Fiat Viaggio, un mix di stile tra classico e moderno

FIATMotori

Il debutto della nuova berlina Fiat Viaggio è senza dubbio una delle principali attrazioni del Salone Internazionale dell’Auto di Pechino. Fiat Viaggio è il simbolo di un viaggio ideale tra Italia e Cina, un messaggio rinforzato dal nome cinese Fei Xiang, che evoca l’esperienza di un volo da sogno alla scoperta di un nuovo stile di vita. Uno stile ben rappresentato dal posizionamento espresso dal claim La Vita è Bella che unisce la filosofia italiana della vita vissuta pienamente, con passione e stile.

Design
Figlia del design italiano, la nuova Fiat Viaggio unisce con la tipica passionalità italiana elementi stilistici classici e moderni. Disegnata a Torino dal Centro Stile del Gruppo Fiat, Viaggio si presenta con un design senza tempo, pulito, espressivo dalle linee particolarmente fluide e proporzionate. Il design anteriore esprime l’inconfondibile identità del marchio Fiat mentre le raffinate luci di coda a LED esprimono un’immagine di qualità superiore.

Ogni linea della Fiat Viaggio rappresenta con grande gusto l’inconfondibile stile italiano. Viaggio è stata progettata da Fiat per essere unica e diversa da qualsiasi altra berlina nello stesso segmento. Grazie alla maggior lunghezza e alla carreggiata più larga della sua categoria, Fiat Viaggio presenta un concetto dinamico e un comportamento di marcia/handling ottimale.

Il montante posteriore decisamente allungato caratterizza il profilo snello della vettura. L’abbondanza di eleganti particolari cromati (già dal livello base) conferisce alla Fiat Viaggio un aspetto estremamente sofisticato.

L’interno è caratterizzato da un disegno “centrato sul guidatore”: un’esclusiva “cornice flottante” che raccoglie il quadro strumenti e la plancia centrale contribuisce a differenziarlo da quello delle altre vetture. Nessuna pellicola di rivestimento, niente finto legno o finto metallo: il cruscotto si presenta lineare, con morbide superfici a grana “tattile” ed è inserito in un abitacolo caldo ed elegante a due colori (bianco e beige). La superiore qualità dei materiali regala grande piacevolezza al tatto. Un’equilibrata presenza di dettagli cromati ed elementi argentati aggiunge un tocco sofisticato all’elegante cruscotto. Nelle versioni superiori, la presenza di un radio-navigatore touch-screen da 8,4 pollici accentua ulteriormente queste caratteristiche high-tech uniche nel segmento.

Tecnologia d’avanguardia
Con una lunghezza di 4.679 mm, una larghezza complessiva di 1.850 mm e un passo di 2.708 mm, Fiat Viaggio è il nuovo punto di riferimento nel segmento C. Con questa vettura, Fiat introduce nel segmento più importante in Cina il meglio del suo know-how tecnologico, e del suo design.

La nuova Fiat Viaggio, berlina a cinque posti e quattro porte, si basa sull’architettura CUSW (Compact US Wide). Questa è attualmente la più sofisticata del gruppo Fiat e rappresenta anche la base della nuova Dodge Dart, presentata lo scorso gennaio al Salone dell’Auto di Detroit. A sua volta, l’architettura CUSW è derivata dall’architettura Compact sviluppata originariamente per la pluripremiata Alfa Romeo Giulietta, che consente agli italiani e agli americani di condividere tecnologie, componenti e la maggior parte delle migliori procedure di ingegneria e progettazione.

Partendo da questa piattaforma, Fiat Viaggio è stata messa a punto per assicurare un comportamento di guida e un handling ai vertici della categoria assicurando massimo comfort al guidatore e ai passeggeri. Grazie a caratteristiche quali eccellente dinamica di guida, elevata sicurezza, finiture e allestimenti di classe superiore, il brand Fiat si prepara a viziare i più esigenti clienti cinesi con un’esclusiva miscela di potenza, efficienza, raffinatezza, tecnologia e dinamicità.

Fiat Viaggio sarà l’unica vettura del suo segmento ad offrire in esclusiva, sul mercato cinese, sofisticati motori turbo (1.4L T-Jet 120 CV e 150 CV), garantendo prestazioni che ci si aspetterebbe da motori di cilindrata maggiore, senza penalizzare i consumi e i costi di manutenzione. Alle motorizzazioni T-Jet turbo saranno abbinati il recentissimo cambio automatico a 6 rapporti con doppia frizione a secco e, in alternativa, il collaudato cambio manuale a 5 marce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *