Iron Man 2 alla guida della Audi R8 Spyder

AudiCinemaMotori

Come già nel primo episodio, sarà una Audi R8 l’auto guidata dal protagonista dell’attesissimo Iron Man 2, film diretto da Jon Favreau, che vedrà Robert Downey Jr. vestire nuovamente i panni del geniale ingegnere-miliardario Tony Stark. Nella nuova pellicola, che vede nel cast tra gli altri anche Gwyneth Paltrow, Scarlett Johansson, Mickey Rourke e Samuel L. Jackson, l’eroe Tony Stark utilizza per i suoi veloci spostamenti una Audi R8 Spyder: l’auto ideale per un personaggio high-tech qual è Iron Man.
Iron Man 2 alla guida della Audi R8 Spyder
Come il casco del supereroe Marvel amplifica le sue capacità visive, così infatti i gruppi ottici interamente in tecnologia LED della R8 Spyder garantiscono la migliore illuminazione. Allo stesso tempo, la struttura in alluminio del telaio Audi Space Frame e l’utilizzo di fibra di carbonio e materiali compositi sulla Spyder di Ingolstadt trovano perfetta corrispondenza con le doti della tecnologica armatura di Iron Man.

Anche in fatto di prestazioni assolute, l’accoppiata Iron Man e Audi R8 Spyder non teme confronti. Ai jet inseriti nell’armatura, la supersportiva dei quattro anelli risponde con i 525 CV erogati dal 5.2 V10 FSI, che le permettono di raggiungere una velocità massima di 313 km/h e di scattare da 0 a 100 km/h in soli 4,1 secondi.
Iron Man 2 alla guida della Audi R8 Spyder
La R8 Spyder interpreta nel migliore dei modi il motto “All’avanguardia della tecnica” grazie a equipaggiamenti di serie quali la copertura del vano capote e i parafanghi posteriori in fibra di carbonio, i roll-bar attivi, i rivestimenti in pelle Nappa e i proiettori in tecnologia LED, a cui si aggiungono il sistema di navigazione satellitare e l’impianto Sound Bang & Olufsen.

La Audi R8 Spyder è dotata di trazione integrale permanente quattro e può essere scelta con cambio manuale a 157.500 Euro o con cambio robotizzato R tronic a sei rapporti a 164.950 Euro.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 0|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *