Con Eni Diesel + lunga vita all’automobile

EniFocusMotori

Il motore è il cuore di un’automobile e come tale va curato, preservato e messo nelle condizioni di lavorare al meglio, per rendere al massimo.

Da oggi questo è possibile con Eni Diesel +. Grazie agli speciali detergenti presenti al suo interno, elimina i residui delle combustioni precedenti, mantenendo gli iniettori in condizioni ottimali. Questo significa più potenza del motore e più vita alla tua auto. Inoltre, con il 15% di componente green rinnovabile, Eni Diesel + aiuta a ridurre l’impatto ambientale e i consumi rispetto al diesel tradizionale.

Nell’ambito dei test su vetture Euro 4, Euro 5 ed Euro 6, condotti presso il Centro Ricerca Eni di San Donato Milanese e validati dall’Istituto Motori CNR di Napoli, è stata rilevata una significativa riduzione delle emissioni inquinanti (monossido di carbonio CO e di idrocarburi incombusti HC) fino al 40%, grazie alla presenza della componente “green” rinnovabile. Inoltre, forte di un ciclo produttivo più sostenibile, Eni Diesel + presenta un valore di “Carbon Intensity” inferiore rispetto ad un gasolio commerciale e contribuisce a ridurre le emissioni di CO2 in media del 5%.

Grazie alle molecole detergenti questo straordinario carburante ha due effetti benefici sui fori di iniezione. Il primo, “keep clean”, impedisce la formazione di nuovi residui; il secondo, “clean up”, rimuove quelli delle combustioni precedenti. Questo comporta iniettori più puliti ad ogni accensione, recupero di potenza e una riduzione dei consumi fino al 4%.

La rapidità di combustione, garantita dall’elevato numero di cetano, maggiore di 55, consente al motore di lavorare con la massima efficienza, di avere una marcia più fluida e di garantire ottime partenze, anche a basse temperature.

Il raggiungimento di questo risultato è stato possibile grazie ad un importante progetto di ricerca lanciato da Eni in collaborazione con UOP: lo sviluppo della nuova tecnologia Ecofining.

Tale tecnologia è stata applicata nella raffineria Eni di Venezia, primo esempio al mondo di conversione di una raffineria di petrolio tradizionale a bioraffineria. Il processo realizzato nella raffineria si basa sull’utilizzo dell’idrogeno puro, in alternativa al metanolo impiegato nella produzione del biodiesel tradizionale, per ottenere una componente rinnovabile da HVO (Hydrotreated Vegetable Oil), completamente idrocarburico e con alto potere energetico.

Il diesel così prodotto è un gasolio alto-cetanico, con buone proprietà a freddo e costituisce un componente di alta qualità da utilizzare nei gasoli. Le ottime caratteristiche di compatibilità con il gasolio fossile, lo rendono idoneo ad essere aggiunto a questo in percentuali molto maggiori di quelle consentite per il biodiesel.

Eni Diesel + è disponibile nelle Eni Station aderenti di tutta Italia.

Messaggio promozionale

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 3|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *