Ford Share The Road – Protagonisti della strada

FordMotori

“Protagonisti della strada. Convivenza possibile?”: la prima Tavola Rotonda promossa da Ford, in collaborazione con il Comune e l’Ordine degli Ingegneri di Bologna, per approfondire i molteplici punti di vista che alimentano Il dibattito tra i diversi utenti della strada, in particolare, quello tra automobilisti e ciclisti.

L’incontro ha visto come relatori alcuni esponenti delle Istituzioni locali, Associazioni e Imprese impegnate sul fronte della sicurezza e della disabilità, unite nell’intento di trovare adeguate soluzioni alle sfide della mobilità attuale.

La riflessione nasce dall’osservazione dello scenario metropolitano, spesso piegato dalla frenesia degli spostamenti e coinvolto in un grande ciclo di evoluzione che condurrà a un aumento demografico e alla ricerca da parte degli utenti di soluzioni alternative di mobilità rispetto alle auto.

Calandosi all’interno della realtà attuale e monitorando la difficile convivenza tra automobilisti e ciclisti, il confronto tra i differenti punti di vista ha rappresentato l’opportunità per riflettere su una condivisione virtuosa degli spazi stradali.

L’Ovale Blu ha scelto di farsi promotore del cambiamento delle abitudini degli utenti della strada, attraverso la campagna Share The Road, nata come declinazione del programma di corsi di guida responsabile Ford Driving Skills for Life, pensata per contribuire al miglioramento della sicurezza e cercare di dirimere l’eterna rivalità per gli spazi stradali, sfruttando l’importante arma dell’empatia.

“L’integrazione tra le sempre più diverse modalità di trasporto è la chiave per rendere le nostre città più sicure e più semplici da vivere, per tutti, oggi e in futuro”, ha dichiarato Marco Alù Saffi, Direttore Relazioni Esterne Ford Italia. “Cercando di far parlare tra loro i vari interlocutori e promuovendo soluzioni equilibrate, Ford vuole diventare il promotore di una nuova cultura della convivenza, più rispettosa e tollerante”.

Approccio condiviso anche dal Comune di Bologna, rappresentato alla Tavola Rotonda dall’Assessore alle politiche per la Mobilità. “È importante che il tema della convivenza venga proposto da un operatore del settore automobilistico. L’utenza debole, sempre più esposta a rischi di incidentalità, ha necessità di costruire un dialogo positivo” ha dichiarato Irene Priolo, Assessore alle politiche per la Mobilità del Comune di Bologna. “È necessario un patto trasversale e il convegno di oggi racconta questo sforzo che la città di Bologna intende perseguire. Una iniziativa che a mio avviso dovrà portare alla stesura di una ‘carta della convivenza’ di cui intendo farmi promotrice”.

All’interno della Tavola Rotonda, moderata dal  Massimo Ricci, Caporedattore Ètv Rete 7 (Emilia Romagna), si sono alternati i seguenti interventi:

  • Utenti della strada e distrazione a cura di Mauro Sorbi – Presidente dell’Osservatorio per l’educazione alla sicurezza stradale di Bologna
  • Lo spazio condiviso e la sicurezza stradale nel PUMS e nel PGTU a cura dell’Ing. Cleto Carlini – Direttore Mobilità del Comune di Bologna
  • Il Mix Giusto: la strada condivisa a cura di Davide Lazzari – Business Development e Responsabile Relazioni Esterne di Mobike
  • Analisi del comportamento degli utenti della strada a cura del Prof. Andrea Simone – Ordine Ingegneri di Bologna
  • Prevenzione e controllo: L’attività della Polizia Locale a cura di Romano Mignani – Comandante Polizia Locale

 

hiddenCountTag: 3|||hiddenCountRequest: 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *