Crossland X, escursione sui Monti Sibillini

MotoriOpel

Un vero e proprio Crossover, un’auto a metà strada tra SUV, monovolume compatto e berlina media. La Crossland X con una lunghezza di 4 metri e 21 e una larghezza di un metro e 77, si distingue per una modularità da monovolume con i sedili che si allungano, scorrono e si ripiegano. Un design azzeccato, moderno e aggressivo, unito alla seduta alta tipica delle sport utility. Se esternamente la Opel Crossland X trasmette la sensazione di una vettura compatta, all’interno si rimane piacevolmente colpiti dallo spazio riservato a tutti gli occupanti. Nei posti posteriori lo spazio per le ginocchia è davvero tanto. C’è anche la possibilità di avere in opzione i sedili posteriori scorrevoli, con un’escursione di 15 cm, che permettono di aumentare lo spazio per le gambe o la capacità del bagagliaio.

Ideale per la famiglia, i viaggi e il tempo libero, con la nostra Crossland X decidiamo di concederci una giornata di relax per organizzare una gita in montagna, sui Monti Sibillini, per ammirare la meravigliosa cornice della fiorita di Castelluccio di Norcia. Con un volume di carico di 410 litri, che può aumentare fino a a 1255 litri abbattendo i sedili, l’ampio bagagliaio della Crossland X è ideale per stivare le nostre provviste.

Su strada la Crossland X è davvero comoda, il motore benzina PureTech tre cilindri è fluido e silenzioso e rende assai gradevole il viaggio verso la nostra meta, con consumi decisamente contenuti.  Nel nostro itinerario verso i Monti Sibillini percorriamo la Valnerina con il suo suggestivo scenario e quindi giungiamo a Norcia per poi arrampicarci verso l’altopiano di Castelluccio. Giunti sulla sommità del Pian Grande la vista è davvero mozzafiato, davanti a noi si stende un tappeto colorato e variopinto dominato dall’imponente Monte Vettore, con i suoi 2.476 metri di altezza. La monotonia cromatica del pascolo viene spezzata da un mosaico incredibile di colori, capace di riempire gli occhi e il cuore. Migliaia di fiori sbocciano e le tre piane esplodono di colori, con tonalità che vanno dal giallo ocra al rosso, dal viola al bianco.

Con la nostra Crossland X percorriamo il lungo rettilineo del Pian Grande e passiamo l’abitato di Castelluccio che mostra in maniera evidente i segni del terremoto, un borgo che comunque non si è arreso e che grazie al contributo di tanti privati ha visto rinascere le sue attività di accoglienza concentrate ora nella nuova struttura comunemente chiamata il deltaplano. Con la nostra Crossland X andiamo quindi alla ricerca di un luogo ideale per una sosta e per consumare il nostro pic nic. Approfittiamo poi della splendida natura che ci circonda per una breve escursione sulle strade dell’altopiano. Sulle curve la Crossland X ha un comportamento impeccabile, le sospensioni sono confortevoli, lo sterzo è preciso, l’auto si guida con facilità trasmettendo un eccellente benessere di marcia.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *