Una strana cartolina da New York alla Fondazione Furla

Società

“Time travel: a strange postcard from New York.” è il titolo dell’opera che Ra di Martino ha realizzato per la Fondazione Furla. Il video riprende una giovane donna intenta a guardare in lontananza lo skyline di Manhattan, in un silenzio contemplativo rotto solo dai rumori della città. Il lento scorrere delle immagini, quasi immobili nonostante il fluire del tempo, ha il sapore di un vecchio filmato in super8. Una strana cartolina in movimento, come ispirata alla foto di una città poeticamente tinta in colori pastello, quasi disegnata, di una pubblicità vintage degli anni ‘50 e ’60.
il video
Primo di una serie di video d’artista che saranno periodicamente presentati sul sito della Fondazione Furla www.fondazionefurla.org, quest’opera rispecchia la volontà di questa istituzione di indirizzare la propria attenzione verso la sperimentazione, la ricerca e il dialogo con i giovani artisti italiani, anche in un’ottica di reciproca esplorazione tra i linguaggi dell’arte e della moda, portandone i frutti alla portata di un vasto pubblico internazionale.

La Fondazione Furla è nata nel 2008, con sede a Bologna sotto la direzione artistica di Chiara Bertola, per garantire e dare continuità ai progetti messi in essere da Furla in campo culturale, ponendosi come un autorevole referente della tradizione italiana a sostegno della valorizzazione del patrimonio. Proseguendo un percorso iniziato nel 2000 da Giovanna Furlanetto, presidente di Furla S.p.A, con l’istituzione del Premio Furla per l’Arte in collaborazione con la Fondazione Querini Stampalia di Venezia, la Fondazione Furla si propone oggi di diventare un vero e proprio think-tank per artisti e giovani talenti, diventando uno spazio di confronto sulla contemporaneità nell’arte e nel fashion design.
il video
Rä di Martino è nata a Roma nel 1975, vive a Londra dal 1997 dove si è laureata con un MFA presso la Slade School of Art e un BA presso il Chelsea College of Art.
Nel 2005 si trasferisce a New York con una borsa di studio alla Columbia University e l’Istituto Italiano di Cultura. Il suo lavoro si focalizza su film e video, ha partecipato a numerosi festival internazionali. Recentemente ha partecipato al Manifesta7, Bolzano 2007; Italics presso Palazzo Grassi, MMCA di Chicago; Senso Unico al PS1, NY.
Ha tenuto una mostra personale presso la galleria MONITOR di Roma nel maggio 2009 e la galleria Maze di Torino nel 2008. Ha inoltre esibito i propri lavori alla Busan Biennale in Corea, Triennale di Torino T1, MACRO, Roma, Montevideo / Times Based Arts, Amsterdam; Artists Space, NY; GAM Galleria d’Arte Moderna, Bologna; Locarno Film Festival; Viper di Basilea; Impakt Film & Video Festival, Kassel Video & Doc Festival, New York Underground Film Festival, Transmediale, Berlino. Le è stata assegnata una residenza presso l’Art Omi nel 2006, Artisti in The Market Place al Bronx Museum 2007-8 e alla Fondazione Ratti nel 2005.

Note:
Le riprese sono state effettuate in digitale direttamente dall’artista a New York. La protagonista del video indossa una borsa Giovanna Furlanetto for Furla.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *