Hyundai i10, prova su strada

HyundaiMotoriTest

Si è rifatta il look nel corso del 2017. La Hyundai i10, city-car del marchio coreano, si presenta rinnovata nell’ aspetto e nelle dotazioni. La linea è giovanile e aggressiva ed a cambiare è soprattutto il frontale con la nuova griglia anteriore, le nuove luci diurne a LED e i fari dal disegno più affusolato.

A bordo si percepisce una sensazione di qualità. La strumentazione è semplice e si legge senza difficoltà, come pure sono intuitivi i comandi nella consolle e nelle razze del volante (regolabile soltanto in altezza). Al centro trova posto il navigatore con il suo schermo touch da 7 pollici. Molto semplice da utilizzare.

L’abitacolo offre tanto spazio a chi siede davanti senza tra l’altro trascurare chi invece si accomoda dietro. Quattro adulti (non troppo alti) viaggiano comodi. Il bagagliaio ha una capienza che va dai 252 ai 1046 litri con il divano posteriore completamente abbattuto. Il suo terreno è soprattutto la città anche se ben si comporta lungo le strade extra-urbane. La i10 è piccola, agile e con uno sterzo leggero che la rende piacevole da guidare nel traffico. La city-car coreana è semplice da guidare anche fra le curve, a patto di rispettare il suo carattere “cittadino”. Le sospensioni sono morbide a tutto vantaggio del confort ma se si alza il ritmo il rollio si fa sentire e lo sterzo, a velocità sostenuta, risulta fin troppo leggero. Il piccolo motore 1.0 da 67 cavalli spinge bene e, in qualche frangente, diverte anche. Buoni, non ottimi, i consumi che durante il nostro test (in un ciclo medio) si sono attestati intorno ai 15 km/l.

La Hyundai i10 ha un prezzo di partenza di 10.500 euro. La versione oggetto della nostra prova su strada è la Style, che a listino costa 13.400 euro ed offre tra le altre cose: cerchi in lega da 15″ indicatori di direzione integrati negli specchietti, clima automatico, cruise control, fari di proiezioni con illuminazione statica degli angoli, finiture cromate, sensori di parcheggio posteriori e volante e pomello in pelle.

Inoltre sulla “nostra” i10 era presente anche il Navigatore (1000 euro), caratterizzato con display da 7″ con Apple Carplay e Android Auto ed il Safety Pack (400 euro), che prevede il sistema di avviso di superamento involontario della corsia e il sistema di avviso di possibili urti frontali.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *