Italdesign premia i vincitori del “Future Mobility Contest”

ItaldesignMotori

Italdesign ha premiato i tre vincitori del concorso denominato “Research Contest on Future Mobility in Cities”, in occasione della serata del 3 dicembre organizzata all’interno della sede di Moncalieri.  il concorso ha raccolto ottantotto progetti, provenienti da venti Paesi di tutto il mondo.

La giuria internazionale ha deciso di assegnare:

  • al progetto “M.A.R2.E.V.” realizzato da Roberto Monti, Alessandro Bianchi, Alessandro Consalvi, Andrea Rosellini, il primo premio, di 25.000 €
  • al progetto “myCare” di Marco Balagna Dena, Elena Verduci, il secondo premio, di 10.000 €
  • al progetto “DOZE. SLEEP IN MOTION” di Leonardo Caricato la Menzione Speciale e un premio di 5.000 €

«Abbiamo lanciato questo concorso lo scorso febbraio per celebrare i cinquant’anni della nostra azienda – ha dichiarato l’Amministratore Delegato Jörg Astalosch – desideriamo ringraziare tutti coloro che hanno inviato i loro progetti da tutto il mondo e, naturalmente, anche i membri della giuria; non è stato facile scegliere i vincitori tra tutti questi progetti interessanti”.

M.A.R2.E.V. – Modular Autonomous Rechargeable Road Electric Vehicle – è un sistema modulare e autonomo di trasporto condiviso che consente ai veicoli di viaggiare accoppiati come un convoglio unico oppure singolarmente, ed è pensato specificamente per città di medie dimensione.

«Analizzando diversi contesti urbani, abbiamo visto come quelle di medie dimensioni generalmente hanno una scarsa offerta di sistemi di trasporto pubblico condivisi. Abbiamo dunque immaginato un futuro diverso grazie al progetto M.A.R2.E.V., un sistema che potrebbe aumentare la qualità del trasporto pubblico e della vita dei cittadini», ha dichiarato Roberto Monti, uno dei membri del team vincitore.

myCare, che si è aggiudicato il secondo premio, è invece un innovativo sistema che consente ai cittadini di ricevere direttamente a domicilio – o dovunque essi vogliano – medicine o dispostivi medici. La menzione speciale della giuria è stata assegnata al progettoDoze, un progetto per un veicolo autonomo a zero emissioni, molto compatto nelle dimensioni, intelligente ed economico, pensato per il 2030.

«Sono contento di poter chiudere questo anno dedicato al nostro anniversario – ha concluso Jörg Astalosch – premiando questi progetti, che incarnano al meglio ciò che è la nostra filosofia per i prossimi cinquant’anni. Guardando tutti i progetti e le idee che sono state caricate sul portale del concorso, posso dirmi fiducioso nella forza del progresso che le future generazioni porteranno al tema della mobilità”.

 

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *