Alpine conquista il podio, secondo posto al Paul Ricard

AlpineSport

Dopo aver trascorso la pausa estiva in cima alla classifica provvisoria Europea di Le Mans Series, l’obiettivo di Signatech-Alpine al Circuito Paul Ricard è stato quello di consolidare la sua leadership in vista della finale del campionato nel mese di ottobre. Fin dalle prove libere, Alpine A450b si è dimostrata particolarmente performante sullo stesso circuito che aveva dato un primo titolo internazionale ad Alpine nel 2013, 35 anni dopo il successo riportato alla 24 ore di Le Mans nel 1978.
Optando per una strategia diversa rispetto ai suoi rivali, il Team ha deciso di non mirare alla pole position durante i giri di qualifica. Nelson Panciatici ha realizzato il quinto tempo in qualifica con l’obiettivo di avvantaggiarsi di questa tattica durante la gara di quattro ore.

Oliver Webb, al volante nella fase iniziale, ha fatto un ottimo tempo consegnando a Paul-Loup Chatin l’auto in quarta posizione.

ll più giovane del trio di Signatech-Alpine si è trovato nel bel mezzo di un gruppo estremamente ravvicinato ma una guida precisa gli ha permesso di completare il suo compito a cinque secondi dal leader prima di passare la mano a Nelson Panciatici.

Nelson beneficiando di quattro nuove Dunlop medie, ha potuto lottare per conquistare il secondo posto prima di passare l’auto a Paul-Loup Chatin per terminare la gara.

Paul-Loup è stato perfetto per il suo doppio compito. Resistere alla pressione del Team Murphy Prototypes per conquistare la seconda posizione, fondamentale per la conquista di un secondo titolo consecutivo alla European Le Mans Series. Assicurare inoltre il quarto podio firmato Signatech-Alpine.

Philippe Sinault (Team manager di Signatech-Alpine): “Abbiamo adottato una strategia aggressiva perché non avevamo alcuna intenzione di osservare la gara, limitandoci semplicemente a marcare i nostri concorrenti. Abbiamo quindi deciso di cambiare i pneumatici quasi ad ogni pit-stop. Ciò significava che sia i nostri tre piloti che il nostro Team tecnico dovevano essere perfettamente in fase e performanti. Ognuno ha giocato un ruolo decisivo per meritarsi il successo di oggi. L’obiettivo era quello di guadagnare punti sui nostri avversari nella lotta per il titolo e ci siamo riusciti. Tutto quello che dobbiamo fare ora è completare il lavoro nell’ultima gara di Estoril.”

Oliver Webb: “Era la prima volta che prendevo il volante nella fase iniziale della gara. Sono riuscito a correre in quarta posizione con un buon ritmo con le gomme dure. I miei due compagni di squadra, poi, sono stati ancora una volta molto performanti conquistando il secondo posto. A Estoril, continueremo a batterci per la vittoria. Abbiamo un titolo da conquistare.”

Paul-Loup Chatin: “Abbiamo ottenuto un ottimo risultato in questa tappa francese. Abbiamo scommesso su una strategia di gestione dei pneumatici aggressiva e tutta la squadra ha fatto un lavoro fantastico. Ora dobbiamo concentrare l’attenzione sull’ultima gara in Portogallo. “

Nelson Panciatici: “Ho gareggiato con gomme medie e sono riuscito ad avvantaggiarmi di cinque o sei giri quando era particolarmente difficile il sorpasso. Successivamente è stato ancora più difficile, perché ho dovuto gestire anche il fattore usura. Anche Oliver e Paul-Loup hanno svolto un ruolo importante nella conquista del podio di oggi. Siamo in ottima posizione per poter conquistare il titolo.”

Sulla carta, solo quattro squadre possono ancora sperare di rivendicare il titolo dell’European 2014. Signatech-Alpine gode di un vantaggio di dieci punti rispetto al suo principale concorrente. Sarà sufficiente un altro secondo posto a Estoril per aggiudicarsi il titolo all’European Le Mans Series.

4 Ore di Paul Ricard – Classifica finale:
1 Newblood by Morand Racing 43 (Hirsch/Klien/Ragues) 125giri
2 Signatech-Alpine 36 (Chatin/Panciatici/Webb) +5’’518
3 Murphy Prototypes 48 (Berthon/Derani/Gonzalez) +18’’856
4 Jota Sport 38 (Albuquerque/Dolan/Tincknell) +1’20’’558
5 Greaves Motorsport 28 (Bacheta/Schulzhitskiy) +1’57’’916
6 Sébastien Loeb Racing 24 (Capillaire/Pic/Roda) +2giri
7 Race Performance 34 (Frey/Mailleux) +3 giri

Classifica European Le Mans Series (4 gare su 5):
1 Signatech-Alpine 36 (68 punti)
2 Jota Sport 38 (58 punti)
3 Newblood by Morand Racing 43 (50 punti)
4 Race Performance 34 (45 punti)
5 Thiriet By TDS Racing 46 (35 punti)

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 2|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *