Nuova Opel Corsa-e riduce i costi di gestione

MotoriOpel

Quando si parla di riduzione dei costi di gestione è difficile non pensare alla nuova Opel Corsa-e elettrica a batteria. Un confronto presente su opel.it dimostra che la versione elettrica della sesta generazione di questa compatta di grande successo può far risparmiare denaro rispetto allo stesso veicolo con motorizzazioni tradizionali. Tenendo in considerazione i costi dell’assistenza e di manutenzione, gli attuali benefici fiscali e il costo dell’energia rispetto a quello del carburante, in Italia il costo di gestione di Opel Corsa-e scende considerevolmente rispetto alle analoghe versioni a benzina o diesel. A ciò vanno ad aggiungersi i numerosi incentivi attualmente offerti a chi decide di acquistare Corsa-e. In Italia, per esempio, è possibile un bonus da 4.000 a 6.000 euro.

I potenziali risparmi dei veicoli elettrici sono fortemente influenzati dai prezzi dell’energia e del carburante, che variano considerevolmente in tutta Europa. Sebbene in Italia i prezzi dell’energia siano relativamente elevati rispetto a quelli di altri paesi, al momento i costi di gestione di Opel Corsa-e risultano comunque inferiori di circa il 40 per cento rispetto alle versioni con motori a combustione interna.

Il confronto dei costi di gestione pubblicato online spiega il motivo. Il calcolo si basa su una percorrenza annua di 15.000 chilometri all’anno per tre anni. Opel Corsa-e da 100 kW (136 CV) (consumo di energia: 17 kWh/100 km, emissioni di CO2 pari a 0 g/km, 337 km di autonomia nel ciclo WLTP) viene confrontata con Corsa 1.5 Diesel da 75 kW (102 CV) (consumo di carburante con cambio manuale a sei velocità nel ciclo NEDC1: ciclo urbano 3,8-3,7 l/100 km, ciclo extraurbano 3,1-2,9 l/100 km, ciclo misto 3,4-3,2 l/100 km, emissioni di CO2 pari a 88-85 g/km; consumo nel ciclo WLTP2: 4,5-4,0 l/100 km, emissioni di CO2 pari a 117-105 g/km) e con Corsa 1.2 benzina da 74 kW (100 CV) (consumo di carburante con trasmissione automatica a otto velocità nel ciclo NEDC1: ciclo urbano 5,2-5,1 l/100 km, ciclo extraurbano 4,0-3,9 l/100 km, ciclo misto 4,5-4,3 l/100 km, emissioni di CO2 pari a 102-99 g/km; nel ciclo WLTP2: ciclo misto 6,2-5,8 l/100 km, emissioni di CO2 pari a 140-130 g/km).

134 euro al mese per Opel Corsa benzina, 68 euro per Corsa-e3

In Italia, per esempio, il costo medio dell’assistenza e della manutenzione di una Opel Corsa benzina 1.2 litri è di 35 euro al mese. Se si aggiunge un costo del carburante di 82 euro e il bollo auto di 17 euro, il totale mensile è di 134 euro.

Opel Corsa-e costa meno da ogni punto di vista. Opel Corsa-e richiede meno assistenza, pertanto i costi di manutenzione in Italia scendono a soli 23 euro al mese. L’energia costa 45 euro4 al mese, mentre le tasse sono pari a zero. Il costo medio mensile di Opel Corsa elettrica risulta così pari a soli 68 euro al mese.

Attualmente Opel Corsa diesel costa 110 euro al mese (35 euro per assistenza e manutenzione, 58 euro per il carburante e 17 euro di bollo auto). Opel Corsa-e risulta meno costosa anche in questo caso.

In futuro Opel offrirà un calcolatore dei costi dinamico all’interno del configuratore, che permetterà di confrontare in dettaglio tutte le motorizzazioni disponibili.

Il bonus ambientale per Opel Corsa-e vale fino a 6.000 euro

Opel Corsa-e sarà consegnata ai clienti nella primavera del 2020 e rientra nell’elenco dei veicoli elettrici beneficiari dell’Ecobonus del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE). Grazie a ciò i clienti possono sfruttare il bonus ambientale che prevede un contributo statale di 4.000 Euro per l’immatricolazione di una vettura con emissioni di CO2 inferiori ai 20 g/km. Questo valore sale fino a 6.000 Euro in caso di rottamazione di un veicolo della stessa categoria omologato alle classi Euro 1, 2, 3 e 4. Ciò renderà la nuova Opel Corsa-e l’elettrica accessibile a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *