Audi promuove lo standard EEBUS per il collegamento intelligente di auto elettriche e abitazioni

AudiMotoriTecnologia

Audi è coinvolta nel progetto EEBUS, per la promozione di una rete di dialogo tra costruttori e industrie satellite. Audi-etron è la prima vettura elettrica i cui sistemi di ricarica sono in grado di integrare il nuovo standard di comunicazione. Alla “Plugfest E-Mobility”, presso lo stabilimento Audi di Bruxelles, gli sviluppatori testeranno la compatibilità tra diverse realtà, prima che lo standard EEBUS venga introdotto.

I membri del progetto EEBUS testeranno quanto sviluppato sulla base del nuovo standard di comunicazione “aperto”. Saranno effettuati una serie di test per verificare se gli impianti fotovoltaici, l’infrastruttura di ricarica, le auto elettriche e i sistemi di climatizzazione domestica siano in grado di comunicare tra loro senza interferenze. I dispositivi saranno connessi mediante la piattaforma HEMS (Home Energy Management System), di terze parti.

Sono molte le soluzioni previste per ricaricare Audi e-tron nel garage di casa. Il marchio automobilistico tedesco propone il sistema connect, disponibile al termine del 2019, che permette di operare fino a 22 kW, tecnologia grazie alla quale sarà possibile ricaricare la vettura in quattro ore e mezza.  In futuro i dispositivi che adotteranno la standard EEBUS saranno in grado di interagire con la rete elettrica, ad esempio attivando la ricarica di Audi e-tron nelle ore in cui la corrente costa meno. La definizione dei parametri del nuovo standard di comunicazione verrà implementata all’inziio del mese di febbraio, prima che la e-tron raggiunga le concessionarie.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 5|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *