Dunlop porta al successo Marquez in Moto2 e Cortese in Moto3 a Estoril

DunlopSport

Il Motomondiale è rimasto nella penisola iberica per il terzo round della stagione. Dopo Jerez è toccato al tracciato di Estoril ospitare i piloti di Moto2 e Moto3, categorie con mono fornitore Dunlop. I tecnici del prestigioso marchio anglo giapponese hanno portato, per la classe Moto2, un pneumatico posteriore nelle mescole soffice e media sulla carcassa Moto 2012, mentre all’anteriore è stata scelta la nuova gomma Slimline che ha fatto il suo esordio a Jerez. L’ottimo lavoro svolto da Dunlop, sia sulla gomma anteriore che posteriore, ha permesso a Marquez di siglare la pole position di 1’40”934 e abbassare il precedente record di Bradl (1’41”591) di mezzo secondo.

In gara il giovane talento spagnolo dopo una partenza non perfetta ha recuperato andando in testa alla gara a sette giri dalla conclusione. Luthi ed Espargaro però non hanno ceduto il passo, dando così vita a una bella bagarre per la vittoria. Con il passare dei giri Luthi si è accontentato del terzo posto, mentre Espargaro ha commesso un errore e ha lasciato così a Marquez il primato. Espargaro, secondo, ha fatto suo il nuovo record della pista (1’40”921) che conferma la bontà degli pneumatici Dunlop per tutta la durata della gara.

La Moto3 ha potuto contare sulle gomme sviluppate in inverno per la nuova classe che ancora una volta hanno garantito ai piloti ottimo grip con una soluzione di carcassa (95/75 R17 anteriore, 115/70 R 17 posteriore) costruita in mescola morbida e media per l’anteriore e media e dura al posteriore.

La gara ha vissuto della bagarre tra Vinales e Cortese che hanno staccato il gruppo giocandosi il successo. A sei giri dalla conclusione Cortese ha passato l’avversario e si è portato al comando. Vinales, da parte sua si è accodato al tedesco, lo ha studiato e all’ultimo giro ha ripreso la leadership. Cortese non si è dato per vinto e con un bel sorpasso ha avuto ragione dello spagnolo, beffandolo per 55 millesimi di secondo, conquistando il primo alloro della stagione e diventando il terzo vincitore diverso su tre gare disputate. Podio completato da Salom che allo sprint ha beffato Khairuddin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *