I am Amsterdam. Itinerario di 3 giorni nel paese dei balocchi.

Turismo

Nella top ten delle mete europee più visitate in assoluto ecco che vedrete spiccare la perla olandese: Amsterdam. Per le nostre 72 ore ad Amsterdam abbiamo provato la City Card Iamsterdam che consente l’accesso gratuito ai principali musei, ai trasporti in città (tram, bus e metro) e ad una crociera di un’ora tra i canali, trovate la lista completa su www.iamsterdam.com. Di seguito trovate il nostro itinerario per una vistita ad Amsterdam in primavera.

Giorno 1
Atterrati all’aeroporto Amsterdam Schiphol alle 11 circa abbiamo utilizzato il bus 397 per arrivare in centro, in alternativa potreste usare il taxi o il treno che parte dalla stazione proprio sotto l’aeroporto. Appena arrivati in città abbiamo deciso di fare la crociera sui canali, cosa che consiglio di fare appena arrivati perchè vi introduce alla città facndovi già orientare tra i canali e le diverse zone di Amsterdam, avrete così una chiara idea di come muovervi. Ci siamo fermati nella piazza dei musei a pranzo (fermata tram Museumplein) per visitare il museo Van Gogh che avevamo precedentemente prenotato (la prenotazione è necessaria e va fatta con giorni di anticipo). La visita al museo richiede circa due ore. Alla fermata Westmarkt troverete invece la casa museo di Anne Frank . L’ingresso costa 10 euro e comprende l’entrata e l’audioguida in italiano. Una volta usciti ci siamo lasciati incantare dalle stradineche circondano la stazione centrale fino a piazza Dam. In zona troverete anche il quartiere a luci rosse (che in realtà raccoglie turisti di ogni genere ed età). Abbiamo cenato al fast food FEBO (sotto consiglio di amici), questo fast food è presente in tutta Amsterdam e serve hamburger nelle macchinette, da provare.

Giorno 2
Per il nostro secondo giorno abbiamo deciso di spostarci a Zaanse Schans per vedere i tipici mulini olandesi. Il modo più comodo per arrivarci è il bus 391 che parte dalla stazione centrale e in 50 minuti sarete già immersi nel verde dei mulini. La visita del villaggio richiede 4 ore (in cui sono compresi i viaggi di andata e ritorno). Il villaggio è davvero caratteristico e potrete anche osservare i mulini dall’interno, salendo in cima per godere del panorama. Siamo tornati in stazione nel pomeriggio e con 5 minuti a piedi siamo arrivati al Menneken Pis, che serve le patatine più buone d’Olanda, lo riconoscerete dalla luna fila. Siamo poi tornati alla piazza dei musei per visitare il Rijksmuseum (museo nazionale) e il museo MOCO che ospita artisti come Dalì, Banksy e Warhol. Dopo essere passati al Coffeeshop The Bulldog, tappa fissa per i turisti, abbiamo passeggiato a Vondelpark e cenato al Sushi Samba proprio di fronte al parco.

Giorno 3
Il terzo giorno è stato il più breve per via del volo di ritorno nel pomeriggio. Abbiamo passato la mattinata al parco di Keukenhof che dista 35 km dal centro, potrete arrivarci con lo shuttle che parte dall’aeroporto, mentre dalla stazione centrale partono i tour privati. Il parco ospita milioni di tulipani in primavera. Dopo la visita al parco siamo rientrati in aeroporto per il nostro volo di ritorno.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 4|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *