Tanner ’88 di Robert Altman su Cult

AnticipazioniCinemaSky

“Nel 1988 ho girato una serie televisiva – che credo in Europa non sia mai stata trasmessa – ed è sorprendente constatare come, a distanza di sedici anni, nulla sia cambiato.
Tanner ’88
Stessi metodi, stesse ipocrisie. Sono amico personale di Kerry e spero ardentemente che vinca lui. Dovreste augurarvelo anche voi, altrimenti saranno grossi guai…”. Così Robert Altman commentava le elezioni Presidenziale negli Stati Uniti d’America del 2004.

Giovedì 2 marzo alle ore 21.00 in occasione della consegna del Premio Oscar® alla carriera a Robert Altman, Cult (canale 142 di SKY) presenta in prima visione tv, Tanner ’88, che lo stesso Altman considera come uno dei suoi migliori lavori e il progetto più eccitante della sua filmografia.

Durante la campagna elettorale del 1988 la telecamera di Robert Altman e la penna di Garry Trudeau (Premio Pulitzer per la striscia satirico-politica Doonesbury, pubblicata in Italia dalla rivista Linus e tradotta fino alla sua morte da Enzo Baldoni) hanno dato vita ad una miniserie che dopo quasi venti anni è ancora attuale e resta uno degli esperimenti televisivi più avventurosi, interessanti e originali mai ideati.

Tanner ’88 è un ‘mockumentary’, un finto documentario, in cui un falso candidato presidenziale, il Jack Tanner, interpretato da uno degli attori più amati da Altman, Michael Murphy (Magnolia, Kansas City,Un anno vissuto pericolosamente, Manhattan, Nashville,I compari, MASH) concorre con una vera campagna elettorale alle Primarie dei democratici del 1988 – quell’anno particolarmente controverse e punteggiate di polemiche – che vedono sfidarsi personaggi come Al Gore, Jesse Jackson e Michael Dukakis, che risultò poi vincitore ma fu sconfitto da George Bush senior.

Con un primo episodio da un’ora e i successivi 10 da mezz’ora, la campagna di Jack Tanner viene seguita in ogni sua fase e accende una luce rivelatrice e satirica sui processi politici americani in particolare, ma anche sulle campagne elettorali in genere. Con lo slogan “For Real”, Jack Tanner porta avanti il suo programma da candidato, credibile grazie anche all’abilità di Altman nel mescolare la vita politica vera e i personaggi immaginari creati da Trudeau.

Tanner ’88 è una serie brillante, ironica, sfaccettata, coraggiosa, storica e attuale al tempo stesso, mai vista in Italia, e con un cast molto interessante. Accanto a Michael Murphy nel ruolo di Tanner, troviamo Pamela Reed (Junior, Bob Roberts, Rapimento e Riscatto) nel ruolo della manager della campagna e Cynthia Nixon (Miranda di Sex and the City) nel ruolo di Alex, la figlia di Tanner. Troviamo però anche personaggi che interpretano se stessi, come il cantante country Waylon Jennings, il senatore Bob Dole, Michel Dukakis o Pat Robertson, lo storico fondatore della CBN (Christian Broadcasting Network).

Nel 2004 è stata realizzata una seconda serie, sempre firmata da Altman e Trudeau, TANNER ON TANNER, nella quale la figlia del candidato, Alex Tanner (Cynthia Nixon) è diventata una filmmaker che vuole girare un documentario sul padre e sulla sua campagna dell’88.

A 16 anni di distanza, i due autori tornano sull’argomento ‘elettorale’, per affrontare ancora con ironia e intelligenza il tema della politica/spettacolo che negli anni ha rivelato tutta la sua problematicità, diventando uno dei nodi cruciali su cui si misura il senso profondo della politica nell’epoca dei media. Jack Tanner, sempre incarnato da Michael Murphy, è ancora un illustre esponente del partito democratico impegnato nella campagna elettorale al fianco di Kerry. E sarà proprio Tanner a suggerire a Kerry uno dei passaggi cruciali del suo discorso, quello sulla guerra in Iraq. Altman e Trudeau tornano a regalarci un nuovo sguardo ironico e amaro, intelligente e acuto, sull’America e sull’Occidente. Il mix di finzione e realtà risulta molto efficace e degni di nota sono gli strepitosi camei di Martin Scorsese, Steve Buscemi e Robert Redford che così si rivolge ad Alex: “Signorina, si ricordi che nel cinema indipendente è vietato piangere”.

I quattro episodi di Tanner on Tanner, andranno in onda a partire da giovedì 13 aprile, dalle ore 21.00

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 0|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *