Maserati e Zegna, maestri di stile italiano

Ermenegildo ZegnaFocusFoto GalleryMaseratiModaMotoriVideo Gallery

Con il lancio del Model Year 2016, iniziato a metà giugno 2015, Maserati introduce nuovi ed esclusivi contenuti per l’intera gamma delle sue berline di lusso. Sono diverse le novità sulle quali ha puntato il Tridente. Nuovi motori Euro 6 che garantiscono una maggiore sostenibilità e una riduzione dei consumi, una partnership con Ermenegildo Zegna storica azienda italiana di abbigliamento manifatturiero, che ha progettato, in esclusiva per Maserati, gli interni della Quattroporte e della Ghibli, e novità anche dal punto di vista dell’isolamento acustico e più in generale della vita a bordo.

Alla voce motori, sia per Quattroporte sia per Ghibli, i motori a benzina (V6 Twin Turbo da 330 fino a 410 CV e V8 Twin Turbo da 530 CV) omologati EURO 6 consentono una riduzione fino al 12% nelle emissioni e nei consumi e prestazioni invariate rispetto ai precedenti motori euro 5, beneficiando inoltre dell’introduzione della funzione Start & Stop.  Per quanto riguarda i motori V6 Diesel, i livelli di emissioni, consumi e prestazioni rimangono invariati, ma l’omologazione EURO 6 ha introdotto la tecnologia AdBlue, che prevede un serbatoio specifico montato a bordo dietro al serbatoio posteriore.

Come detto però, in casa Maserati, si è cercato soprattutto di rendere ancor più esclusiva la permanenza a bordo.

L’allestimento “Zegna Edition” è veramente unico. Vanta una finitura speciale in termini di colori, materiali e dettagli, ed è stato scelto con cura per incarnare ed esaltare  tutta la personalità,  la qualità e l’esclusività che uniscono le storie e le tradizioni di due dei marchi più significativi del “made in Italy” nel mondo: marchi Maserati e Zegna.

In dettaglio, questo allestimento, prevede sulla parte esterna dei sedili, finissima pelle con cuciture a contrasto in colore grigio chiaro, cui è abbinato un inserto centrale in seta di colore Antracite con trama micro-chevron a cannelloni verticali, che fodera seduta e schienale. All’interno di quest’area il cannellone centrale, incastonato tra fettucce in pelle, ha un particolare ricamo macro-chevron che conferisce tridimensionalità e un look tecnico.

I pannelli delle portiere sono rivestiti in Jersey di seta Zegna ed esaltati da un disegno con cannelloni diagonali. Lo stesso tessuto riveste “il cielo” della vettura e le alette parasole, queste ultime rifinite dall’etichetta con grafica Ermenegildo Zegna “Exclusively for Maserati” in tessuto. La preziosità e ricercatezza degli interni si esprime anche attraverso la confezione del poggiatesta, con Tridente ricamato e filo in contrasto. Tessuti creati appositamente da Zegna per l’automotive Maserati e che da, a chi e a bordo, la stessa esperienza sensoriale di chi indossa abiti griffati Zegna.

Non solo, tutto all’interno è studiato per “coccolare” gli occupanti e rendere ancor più semplice la guida di tutti i giorni. Per questo, un altro aspetto che beneficia di nuovi contenuti, è quello che caratterizza i sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida delle vetture Maserati.

Tra questi il Blind Spot Alert ed il  Rear Cross Path, il comando elettrico del baule con modalità “senza mani” e l’assistente personale Siri. Vediamoli nel dettaglio.

Disponibile a richiesta per Quattroporte e Ghibli, il sistema Blind Spot Alert, grazie a sensori radar dedicati, utilizza dei segnali visivi e acustici per avvisare il guidatore quando un veicolo entra in un “punto cieco” ed evitare così collisioni durante un cambio di corsia. Quando un veicolo si avvicina alla zona retrostante la vettura, il segnale visivo di avvertimento a LED integrato negli specchi laterali si accende e nelle situazioni potenzialmente a rischio di collisione, scatta anche un segnale acustico di avvertimento.

La funzione Rear Cross Path è pensata per aiutare il guidatore durante le fasi di manovra in retromarcia e,  in particolare, in uscita dal parcheggio. Utilizzando dei sensori montati sul  paraurti posteriore, il sistema rileva la presenza di mezzi diretti verso la vettura, avvisando visivamente e acusticamente il conducente. Il sistema è attivo una velocità compresa tra un minimo di 3 km/h e un massimo di 16 km/h circa.

Con l’introduzione del Power Boot, di serie sulla Quattroporte GTS e disponibile a richiesta per le altre versioni di Quattroporte e Ghibli, il cofano baule in alluminio leggero ha ora una apertura/chiusura autonoma. Grazie alla comoda modalità “senza mani”, è possibile aprire e chiudere il cofano baule semplicemente muovendo il piede sotto il paraurti posteriore; un sensore dedicato riconosce la gestualità e apre o chiude il cofano, soltanto nel caso in cui la chiave sia in prossimità della vettura.

Grazie al chip Apple integrato nell’MTC, a partire dal MY16 è stata introdotta un’utile funzionalità di bordo per l’utilizzo dei dispositivi iOS: un assistente personale “intelligente”. Sfruttando la tecnologia Bluetooth, Siri funge da assistente personale sia su Quattroporte (di serie) sia su Ghibli, permettendo a chi guida di utilizzare l’iPhone, l’iPad o l’iPod Touch con i comandi vocali e di formulare domande per ottenere vari tipi di informazioni. Il vantaggio di Siri è che si può interagire con il sistema utilizzando un linguaggio del tutto naturale. Per ragioni di sicurezza, durante la guida Siri disattiva tutte le applicazioni che utilizzano contenuti visivi o richiedono l’interazione dell’utente e risponde esclusivamente con un feedback vocale.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 7|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *