“Sognando Italia”, alla ricerca degli italiani che hanno ottenuto successo in America

MediasetSocietà

Mentre in Europa picchia la crisi, si ripensa il lavoro, si spera nel posto fisso sottocasa, Retequattro presenta un reportage-verità frutto di un lungo viaggio negli Stati Uniti. Un viaggio alla ricerca di italiani che hanno ottenuto successo in America e portano alto il nome dell’Italia. Nel paese più duro ma più ricco di opportunità, dove il welfare e la tutela del lavoro come li intendiamo in Europa non esistono, dove lo scandalo dei “subprime” e il crollo della Lehman Brothers hanno dato un duro colpo al sogno americano, c’è ancora spazio per gli italiani che vogliono dare una svolta alla propria vita?

Le risposte in “Sognando Italia”, finestra della realtà di italoamericani in onda su Retequattro da giovedì 26 aprile 2012, in seconda serata per 11 puntate. Il programma è un viaggio attraverso le nove città principali degli Stati Uniti scoprendo dieci persone di talento, ma anche determinate. Italiani che hanno lottato, superato avversità e che raccontano con schiettezza la loro storia. Ovunque vivono hanno ben presente la forza e la bellezza dell’Italia e rivendicano con orgoglio le proprie radici.

“Sognando Italia” tocca New York, Chicago, San Francisco, Las Vegas, New Orleans, Los Angeles, Houston, Washington, Miami, ed è condotto da una giornalista che rappresenta l’esatto opposto delle persone intervistate: Morgan Witkin, un’americana di Miami che vive in Italia, parla bene la nostra lingua e con “Sognando Italia” esordisce sulla tv italiana. Lo scambio di impressioni tra espatriati, ma ognuno nel paese dell’altro, è un elemento in più che rende il programma originale, vivace e informativo.

Nel gruppo dei “sognatori”, una tipologia quanto più vasta di professioni e passioni: dal medico alla campionessa di sport estremi, dal guru della finanza alla produttrice cinematografica, dall’art designer all’imprenditore, dal manager alla show girl, fino all’immobiliarista e la cantante.

Protagonista della prima puntata sarà Alex Turco, un giovane di Udine che nel 2008, a 29 anni, ha provato a cercare fortuna a Miami. Negli USA Turco era uno sconosciuto che cercava di inserirsi nel mondo dell’arte e del design, collaborando con laboratori e gallerie. Fino all’idea che lo ha consacrato art designer di successo: con l’utilizzo della resina, infatti, crea pannelli d’arredamento che presto hanno sedotto il mercato americano e non solo. Ad Alex Turco è stato affidato il restyling di uno degli alberghi più esclusivi di Miami, il Delano Hotel. Ha allestito i negozi di Dior e i ristoranti Nobu in tutto il mondo. Inoltre le sue opere sono state acquistate per decorare le residenze private di celebrità come Beyoncé a Naomi Campbell.

L’ultimo episodio sarà dedicato, invece, all’importante gala annuale organizzato dalla NIAF (National Italian American Foundation).

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 3|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *