La prima edizione di Passione e Motori, che successo!

MotoriSocietà

I 29.500 metri quadrati della sua area espositiva ospitano ogni anno l’Antica Fiera di Godega, la mostra mercato di bestiame e agricoltura che in questo rigoglioso territorio dell’entroterra veneto affonda tradizioni ormai ben più che millenarie. Nel week end del 25 & 26 Giugno, il centro fieristico di Godega di Sant’Urbano, comune della provincia trevigiana, è stato per la prima volta la perfetta cornice di un evento dedicato interamente al mondo delle due e quattro ruote grazie a Passione Motori, fiera e mostra scambio rivolta a appassionati e curiosi. Un fine settimana all’insegna delle più svariate specialità motoristiche fra cui trial moto e bike, modellismo radiocomandato e veicoli elettrici. Ma non solo.

I 3 mila metri quadrati al coperto del quartiere fieristico hanno ospitato una piccola area Dakar con l’esposizione di moto e camion ancora oggi protagonisti delle più importanti competizioni internazionali. Se alla fiera non poteva mancare lo stand di Donne and Go con i suoi viaggi avventura in 4×4 riservati all’universo rosa, a Passione Motori è approdato anche un particolare London Cab TX4, quello presentato dall’associazione Equality che lo ha equipaggiato per uno specialissimo servizio di noleggio. Grazie infatti agli amici di questo sodalizio le persone con ridotte capacità motorie, temporanee o permanenti, possono usufruire di un interessante servizio di trasporto che, su richiesta, accompagna chi lo richiede ovunque, in qualsiasi luogo urbano o extraurbano, a ogni ora del giorno e della notte, 365 giorni l’anno. “Con questa iniziativa specifica abbiamo voluto per Passione Motori non solo appuntamenti motoristici e attività ludiche ma anche un importante progetto a carattere sociale che ne è diventato al tempo stesso il valore aggiunto – spiegano soddisfatti gli organizzatori – Tutti gli sport, compresi quelli delle 2 e 4 ruote, devono insegnare a chi li pratica l’importanza di abbattere tutte le barriere. E non solo quelle di tipo architettonico”. Fra gli stand presenti a Godega Fiere alcuni sono stati quelli allestiti nell’ambito della mostra scambio auto e moto d’epoca (fra i cimeli più fotografati una originale Bianchi datata 1927) che hanno suscitato grande interesse e attenzione. Ad affiancarli quelli di alcune concessionarie di zona e di altre aziende di settore che hanno presentato, fra l’altro, caschi aerografati e bici super performanti di ultima generazione.

MOD_Passione_Motori_09

L’ampia area esterna ha visto invece gli spettacoli open air di trial con le esibizioni di piloti italiani fra i più apprezzati di questa specialità: Carlo Minot, 4 volte campione junior d’Italia, con i colori Gas Gas; Diego Centeleghe, fra i vincitori del campionato del Triveneto; Gianluca Zampieri, a podio più volte nell’italiano; Terry Craighero (campione del Triveneto) con due giovanissimi e già bravi trialisti: tutti si sono esibiti con grande bravura e professionalità in acrobazie spettacolari destreggiandosi fra tronchi e blocchi di cemento sino a sfidare l’impegnativo ostacolo soprannominato “cammello” che del simpatico animale del deserto ricorda la sagoma con due gobbe. Per chi invece ha preferito ammirare impennate, stoppies e burnout Passione Motori ha fatto scendere in pista due affermati specialisti di questo sport nato negli Stati Uniti: Davide Favata e Marco Barzan. Per i più piccoli (ma non solo) non sono mancate le aree dedicate alle moto elettriche e al modellismo con la divertente mini pista su cui si sono esibiti performanti mezzi radiocomandati. A ricevere gli applausi anche i ragazzi delle mountain bike – fra cui Stefano Zanella, Andrea Gnata e Marco Carradure – con le loro entusiasmanti esibizioni a due ruote durante l’intero week end di Passione Motori accompagnati dalla voce narrante dello speaker Mario Gaspari. E il sabato sera, alla cena dello staff organizzatore, l’ospite d’onore è stato Franco Picco, il driver vicentino che ha festeggiato i suoi 60 anni e le 30 partecipazioni alla Dakar. Complici anche le condizioni climatiche del week end di fine Giugno con temperature che hanno di fatto superato i 35 gradi e la concomitanza con altri eventi motoristici della zona, l’afflusso del pubblico è stato sì meno consistente di quanto ci si attendesse ma Passione Motori, pur con l’inesperienza di tutte le prime, ha comunque gettato le basi per una prossima edizione ben più collaudata e con un programma ricco di appuntamenti. Gli organizzatori ringraziano gli espositori e tutti quanti hanno collaborato alla realizzazione della manifestazione che per due giorni ha fatto rombare i motori in questo territorio di tradizioni agricole.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 6|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *