SsangYong Actyon, oltre la logica dei SUV

MotoriSsangYongVideo Gallery

Oltre la logica dei SUV e dei fuoristrada tradizionali, SsangYong propone una inedita formula di veicolo polifunzionale che integra e amplia in modo significativo la sua offerta di prodotti.

Actyon è una originale estensione della cultura e dei contenuti tecnici di marca applicati alle nuove frontiere dell’automobile, dove il concetto di flessibilità d’uso a tutto campo prevale sulle categorie tradizionali, conservando un livello di qualità e un rapporto prezzo/contenuti estremamente competitivi.

ESPRESSIONE DI DINAMISMO E MODERNITÀ

Lo stile e l’architettura della carrozzeria sono gli elementi che caratterizzano immediatamente l’aspetto della nuova Actyon; un veicolo innovativo nel design e nelle caratteristiche di marcia adatte a soddisfare ai massimi livelli qualsiasi esigenza d’uso. Questa autentica crossover esprime una particolare cultura di marca che ha dato origine a una inedita estensione del concetto di sportività a 360 gradi, adeguata a tutte le circostanze: dalla città, al viaggio, fino alle escursioni fuoristrada.

COMPATTA E PRATICA

Una lunghezza contenuta sotto i 4 metri e mezzo e sbalzi anteriore e posteriore estremamente ridotti per offrire il massimo di manovrabilità e di agilità; cinque porte e una grande flessibilità interna per adattarsi a qualsiasi esigenza di carico.

DUE E QUATTRO RUOTE MOTRICI

La gamma Actyon comprende modelli a due e a quattro ruote motrici, con motori 2000 diesel (potenza 141 CV) e 2300 a benzina (potenza 150 CV), con cambio manuale o automatico; una scelta aperta a qualsiasi esigenza di chi vuole conciliare le necessità di mobilità per il lavoro, la famiglia e il tempo libero.

Un’architettura innovativa: sportività e polivalenza

Per un crossover non convenzionale come Actyon il Centro Stile SsangYong ha elaborato una linea originale che fonde il colpo d’occhio di un SUV compatto e lo slancio di una coupè; questo obiettivo ha comportato una sostanziale evoluzione del tradizionale design di marca che contribuisce a dare a questo modello una sua identità distintiva. L’aspetto dà immediatamente la sensazione di una vettura robusta e agile, ricercata nel design e inequivocabilmente originale; la chiave di questo riuscito mix si trova nella attenta distribuzione dei volumi, nella linea moderna e nella raffinatezza dei particolari.

L’elemento di partenza è l’architettura a passo lungo (ben 2740 mm) dove le grandi ruote, con cerchi in lega da 16 pollici, sono disposte molto vicine alle estremità del veicolo, mantenendo sbalzi anteriore e posteriore eccezionalmente ridotti; in questo modo si sono potuti conciliare i vantaggi in fatto di spazio interno sfruttabile con ingombri esterni proporzionalmente compatti. Infatti grazie a una lunghezza massima di 4455 mm, Actyon può competere in agilità (nei percorsi tortuosi, nel traffico cittadino o nella ricerca di un parcheggio) con le berline di classe media. Il profilo arcuato del padiglione e l’ampio portellone vetrato configurano una originale impostazione “hatchback”, che richiama sia le classiche coupè a due volumi sia le moderne station wagon di impronta sportiva, impressione ulteriormente accentuata dall’andamento a cuneo della linea di cintura che parte dal muso basso e spiovente per terminare alla base del lunotto, formando due robuste “spalle” esaltate dai gruppi ottici posteriori.

Il design del frontale è fedele al family feeling SsangYong che è immediatamente riconoscibile dalla mascherina a V percorsa delle tre barre cromate e dai proiettori compositi sapientemente inseriti fra il cofano e l’ampio scudo paraurti; quest’ultimo raccorda la bombatura dei passaruota e incorpora i fari supplementari e le prese d’aria, conferendo al frontale un impronta nettamente sportiva.
Nella parte posteriore la linea alta del paraurti, nel quale è inserita la sede della targa, esprime contemporaneamente una sensazione di robustezza e di protezione, mentre la coda bassa e tronca, con in evidenza il bordo lucido del portellone e la larga scritta di identificazione, accentuano la sensazione di larghezza e fanno apparire la vettura sportivamente “ben piazzata” a terra.

Interni: spirito sportivo e “flessibile”

Il posto guida di Actyon ha le caratteristiche tipiche di un’auto sportiva, a partire dalla parte centrale della plancia rivolta verso il pilota; questa impostazione migliora la visibilità e la accessibilità a tutti i comandi e accentua la separazione fra i posti anteriori, come in un’autentica coupè. Il cruscotto è composto da tre strumenti circolari, perfettamente centrati con il posto guida e retroilluminati per la migliore leggibilità in ogni circostanza; ai lati del piantone del volante (regolabile in altezza) si trovano i classici elementi circolari multifunzionali che sono già apprezzati su altri modelli SsangYong. Nella console centrale sono raggruppati l’impianto stereo (di serie in tutte le versioni, con controlli al volante) e i comandi della climatizzazione che (a seconda delle versioni) può essere a regolazione manuale o automatica, ma sempre equipaggiata con sistema di filtraggio dell’aria antipolline. I sedili anteriori sono adeguatamente avvolgenti e con ampie possibilità di regolazione (in 8 direzioni nel caso del posto guida); quelli posteriori sono strutturati in modo da accogliere comodamente tre persone, oppure due con posti nettamente separati da un ampio bracciolo centrale retraibile. Il volume del bagagliaio parte da un minimo disponibile (in configurazione 5 posti e con copertura superiore chiusa) di 321 litri, che sono facilmente e integralmente sfruttabili grazie alla forma regolare dello spazio e all’altezza del vano di 47 cm. Sfruttando interamente lo spazio fino al tetto del padiglione la capacità di carico sale a 661 litri e arriva a oltre 1600 litri quando sono abbattute entrambe le sezioni dei sedili posteriori. In quest’ultima configurazione è possibile alloggiare comodamente oggetti molto lunghi, per esempio una bicicletta senza la necessità di smontare la ruota anteriore.

Sicurezza anche nei dettagli

Come tutti i modelli SsangYong, Actyon vanta una struttura eccezionalmente robusta e resistente agli urti, grazie anche al contributo dei massicci longheroni a triplo spessore integrati nella struttura della scocca e ai numerosi rinforzi in lamiera d’acciaio ad alta resistenza. A queste caratteristiche di base si uniscono i più moderni e sofisticati dispositivi di sicurezza attiva, come l’impianto frenante con ABS e BAS, i controlli elettronici di trazione, di stabilità e di prevenzione del ribaltamento. Nell’equipaggiamento standard si trovano poi una serie di accorgimenti dedicati a incrementare ulteriormente i livelli di sicurezza, ridurre la possibilità di incidenti e limitare le eventuali conseguenze sotto tutti i punti di vista; fra questi vanno ricordati:
– gli specchietti retrovisori regolabili elettricamente e riscaldabili
– i poggiatesta regolabili e orientabili
– l’avvisatore ottico e acustico del freno a mano inserito
– il controllo automatico della velocità nelle discese ripide (HDC)
– il dispositivo di sghiacciamento delle spazzole tergicristallo (che evita il bloccaggio anche alle basse temperature)
– gli spruzzatori lavavetro a polverizzazione (con i quali si ottiene una pulizia più rapida e con minore quantità di liquido)
– le luci che segnalano le portiere aperte
– l’avvisatore acustico del mancato allacciamento della cintura di sicurezza
– gli attacchi Isofix per i seggioloni dei bambini La tecnica: robustezza e spirito di avventura

Il punto di partenza per lo sviluppo del progetto Actyon sono state le tradizioni di robustezza e affidabilità di tutte le SsangYong, in questo caso adattate a un crossover dalle attitudini multifunzionali e alla opportunità di utilizzare componenti comuni in sinergia con altri modelli della gamma. Questa ispirazione ha come conseguenza l’adozione di soluzioni costruttive già sperimentate e apprezzate su altri modelli SsangYong, a partire dalle motorizzazioni che sono lo stesso 2000 diesel che equipaggia anche la Kyron, e il 2300 a benzina che è diffuso su modelli fino ad ora non importati in Italia. Le sospensioni hanno schema a quadrilatero (con doppio triangolo sovrapposto) sulle ruote anteriori, mentre quelle posteriori sfruttano un assale rigido con ancoraggio multilink (a cinque bracci). Sia l’avantreno sia il retrotreno utilizzano molle elicoidali e ammortizzatori telescopici con tarature specifiche che tengono conto della possibilità di affrontare condizioni di marcia molto differenti; a questo scopo i tecnici SsangYong hanno svolto uno specifico lavoro di sviluppo per ottenere il migliore equilibrio fra capacità di assorbimento delle asperità e maneggevolezza alle alte velocità. Grazie all’impostazione specifica del progetto e all’utilizzo di componenti e architetture comuni è stato possibile realizzare sullo stesso veicolo la soluzione a due ruote motrici e quella a quattro ruote motrici indifferentemente. Nel primo caso la trazione è posteriore, nel secondo si ha la possibilità di avere la trazione sulle sole ruote posteriori o integrale, a seconda delle necessità; il passaggio avviene molto semplicemente con un pulsante che aziona, mediante un servocomando, l’innesto della trazione anteriore. La disponibilità delle quattro ruote motrici aumenta in modo consistente le caratteristiche di mobilità di un crossover ad ampio spettro come Actyon e, inoltre, è particolarmente indicato quando si hanno particolari esigenze di traino, infatti tutte le versioni sono omologate per trainare rimorchi fino a 2.100 kg per le versioni con cambio manuale e fino a 2.300 Kg per le versioni con cambio automatico. Il cambio manuale ha cinque rapporti e utilizza una leva a comando diretto per ottenere passaggi marcia rapidi e dolci, mentre a richiesta è disponibile la trasmissione automatica a 4 rapporti a controllo elettronico con tre modalità di funzionamento: normale, sportiva (Power) e per fondi particolarmente sdrucciolevoli (Winter). Il selettore scalare permette la selezione manuale dei vari rapporti in modo facile e istintivo.

Benzina o diesel, ma con tanta coppia.

La possibilità di scelta fra due motorizzazioni differenti è la diretta conseguenza della particolare impostazione di un crossover che deve rispondere a un’ampia gamma di necessità e di tipologie di utilizzo: per questo motivo Actyon offre l’alternativa fra un 2000 turbodiesel e un 2300 a benzina. La soluzione diesel si rivolge alla parte più rilevante del mercato e è rappresentata dal moderno 4 cilindri sovralimentato con turbina a geometria variabile e sistema di iniezione common rail di terza generazione; si tratta dello stesso propulsore utilizzato sul SUV Kyron, che eroga la potenza massima di 141 CV con una coppia di ben 310 Nm disponibili già a 1800 giri/min. Accanto a questo propulsore è disponibile anche il 4 cilindri a benzina di 2300 cc che eroga la potenza massima di 150 CV a 5500 giri/min ed è caratterizzato da una particolare elasticità; infatti il valore massimo della coppia (pari a 214 Nm) rimane costante in un ampio intervallo di regimi, da 3500 a 4600 giri/min.

La gamma: cinque versioni con due livelli di equipaggiamento

Per coprire la più ampia fascia di clientela e razionalizzare la gamma di prezzi, l’offerta di Actyon si articola in modo da comprendere le due motorizzazioni, i due tipi di trasmissione e i due livelli di equipaggiamento in cinque versioni. Alla base si trova la 2000 diesel a due ruote motrici con allestimento Plus che offre di serie gli airbag frontali, i cerchi in lega da 16”, il condizionatore manuale, la radio/CD con comandi al volante, i vetri posteriori oscurati, il volante e la leva cambio rivestiti in pelle e tutti i sistemi elettronici di controllo del veicolo. Le versioni Premium, con motore diesel o benzina, sono ulteriormente arricchite dagli airbag a tendina anteriori e posteriori, il condizionatore automatico, i sedili in pelle, gli specchietti ripiegabili elettricamente e i sensori di parcheggio. I soli optional a pagamento sono la verniciatura metallizzata e la trasmissione automatica a 4 rapporti.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

1 Commento

  1. maxbix ha detto:

    salve….
    la ritiro la prossima settimana…..speriamo in bene!!! saprò dire……
    max

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *