Facabook con Telefono Azzurro per la sicurezza dei bambini in rete

Società

Una mano sul mouse e gli occhi sullo schermo di un computer o tablet; l’altra che impugna uno smartphone, per comporre veloci messaggi. Nelle orecchie le cuffiette per seguire la TV o altre conversazioni. E’ questa la fotografia scattata recentemente dall’ “Indagine Nazionale sulla Condizione dell’Infanzia e dell’Adolescenza in Italia” fatta da Telefono Azzurro ed Eurispes. Una fotografia che apre uno scenario sull’esposizione a rischi totalmente nuovi per bambini e adolescenti.

Da oggi andando sul proprio profilo di Facebook e inserendo ‘Telefono Azzurro’ nell’apposito spazio di ricerca in alto a destra si apre alla voce ‘Applicazioni’ la pagina del nuovo progetto lanciato da Telefono Azzurro e Facebook. Uno spazio dedicato al supporto di bambini e adolescenti e loro familiari con consigli pratici per gestire i contatti, proteggere il profilo, rimuovere una foto imbarazzante, bloccare persone invadenti. Inoltre sempre nella ‘App’ la possibilità di chattare immediatamente con un operatore specializzato di Telefono Azzurro a cui chiedere aiuto o consiglio sui temi più diversi.

“La realtà di Telefono Azzurro rimane profondamente legata al tema del sostegno a ragazzi e adolescenti e alla capacità di intervenire anche in emergenza in maniera professionale” ha dichiarato Ernesto Caffo, Presidente dell’Associazione. “Stiamo solo cambiando pelle, e strumenti, seguendo la naturale evoluzione delle abitudini
comportamentali dei nostri ragazzi e nuovi rischi che oggi si chiamano Cyberbullismo, Gambling, o Sexting. E lo facciamo con alleanze eccellenti come quella con Facebook e mettendo a disposizione una conoscenza più che ventennale. Oggi il nostro Telefono Azzurro, non è più solo un telefono, ma anche una Chat, un’Application, una pagina sui principali Social Network e tutto quanto necessario per garantire ascolto e supporto a chi ne fa richiesta”.

L’iniziativa dal respiro europeo presentata in Italia segue quella francese in cui Facebook si è affidata all’esperienza dell’Associazione francese E-Enfance, legata come Telefono Azzurro, al network In-Hope nato grazie al Programma della Commissione Europea ‘European Safer Internet Program’.

“A Facebook crediamo che la sicurezza sia un argomento aperto e una responsabilità condivisa” ha commentato Richard Allan a capo della Divisione di Facebook che si occupa delle ‘Public Policy’ europee. “Noi lavoriamo regolarmente con genitori, educatori, istituzioni competenti e ad altri servizi online per poter condividere la nostra esperienza e imparare gli uni dagli altri. Grazie alla lunga storia di Telefono Azzurro a protezione dei bambini e adolescenti, siamo quindi entusiasti di condividere questo nuovo progetto con loro”.

L’Applicazione è anche direttamente raggiungibile all’indirizzo:
https://apps.facebook.com/telazzurro/?fb_source=search&ref=ts&fref=ts, e può essere quindi utilizzata anche senza aver effettuato l’accesso al social network.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *