Il Gruppo Volkswagen investe in progetti per la protezione del clima

MotoriVolkswagen

Il Gruppo Volkswagen sostiene progetti per la protezione del clima, concentrandosi inizialmente sulla conservazione e sul rimboschimento delle foreste, in particolare nelle aree tropicali. Tali progetti sono certificati secondo i più elevati standard internazionali “Verified Carbon Standards” (VCS), “Climate Community and Biodiversity Standard” (CCB) o “Gold Standard”.

Il primo, Katingan Mentaya, riguarda la protezione della foresta sull’isola indonesiana del Borneo e compensa le emissioni di CO2 al momento ancora inevitabili derivanti dalla catena di approvvigionamento, dalla produzione e dalle consegne della nuova vettura elettrica Volkswagen ID.3, così come provenienti da altre aree.

Ralf Pfitzner, Responsabile per la Sostenibilità del Gruppo Volkswagen, ha affermato: “La strategia di decarbonizzazione del Gruppo Volkswagen si concentra sulla prevenzione e riduzione delle emissioni di CO2, ad esempio tramite l’efficienza energetica e il passaggio alle rinnovabili. Quando la totale decarbonizzazione non è possibile, intendiamo investire in programmi di protezione delle foreste che riducono significativamente la CO2 atmosferica, forniscono un supporto a lungo termine alle comunità locali, proteggono la biodiversità e allo stesso tempo aiutano ad affrontare la crisi climatica, in linea con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite. Inoltre, il rapporto del Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico sui +1,5 gradi, stilato da esperti di riferimento, afferma che le riserve naturali di carbonio sono essenziali per raggiungere gli obiettivi sul clima e vogliamo contribuire in questo senso”.

Nel progetto Katingan Mentaya il Gruppo Volkswagen collabora con Permian Global, uno sviluppatore di programmi per la protezione e il recupero della foresta tropicale. Il programma protegge 149.800 ettari di torbiere tropicali e si svolge nella provincia del Kalimantan Centrale, sull’isola indonesiana del Borneo.

Protegge anche habitat ad alto valore ambientale, che ospitano un mix di specie vivace e importante che include tra il 5 e il 10 percento della popolazione rimanente di oranghi del Borneo, insieme alle scimmie nasiche e ai gibboni del Borneo meridionale. Il progetto collabora anche a stretto contatto con 34 villaggi dei dintorni per migliorare le condizioni di vita e contribuire allo sviluppo sostenibile, e include il coinvolgimento diretto nelle squadre di gestione degli incendi, l’erogazione di microcrediti e il supporto a istruzione e sanità.

Sono in fase di sviluppo ulteriori progetti in collaborazione con partner per la protezione e il recupero della foresta tropicale in Sudamerica e nel Sud-est asiatico. Inoltre saranno predisposte o ampliate attività per la protezione del clima nei siti produttivi del Gruppo.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 3|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *