definizione, remixata in Dolby Digital 5.1 e sottotitolata in italiano. Oltre al film i fan troveranno sul grande schermo immagini inedite del Making of Magical Mystery Tour (con interviste a Paul, Ringo ed altri membri del cast e della troupe) e un approfondimento sui vari protagonisti del film. Tutto a pochi mesi dal successo in sala del documentario di Martin Scorsese George Harrison: Living in the Material World che ha conquistato pubblico e appassionati.

Basato su un racconto libero e improvvisato, secondo lo spirito sperimentale del tempo, Magical Mystery Tour fu l’innovativa chiave di volta per presentare sei nuove canzoni: “Magical Mystery Tour”, “The Fool On The Hill”, “Flying”, “I Am The Walrus”, “Blue Jay Way” e “Your Mother Should Know”. Ringo Starr ha spiegato “Paul disse ‘Ho avuto questa idea’ e noi ci siamo detti ‘Grande!’. Tutto ciò che aveva era il disegno di questo cerchio con un punto sopra: è lì che abbiamo iniziato “. Una volta concluso Magical Mystery Tour venne trasmesso in bianco e nero alle 20:35 su BBC1 il giorno di Santo Stefano del 1967 ad un pubblico di famiglie in attesa di un intrattenimento leggero in stile natalizio.

Mentre la musica fu accolta con entusiasmo informa di un EP doppio, i critici televisivi che si aspettavano qualcosa nello stile di A Hard Days Night e Help!, diedero alla pellicola recensioni povere e in alcuni casi al vetriolo. In seguito alle controversie il film non fu trasmesso negli Stati Uniti ed ebbe solo una distribuzione limitata. Oggi Magical Mystery Tour è diventato ormai un cult movie anche grazie al prezioso restauro voluto dalla Apple Films (supervisionato da Paul Rutan Jr. dell’Eque Inc., la stessa società che ha curato l’acclamatissimo restauro di Yellow Submarine) e a uno scrupoloso lavoro sulla colonna sonora eseguito presso agli Abbey Road Studios da Giles Martin e Sam Okell.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *