ACI, al Giro d’Italia nel segno del rispetto reciproco tra automobilisti e ciclisti

ACIMotoriSocietà

Continua al 102° Giro d’Italia la campagna dell’ACI #rispettiamoci, sostenuta dalla Federazione Ciclistica Italiana e dal Comitato nazionale per la sicurezza stradale, che vede protagonisti automobilisti e ciclisti invitati a condividere responsabilmente la strada e a rispettare le 10 regole per una mobilità sicura.

Si stima che nelle prime tappe del Giro oltre 25.000 gli automobilisti abbiano attaccato sugli specchietti laterali delle vetture gli adesivi ACI per richiamare l’attenzione sui ciclisti durante la guida. Il triangolo giallo, con al centro una bicicletta, è molto apprezzato anche dai tifosi stranieri, molti dei quali hanno auspicato che l’iniziativa dell’Automobile Club d’Italia possa essere presto replicata nel proprio Paese di origine.

L’adesivo è in distribuzione gratuita negli stand ACI – Sara in tutte le tappe del Giro e in ognuna delle 200.000 copie del mensile “L’Automobile”. Lo sticker non è solo un promemoria, ma un simbolo del rispetto reciproco tra ciclisti e automobilisti, che aiuta a ricordare la presenza al nostro fianco di un biker, particolarmente esposto ai rischi di una manovra imprudente.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 4|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *