Drone Parrot Bebop 2, che viaggio!

FocusParrotTecnologia

Abbiamo preso il volo con l’ultima creazione di Parrot, il Drone Bebop 2. Ed è stato decisamente un bel… “viaggio”!

Realizzato da Parrot, il Drone Bebop 2 è il primo drone “da divertimento” che fa parte della categoria 500 g. Una leggerezza incredibile, associata ad un design aerodinamico e ad una solidità dei materiali assolutamente soddisfacente.

Grazie alle sue ridotte dimensioni il Drone Bebop 2 di Parrot può essere utilizzato tanto in ambienti esterni quanto in quelli interni. La batteria montata sul Drone, da 2700 mAh, permette un’autonomia di circa 25 minuti.

Per assicurare un’ottima qualità video dei propri filmati girati dall’alto Parrot ha equipaggiato Bebop 2 di una videocamera “Fish-eye” di 14 megapixel, può quindi vantare una risoluzione video Full HD 1080p su 3 assi. A meno che non siate tra quelli che vanno a caccia di tornado, non dovrete temere alcun tipo di vibrazione, anche ad altezze quasi vertiginose: il sistema di stabilizzazione, di cui la stessa Parrot è proprietaria, garantisce riprese stabili anche in presenza di vento.

Bebop 2 può vantare un processore dual-core assistito da una GPU quad-core. La memoria è pari ad 8 GB. In quanto a connettività, Parrot ha dotato il Drone di due antenne Wi-Fi, sistema Dual Band MIMO, con potenza di emissione fino ad un massimo di 21 dBm. La portata del segnale è pari a 300m.

Entrando più nei dettagli, la videocamera vanta un sensore CMOS di 14 Mpx e, come detto, di un obiettivo “Fish-Eye” Sunny 180°, con apertura di 1/2,3″. La risoluzione video è di 1920x1080p (30 frame al secondo), mentre quella delle foto raggiunge i 4096×3072 pixel. I video vengono registrati con codifica H264, mentre i formati immagine supportati sono JPEG, RAW e DNG.

Tenendo conto delle ridotte dimensioni, sono ottime le prestazioni del Drone anche in termini di velocità: 16 m/s per quella orizzontale, 6 m/s per quella ascendente.

E’ possibile pilotare il drone direttamente dal proprio smartphone o tablet, tramite Wi-Fi. Le fasi di decollo e di atterraggio vengono eseguite in automatico dal drone, al tocco di un apposito pulsante. Per pilotare, invece, l’app Freeflight 3 permette sia di gestire il tutto tramite pulsanti virtuali disegnati a schermo, sia sfruttando l’accelerometro del proprio dispositivo. Ciò che l’occhio di Bebop 2 vede viene trasmesso in tempo reale sul display del proprio smartphone o tablet.
L’app Freeflight 3 (disponibile gratuitamente sia su Apple Store che su Google Play Store) permette inoltre di condividere i posti più belli, consultare i dati di volo e ricostruire l’intero percorso in 3D sulla mappa.

Parrot Drone Bebop 2 si conferma come un’ottima alternativa a prodotti ben più costosi presenti sul mercato. Le dimensioni sono ridotte, la qualità è eccezionale.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 12|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *