Jaguar XJ 2.7 Diesel e gamma XJ 2006

JaguarMotori

“Quest’anno, l’obiettivo di Jaguar è quello di soddisfare quei clienti che richiedono vetture che siano la perfetta combinazione tra un ottimo rapporto qualità-prezzo ed un’esperienza di guida quale soltanto una Jaguar può offrire.
Jaguar XJ 2.7 Diesel
Per questo la gamma XJ 2006 è stata notevolmente migliorata, per far sì che ogni cliente trovi il modello che possa soddisfare le sue richieste: dall’introduzione del nostro ormai affermato motore 2.7 V6 turbodiesel ad un serie di innovativi aggiornamenti per ogni modello, come il vetro stratificato fonoassorbente ed il sistema senza fili Bluetooth®, che posizionano la nuova gamma XJ 2006 al vertice del mercato delle berline premium.”

Bibiana Boerio, amministratore delegato, Jaguar cars

L’introduzione del motore 2.7 litri V6 twin-turbo diesel nella gamma XJ rappresenta un importante sviluppo per l’ammiraglia Jaguar. Sulla scia del grandissimo successo seguito al lancio delle motorizzazioni diesel sulla X-TYPE e sulla S-TYPE, la nuova XJ 2.7 twin-turbo diesel consente oggi a Jaguar di offrire un’alternativa a gasolio su tutti i modelli della sua gamma, andando incontro alla sempre più crescente domanda di vetture con motore diesel in tutti i mercati europei.

La XJ è la vettura più tecnologicamente avanzata ed equipaggiata che Jaguar abbia mai costruito. E’ la prima vettura di serie Jaguar realizzata con una struttura della monoscocca in alluminio leggero; una caratteristica esclusiva che permette alla XJ di poter godere di vantaggi estremamente competitivi rispetto alle sue dirette concorrenti. Una vettura più leggera comporta un’accelerazione più pronta e spazi di arresto molto più brevi, così come un considerevole risparmio di carburante, specie se abbinato ad uno dei motori diesel più efficienti dell’ultima generazione. Il disegno della monoscocca in alluminio della XJ offre una rigidità notevolmente migliorata oltre che una sicurezza ed una protezione maggiore rispetto alla convenzionale scocca in acciaio del precedente modello, così che non soltanto il cliente può godere dei vantaggi del minor peso derivante dell’utilizzo dell’alluminio, ma anche dell’eccezionale guida e maneggevolezza, nonché della silenziosità e della sicurezza.

Per questo, l’aggiunta di un motore 2.7 twin-turbo diesel completa la gamma XJ in maniera perfetta. La costruzione in alluminio leggero abbinata ad un moderno motore diesel combina prestazioni dinamiche ad un controllo preciso ed una raffinatezza eccezionale. La XJ 2.7 eroga 207 Cv (152kW), accelera da 0 a 100 km/h in appena 8.2 secondi, mentre una potente coppia (435Nm) è virtualmente sempre disponibile per garantire accelerazioni istantanee in qualsiasi marcia.

In più, l’efficiente motore diesel ed il peso leggero complessivo della vettura comportano bassi costi di gestione, grazie ad un consumo medio di 8.1 litri per 100 km nel ciclo combinato. Con l’aggiunta di un filtro anti-particolato (CDPF), il moderno motore V6 va già oltre quanto richiesto dalla normativa anti-inquinamento Euro IV.

L’applicazione di una tecnologia intelligente s’integra armonicamente con il guidatore ed i passeggeri per garantire un perfetto comfort in ogni situazione. Per esempio, le sospensioni auto-livellanti ad aria, controllate elettronicamente, sono di serie su tutti i modelli. A seconda della velocità, questo sistema abbassa la vettura per ottenere una migliore stabilità e migliorare l’efficienza aerodinamica.

L’ormai famoso sistema computerizzato Jaguar di controllo attivo delle sospensioni (CATS) utilizza una tecnologia computerizzata ed i segnali di ritorno dei sensori per regolare automaticamente la taratura degli ammortizzatori. Il risultato è una combinazione unica di agile maneggevolezza, eccezionale comfort di guida ed eccellente controllo da parte del guidatore.

La rumorosità all’interno dell’abitacolo viene ridotta ai livelli più bassi grazie ad un sistema integrato che utilizza materiali fonoassorbenti sulla parete interna del cofano motore, guarnizioni ermetiche tra il pannello del cofano ed il vano motore ed una nuova doppia struttura della paratia per abbattere la rumorosità del motore all’interno dell’abitacolo.

Per la prima volta su tutti modelli XJ, un vetro stratificato fonoassorbente minimizza ulteriormente la rumorosità all’interno dell’abitacolo proveniente dall’esterno. La XJ 2.7 twin-turbo diesel monta, per la prima volta nel settore automobilistico, supporti del motore attivi controllati elettronicamente, divenendo così la prima vettura nel suo segmento ad esserne equipaggiata, i quali eliminano il 90% delle vibrazione del motore al minimo. Il risultato è una vettura al vertice della sua categoria per la raffinatezza.

Jaguar XJ 2.7 Diesel

La gamma XJ 2006 presenta, inoltre, una serie di nuovi equipaggiamenti che ora sono di serie su tutti i modelli. Impercettibili cambiamenti all’esterno, conferiscono alla vettura uno spirito più contemporaneo, mentre una gamma di ausili alla guida come il sistema di controllo della pressione pneumatici (Tyre Pressure Monitoring System), il limitatore automatico della velocità (ASL) ed il sistema senza fili Bluetooth® ne fanno una vettura più sicura oltre che offrire un ambiente molto più rilassante.

PRINCIPALI CARATTERISTICHE

• Nuovo motore 2.7 V6 twin-turbo diesel, il primo motore a gasolio introdotto nella gamma XJ.

• Grazie alla più recente tecnologia common rail, il motore 2.7 twin-turbo diesel eroga 207 Cv (152kW) e 435 Nm di coppia.

• Monta un filtro anti-particolato (CDPF).

• Accelera da 0 a 100 km/h in 8.2 secondi, con una velocità massima di 225 km/h, ed un consumo di 8.1 litri/100 km nel ciclo combinato.

• Supporti del motore attivi elettronicamente controllati sui modelli diesel – per la prima volta nel settore automobilistico – che eliminano il 90% delle vibrazioni del motore al minimo.

La gamma XJ Model Year 2006, inoltre, beneficia di un’ampia serie di ulteriori cambiamenti:

• Impercettibile revisione dell’aspetto esteriore grazie all’eliminazione delle finiture del parabrezza anteriore e del vetro posteriore e delle modanature laterali sulla carrozzeria.

• Raffinatezza ulteriormente migliorata grazie all’introduzione di un vetro stratificato fonoassorbente, un nuova struttura doppia della paratia, airbag del guidatore isolato e modifiche al sistema di sigillatura del cofano motore.

• è disponibile il sistema senza fili Bluetooth®, che permette al guidatore di utilizzare un telefono cellulare compatibile in modo sicuro, legale e pratico.

• Sistema frenante migliorato con un complessivo disco e pinze più grande.

• Sistema di controllo della pressione pneumatici (TPMS) per segnalare un’eccessiva perdita di pressione.

• Due nuovi cerchi in lega: il Sabre da 19” sostituisce il Performance da 19” sui modelli XJR; il cerchio Tucana da 18” sostituisce il Dynamic da 18”.

• Due nuovi colori esterni: Winter Gold e Indigo.

La gamma XJ MY 2006 MY comprende:

Modelli a passo normale: Modelli a passo lungo (LWB):

XJ 2.7 twin-turbo Diesel
XJ6 3.0 V6 benzina
XJ8 3.5 V8 benzina XJ8 3.5 V8 benzina
XJ8 4.2 V8 benzina XJ8 4.2 V8 benzina
XJR 4.2 V8 sovralimentato benzina Super V8 4.2 sovralimentato benzina

MIGLIORAMENTI SU TUTTI I MODELLI XJ 2006

In coincidenza con l’introduzione del nuovo motore diesel, sono stati apportati una serie di miglioramenti ai modelli 2006 dell’intera gamma della XJ, considerata universalmente come una delle berline premium più raffinate attualmente in vendita.

Jaguar è la prima industria automobilistica ad introdurre nel settore delle vetture premium un vetro stratificato fonoassorbente. Questo vetro riduce la rumorosità aerodinamica e quella del motore fino a 5 decibel rispetto ad un normale vetro stratificato. Jaguar è, inoltre, la prima industria a realizzare un cofano motore con guarnizioni laterali integrate, le quali migliorano ulteriormente i livelli di rumorosità all’interno dell’abitacolo.

Allo stesso tempo, l’airbag del lato guida è ora isolato dallo sterzo, garantendo un significativa riduzione delle vibrazioni che vengono trasmesse al guidatore.

Oltre ad assicurare i clienti Jaguar che possiedono una delle vetture più raffinate del mondo, l’aggiunta di diversi equipaggiamenti tecnologicamente all’avanguardia su tutti i modelli, garantisce che essi possiedano anche una delle vetture più sicure. Tutte le XJ montano di serie cerchi in lega da 19” e 20” oltre al sistema di controllo Jaguar della pressione pneumatici (TPMS), il quale segnala al guidatore un eccessiva perdita di pressione. Lo TPMS misura la pressione di ogni pneumatico ed invia un segnale di avvertimento qualora la pressione di uno degli pneumatici scenda oltre la soglia di sicurezza.

Un limitatore automatico della velocità (ASL) può essere utilizzato dal guidatore per selezionare un limite massimo di velocità. E’ una funzione addizionale che è incorporata nell’attuale sistema di controllo della velocità di crociera (cruise control). Una volta che lo ASL è stato impostato, la farfalla risponderà alla richiesta del guidatore sino a quando il limite non venga raggiunto. A questo punto, la vettura manterrà la velocità impostata. La funzione dello ASL può essere eliminata o attivando il cruise control, o con una

manovra di kick-down sul pedale dell’acceleratore o, infine, premendo il pulsante “cancel”. Lo ASL viene utilizzato separatamente piuttosto che insieme al controllo della velocità di crociera adattivo (ACC).

Consapevole quanto sia importante l’uso sicuro e legale di un telefono cellulare per la maggioranza dei suoi clienti, la Jaguar ha introdotto il sistema Bluetooth® sulla XJ come optional, sostituendo la precedente soluzione del telefono fisso.

Il sistema è stato sviluppato da Jaguar in collaborazione con Motorola ed è compatibile con molti degli attuali apparecchi con funzione Bluetooth®. Il principale vantaggio del sistema integrato Bluetooth® è la flessibilità e la semplicità di utilizzo, poiché offre le principali funzioni telefoniche interagendo con i comandi all’interno della vettura, quali i pulsanti sullo sterzo, il sistema audio, lo schermo a sfioramento e l’attivatore vocale JaguarVoice (se montati). Il telefono può essere lasciato nella tasca del guidatore o nella sua valigetta, e non deve essere collegato nella vettura.

Le chiamate possono essere attivate usando i comandi sullo sterzo e quelli audio, oppure la tastiera del touch-screen. La funzione audio verrà attenuata e l’apposito microfono verrà attivato. Possono essere usati anche i comandi vocali qualora sia montato il sistema di attivazione JaguarVoice.

L’AFFERMATO MOTORE JAGUAR 2.7 LITRI V6 DIESEL CON SUPPORTI DEL MOTORE ATTIVI

La combinazione di un moderno motore turbodiesel e una scocca in alluminio notevolmente avanzata come quella della XJ, offre un eccezionale pacchetto di prestazioni, dinamica, raffinatezza e risparmio. Tutti i vantaggi dei moderni motori diesel – efficienza, guida rilassata e impressionante erogazione di potenza – sono amplificati grazie ad un telaio estremamente forte e leggero, come quello della XJ.

Lanciato nel 2004 sulla berlina S-TYPE, il motore V6 Jaguar twin-turbo diesel allo stato dell’arte, ha fissato nuovi parametri per quanto riguarda la raffinatezza e le prestazioni. Il propulsore 24 valvole estremamente efficiente, include tecnologie avanzate quali un sistema ad iniezione diretta common rail ad alta pressione della più recente generazione e un monoblocco leggero in acciaio grafitico compatto (CGI).

L’eccezionale resistenza e durata dell’acciaio grafitico compatto comporta un minor utilizzo di materiale rispetto ad un monoblocco convenzionale in ghisa, e, di conseguenza, minor peso e lunghezza del motore. Infatti, il nuovo propulsore diesel è l’unità più leggera della sua categoria, pesando appena 202 kg. Ciò si traduce in un eccellente rapporto peso-potenza ed in un notevole risparmio di carburante.

Altre caratteristiche del motore sono quelle di offrire elevate prestazioni ed un’eccellente durata. I pistoni in alluminio fuso incorporano due canalizzazioni ondulate per il raffreddamento. In questo processo, l’olio

viene spruzzato nel monoblocco mediante getti secondo uno schema preciso, in modo da raggiungere
l’interno dei pistoni e scorrere lungo le canalizzazioni per favorire il raffreddamento del cielo di ciascun pistone.Questo sistemo comporta anche l’indiretto vantaggio di ridurre lo scampanamento dei pistoni.

Altri interventi, inoltre, hanno riguardato in particolare il ticchettio dell’iniettore e il rumore della combustione, la quale è controllata dall’utilizzo della più recente tecnologia common rail, che include un’iniezione “multi-point’ ad “anello chiuso”, la quale assicura che la combustione sia uniforme in ogni condizione.

La quantità di carburante erogata da ogni iniettore è controllata da un attuatore piezo-elettrico, che assicura una misurazione del carburante estremamente accurata, consentendo sino a cinque operazioni di iniezione in ciascun ciclo di lavoro. Si ottiene, così, una polverizzazione molto fina del gasolio, che assicura una miscela aria-carburante molto uniforme, requisito indispensabile per un processo di combustione più completo.

Sin dall’inizio, il motore 2.7 twin-turbo diesel è stato progettati per rispettare i futuri limiti sui livelli di emissione dei gas di scarico. Gli ulteriori progressi riguardanti la riduzione delle emissioni a partire dal lancio della S-TYPE twin-turbo diesel sono stati realizzati attraverso modifiche del sistema d’iniezione del carburante, utilizzando pressioni di iniezione più elevate e differenti schemi di polverizzazione dell’iniettore. Anche la taratura dei turbocompressori attivati elettronicamente, il sistema di ricircolo dei gas esausti e la disattivazione delle aperture sono state riviste. Con l’aggiunta di un filtro anti-particolato (CDPF), l’avanzato progetto del motore V6 assicura che si sia addirittura andati oltre a quanto richiesto dalla normativa anti-inquinamento Euro IV.

Per ottenere migliori prestazioni ed emissioni più basse viene utilizzato un sistema ad induzione forzata, grazie ad un doppio turbocompressore ad azionamento elettronico allo stato dell’arte. Tradizionalmente, i turbocompressori sono attivati a depressione, ma questo nuovo elettro-attuatore offre un maggior controllo, con benefici sia a livello di emissioni, sia delle prestazioni transitorie del motore, così da bilanciare le prestazioni e le emissioni tra le due bancate del motore. I turbocompressori sono del tipo a bassa inerzia per una rapida erogazione della potenza.

Le testate in lega d’alluminio ad alta resistenza sono equipaggiate con quattro valvole per cilindro, comandate da due alberi a camme in testa su ogni bancata. Questa combinazione consente una migliore attuazione dell’aspirazione e dello scarico, con conseguenti vantaggi per le prestazioni e le emissioni. L’architettura della testata e camere di combustione toroidali nel cielo dei pistoni permettono una combustione estremamente efficiente. Un rapporto di compressione basso – per gli standard dei diesel –

di 17.3:1 compatibile con il sistema ad induzione forzata del motore, contribuisce a migliorare la qualità delle emissioni e una più silenziosa combustione. In un motore diesel, una compressione ridotta significa un minor accumulo termico nella camera del pistone, con conseguente migliore efficienza di combustione e livelli più bassi di particolati inquinanti.

Su tutti i modelli XJ, sia diesel sia benzina, è stata montata una nuova doppia struttura della paratia che separa il vano motore per ridurre il livello di rumorosità interna sino a 5 decibel. Il risultato è che sia la vettura più rifinita della sua classe per il comfort interno.

La XJ 2.7 desel è, inoltre, la vettura più silenziosa della sua categoria riguardo alla rumorosità esterna. La “Vehicle Certification Agency” ha rilevato che il livello di rumorosità della XJ è più basso di circa 7 decibel rispetto al limite previsto dalla normativa europea in tema di vetture diesel.

La XJ 2.7 twin-turbo diesel è la migliore della sua categoria per quanto riguarda l’isolamento delle vibrazioni del motore al minimo. Tale risultato è stato ottenuto grazie ai supporti attivi del motore, che sono stati introdotti su tutti i modelli 2006 della XJ e rappresentano un’assoluta novità in campo automobilistico. I supporti del motore sono stati progettati e sviluppati in collaborazione con la Avon Automotive. I motori diesel generano un livello di vibrazioni molto maggiore rispetto agli equivalenti propulsori a benzina, ragione per cui i supporti montati sulla XJ diesel variano. I supporti attivi utilizzano un sistema di controllo elettronico ed un meccanismo motorizzato per eliminare il 90 per cento delle vibrazioni del motore al minimo.

Un sistema che può eliminare il 90 per cento della vibrazione del motore al minimo all’interno della vettura ha un notevole impatto sui livelli di vibrazioni che possono essere avvertiti dagli occupanti della vettura. Questa tecnologia, insieme agli altri interventi migliorativi riguardanti il rumore, le vibrazioni e la ruvidità (NVH), garantiscono che Jaguar offre livelli di raffinatezza da prima della sua classe con la sua prima XJ con motore diesel.

COSTI DI GESTIONE NOTEVOLMENTE MINORI RISPETTO ALLA CONCORRENZA

Durante lo sviluppo del 2.7 twin-turbo Diesel della XJ, il team degli ingegneri Jaguar ha lavorato a stretto contatto con il Customer Service Organisation per ottenere eccellenti costi di gestione della vettura. La XJ equipaggiata con il motore diesel beneficia di intervalli di manutenzione programmata più ampi rispetto ai modelli a benzina, che si traduce in un risparmio di circa il 7 per cento nei costi di manutenzione ordinaria oltre i cinque anni.

Rispetto alla concorrenza diesel, per esempio la Mercedes S320 Cdi, la previsione di costo di un tagliando di manutenzione della XJ è del 27 per cento in meno. Allo stesso modo, la previsione dei costi dell’indice di usura/rottura, comparato con la Audi A8 3.0 Tdi e la Mercedes S320 Cdi è rispettivamente del 25 e del 28 per cento più bassa.

“La nostra XJ diesel è veloce, raffinata ed economica,” dice Bibiana Boerio, Amministratore Delegato, Jaguar Cars. “Ed i nostri clienti potranno apprezzare il fatto che sia una berlina di lusso senza compromessi. Non gli chiediamo di scambiare prestazioni per raffinatezza o risparmio per potenza. Questa è un’autentica Jaguar XJ, come tutti gli altri modelli della gamma.”

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 0|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *