Cuvée Belle Epoque Blanc de Blancs vintage 2000

ModaPerrier JouëtSalute e Bellezza

La Maison Perrier-Jouët ha celebrato il lancio in Italia dello champagne più raro ed esclusivo al mondo: la Cuvée Belle Epoque Blanc de Blancs vintage 2000. Il millesimo 2000 è solo il terzo millesimo di questa cuvée in tutta la storia secolare di Perrier-Jouët, Maison fondata ad Epernay nel 1811. Una Cuvée di prestigio, un pezzo unico nella collezione Perrier-Jouët, creato unicamente durante le annate di eccezione da Hervé Deschamps, settimo Chef de Cave della Maison.
Porto Cervo
In Italia arriveranno soltanto 100 bottiglie. L’evento di lancio “The ultimate Luxury Experience” si è svolto a Porto Cervo, in una location elitaria ed incantevole: il panfilo My Dionea, un elegante maxiyacht frutto di un sofisticato restyling di una navetta degli anni ‘60. Sabato 27 giugno, 150 selezionati ospiti, personaggi del jet set, dell’imprenditoria e dello spettacolo, amici, estimatori della Maison tanto amata da Grace Kelly e da tutti i dandy di ieri e di oggi si sono riuniti a Porto Cervo per partecipare a una sorta di iniziazione raffinata e scoprire, conoscere e degustare in esclusiva questa pregiata Cuveé.

Lungo la banchina della Marina Vecchia di Porto Cervo un inusuale white carpet ha accolto gli ospiti, tutti rigorosamente in bianco e oro.
Infatti il dress code recitava white&gold, emblema di un lusso semplice e moderno mai sopra le righe, espressione di una raffinatezza preziosa e autentica, strutturale ed estetica.
Alle ore 20 i primi invitati salgono sul My Dionea, rigorosamente a piedi nudi. Tra gli altri l’etoile Eleonora Abbagnato, Renzo Rosso, Dean e Dan Caten, il Principe Giovannelli, Raffaella Zardo, Simone Giancola, l’imprenditore Alberto Guardiani, Antonio Baldan, Una Donà Delle Rose, Andrea Campagna.
Alla console il Dj Christian Allegretti anima la serata con ritmo, sensualità, leggerezza.
La soirée è una sorta di iniziazione raffinata, ogni elemento è orchestrato per far vivere un’esperienza intensa, stravagante, coinvolgente.
Porto Cervo
Improvvise le note del violino e la voce suadente dell’artista australiana Sophie Serafino inebriano lo spirito e scuotono i cuori, contribuendo ad accrescere l’eccitazione per l’attesa e il senso di mistero.
La mise en place, ispirata alla purezza del bianco e ai profumi del mare, si sposa con diamantine flûte di Champagne Belle Epoque Perrier-Jouët.
Alle ore 23.59 sulle note di “Also sprach Zarathustra” di Richard Strauss, fa il suo ingresso trionfale la Cuvée Belle Epoque Blanc de Blancs vintage 2000.
Il rituale di presentazione è potente, suggestivo e scenografico. Segue dei canoni estetici creati ad hoc della Maison di Epernay per celebrare e raccontare attraverso simboli forti e poetici la filosofia di uno Champagne di eccellenza.
Porto Cervo
Un grande anemone in pregiata pelle bianca, lavorato artigianalmente a mano, è lo scrigno che racchiude la Cuvée Belle Epoque Blanc de Blancs vintage 2000, trasportata su una portantina da due ambasciatori di eleganza.
L’ «Extra large Champagne Bowl» di Christofle, creato per questa occasione, racchiude 12 bottiglie del nettare prezioso. Solo qualche sorso (in Italia arriveranno soltanto 100 bottiglie) sufficiente a lasciare un ricordo indelebile.
Con questo lancio la Maison celebra il suo tesoro più pregiato, espressione di un mondo intriso di lusso, sensualità e ricercata originalità.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 0|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *