La storia delle tute dei piloti di F1 in mostra ad Imola

Motori

Un appuntamento da non perdere per gli appassionati del mondo dei motori e in particolare della Formula 1. Il 10 settembre, all’interno del Museo dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari, verrà inaugurata la mostra “F1 Racing Suits”, dedicata alla storia delle tute dei piloti di F1.

Curata da Marco Serena, autore di diversi saggi sulla storia della Formula 1, la mostra è un esauriente percorso che inquadra il periodo storico, gli eventi e l’evolversi dell’abbigliamento tecnico dagli albori ai giorni nostri.

In esposizione 31 tute originali, dal 1976 al 2015, a partire da quella di Gunnar Nilsson (Lotus) per finire a quella di Felipe Nasr (Sauber), in un percorso di storia ed emozioni dove i visitatori potranno ammirare veri e propri cimeli come la tuta Brabham di Nelson Piquet, vincitore del primo Gran Premio di San Marino, la tuta del 1991 di Ayrton Senna – quella della vittoria dell’ultimo campionato del mondo -, la tuta del 2006 di Michael Schumacher, e di tanti altri campioni che hanno scritto pagine leggendarie nell’epopea della Formula 1.

La mostra, che sarà visitabile fino all’11 ottobre, è accompagnata da 4 teche supplementari, contenenti svariate tipologie di equipaggiamenti secondari come sottotute, guanti, scarpe, e il mitico casco di James Hunt con il dispositvo dell’ “aria medica”. Si articola in 12 pannelli esplicativi, e tra le sue finalità vi è anche quella di sensibilizzare l’attenzione sugli accorgimenti inerenti alla sicurezza, sia in pista che su strada.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *