Ryanair, appello all’ENAC per lo sciopero annunciato in Italia

RyanairSocietà

Ryanair, la compagnia preferita in Italia, oggi, 21 febbraio, ha lanciato un appello all’ENAC per prevenire lo sciopero del prossimo 24 febbraio, che causerà ritardi nella gestione delle operazioni di terra e nei controlli di sicurezza. Ryanair conferma che opererà tutti i voli in programma venerdì da e per l’Italia e avvisa tutti i passeggeri di recarsi con largo anticipo ai controlli di sicurezza e al gate di partenza. I passeggeri che vogliono evitare cancellazioni dei voli da parte delle altre compagnie con personale in sciopero dovrebbero affrettarsi a prenotare uno dei biglietti low cost di Ryanair sulle oltre 390 rotte da/per l’Italia.
Ryanair, appello all
Melisa Corrigan di Ryanair ha detto: “Con i sindacati italiani che provocano ancora disagi a migliaia di passeggeri, i viaggiatori possono evitare di essere colpiti dallo sciopero di venerdì 24 febbraio volando con Ryanair, la compagnia con le tariffe più basse e che non effettua scioperi, presentandosi in aeroporto con un congruo anticipo.

Ryanair ha anche lanciato un appello all’ENAC per prevenire lo sciopero dei lavoratori aeroportuali di venerdì 24 febbraio ed evitare ritardi nelle operazioni di terra e nei controlli di sicurezza.”

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

1 Commento

  1. Susanna ha detto:

    Dite a Melisa Corrigan che non è una politica aziendale aderire o no ad uno sciopero. Sempre che Melisa Corrigan sappia cosa sia un sindacato visto che i lavoratori Ryanair non hanno diritto di iscrizione ad un sindacato e non hanno diritto allo scipero. Sono i lavoratori che scioperano, non è un modo di lavoro di una compagnia aerea. Dite sempre a Melisa Corrigan che tale restrizione sui contratti di lavoro sono assimilabili ai contratti del terzo mondo tipo Cina, Kenia, Afganistan, Zimbawe…. E questa sarebbe la compagnia preferita dagli italiani? La Ryanair paghi i 150.000.000 di euro di arretrati all’INPS dei suoi lavoratori in tutta Italia e poi se ne riparlerà…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *