Mine Vaganti in concorso al Tribeca a New York

CinemaFandango

Dopo il clamoroso successo al festival di Berlino, dove è stato venduto in 15 Paesi, il nuovo film di Ferzan Ozpetek entra in competizione nella principale sezione del Tribeca, il prestigioso festival fondato a New York da Bob De Niro con la produttrice Jane Rosenthal all’ indomani dell’attentato alle torri gemelle. Unico film italiano selezionato per il concorso che comprende dodici titoli internazionali, a questa nona edizione del Tribeca che si apre il 21 aprile MINE VAGANTI sarà in lizza per i premi al migliore film, al migliore attore e alla migliore attrice. L’irresistibile famiglia di pastai leccesi raccontata da Ozpetek, da domani in uscita nelle sale italiane, è prodotta da Fandango in collaborazione con Rai Cinema ed il sostegno della Apulia Film Commission.
Mine Vaganti
Nei primi tre giorni di uscita, Mine Vaganti ha superato ampiamente i 2 milioni di euro di incasso, dietro solo ad Alice in Wonderland. In buona parte delle oltre 400 sale in cui il film di Ferzan Ozpetek è distribuito, il pubblico ha accolto con frequenti applausi a scena aperta le battute più divertenti dei membri della famiglia Cantone.

È già cult fra gli spettatori non solo pugliesi l’apologo irriverente che Lunetta Savino e Elena Sofia Ricci raccontano sulla ragazza soprannominata per i suoi comportamenti disinvolti “spiaggia libera”. Da rilevare inoltre che in alcune città sabato notte per il grande afflusso sono state programmate proiezioni aggiuntive dopo l’ultimo spettacolo delle 22.30. Mine Vaganti è prodotto da Fandango in collaborazione con Rai Cinema e il sostegno della Apulia Film Commission, distribuito da 01.
Mine Vaganti

3 Commenti

  1. lorena ha detto:

    film molto bello….bravi Pecci,Preziosi e Scamarcio…

  2. katiuscia ha detto:

    film bellissimo e molto emozionante , gli attori tutti molto bravi . è stato un film da una parte divertente ma contemponeareamente drammatico , in questo film si affrontano delle tematiche molto importanti che non bisogna tralasciare al giorno d’oggi . molto belle alcune battute in pugliese . comunque ferzan ozpetek è riuscito a trattare questo argomento molto bene perchè non è facile e sopratutto non è semplice interpretare questo ruolo però grazie a un buon regista si può fare anche di questo

  3. Fiorellino ha detto:

    Grand e tutto lo staff da Scamarcio a pecci da Elena Sofia Ricci a De Marchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *