Mazda CX-5: una nuova dimensione del piacere di guida

MazdaMotoriTest

Nel corso della sua quasi centenaria storia, Mazda ha preso molto sul serio l’obiettivo di creare un legame emotivo con i clienti e diventare parte della loro vita. Il nuovo CX-5 nasce con questo DNA impresso nei suoi cromosomi.

Esteticamente l’impatto è molto piacevole, favorito da proporzioni indovinate (lunghezza di 4,28 metri, larghezza di 1,77, altezza di 1,53) che donano al SUV compatto una forte personalità. L’esclusiva colorazione Soul Red Crystal si contraddistingue per la sua capacità di creare elevate zone di contrasto di tono sulla carrozzeria, donando a questa una lucentezza e brillantezza uniche che non lo fanno sicuramente passare inosservato.

Grazie al passo abbondante l’abitacolo è spazioso. La qualità dei materiali resta negli standard Mazda, cioè piuttosto alti. La plancia è rialzata ha un display centrale da 7 pollici in posizione dominante, accompagnato dai finiture di livello molto buono e soprattutto assemblaggi curati tra pellami e plastiche, consistenti anche nella parte inferiore delle portiere.

Su strada la vettura è sincera nel comportamento e si fa molto apprezzare per la silenziosità a bordo.CX-5 utilizza lo stesso schema di sospensioni della generazione precedente, con McPherson all’anteriore e multilink al posteriore, con la novità di carreggiate allargate di qualche millimetro ma, a contare davvero è l’affinamento della risposta del servosterzo elettrico ai comandi del conducente e i nuovi giunti rigidi tra sterzo e sospensioni.

Fanno il loro ingresso nel Nuovo CX-5, l’esclusivo sistema G-Vectoring per il controllo dinamico dell’auto, il motore diesel dotato di sistema Natural Sound Smoother, De Boost Control, Natural Sound Frequency Control e gli inediti doppi cristalli anteriori “Silence” per un comfort ed una silenziosità (come detto) molto apprezzabili, i nuovi fari a LED a matrice e l’head up display per incrementare la sicurezza di guida.

Il SUV compatto del Sol Levante è disponibile con il motore a benzina 2.0L SkyActiv-G da 165 CV di potenza, anche in abbinamento alla trazione integrale i-Activ AWD di tipo attiva On Demand. Inoltre, è previsto l’altro propulsore di pari alimentazione 2,5L SkyActiv-G da 194 CV di potenza, esclusivamente nella configurazione che abbina il cambio automatico SkyActiv-Drive 6AT a sei rapporti alla trazione integrale AWD, nonché dotata di sistema di disattivazione dei cilindri e dispositivo i-Eloop di recupero dell’energia in frenata.

Per quanto riguarda le motorizzazioni diesel, la Mazda CX-5 è proposta con l’unità a gasolio 2.2 SkyActiv-D nelle versioni da 150 CV di potenza e 380 Nm di coppia massima o 184 CV di potenza e 445 Nm di coppia massima. Quest’ultima, disponibile solo nella declinazione AWD a trazione integrale, eroga in più 9 CV e 25 Nm rispetto alla precedente motorizzazione e, stando a quanto dichiarato dallo stesso costruttore giapponese, consuma il 5% in meno. Inoltre, può essere anch’esso abbinato al cambio automatico SkyActiv-Drive 6AT.

Quattro gli allestimenti per Mazda CX-3: Evolve, Bisiness, Executive ed Exceed. Prezzo da 21.470 a 29.670 euro.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *