Nuova SEAT Ibiza, ancora più sportiva

MotoriSeat

Il modello più conosciuto e di maggior successo nella storia della Marca spagnola si trasforma, sia nello stile esteriore sia nello sviluppo dei suoi interni.
Nuova SEAT Ibiza
Pur non trattandosi di un vero e proprio salto generazionale, si può senz’altro parlare di una nuova Ibiza, in quanto la ristilizzazione della carrozzeria enfatizza ancor di più le caratteristiche di sportività e dinamismo tipiche del modello.

Al tempo stesso, il suo aspetto si avvicina maggiormente al resto della nuova gamma SEAT, ossia, all’estetica imposta dalle SEAT Altea, Toledo e Leon.

Anche gli interni sono stati ampiamente migliorati con l’utilizzo di materiali di qualità superiore. Sono nuove le finiture del cruscotto e dei pannelli delle portiere, così come i rivestimenti, che presentano un aspetto più giovanile e attraente.

La gamma della nuova Ibiza potrà contare, sin dall’inizio della sua commercializzazione, su cinque livelli di allestimenti: Reference, Stylance, Sport, FR e Cupra. La trasformazione estetica del modello interessa in ugual modo le prime tre versioni (salvo la dimensione dei cerchi e alcuni piccoli particolari di equipaggiamento), mentre le versioni FR e Cupra presentano variazioni specifiche che le differenziano dal resto della gamma.
Nuova SEAT Ibiza
I nuovi paraurti anteriori, i nuovi cerchi, il colore dei gruppi ottici posteriori e i doppi fari anteriori comuni a tutte le versioni della gamma, così come pure il terminale di scarico a vista – per le varianti con motori da 100 cavalli o più – sono i cambiamenti più evidenti che caratterizzano la nuova Ibiza. Inoltre, come nei modelli della nuova generazione, il nome “Ibiza” è collocato al centro del portellone, sotto al logo SEAT.

Ibiza FR, più esplosiva e più sportiva

Alla nuova SEAT Ibiza FR è stato conferito un aspetto più aggressivo, sia esternamente, sia all’interno. Così, nella sua carrozzeria, il paraurti anteriore è specifico, con una griglia anteriore a nido d’ape con celle di maggiori dimensioni e la zona di alloggiamento della targa verniciata in nero. Nella parte posteriore anche il paraurti è esclusivo e se la denominazione “Ibiza” appare adesso al centro del portellone come nelle altre versioni, le sigle “FR” in basso a destra. Spiccano inoltre i cerchi da 17” con disegno specifico e il doppio terminale di scarico cromato.

Gli interni della FR offrono un aspetto più sportivo grazie a sedili con grande avvolgenza laterale e al volante, alla leva del cambio e al rivestimento specifici. In questo senso, fa suo lo stile della Altea FR, nel quale le sigle “FR” appaiono nella parte inferiore del volante in pelle – inserite in una placca metallica – nel pomello della leva assieme allo schema delle marce e al centro della parte superiore dello schienale dei sedili anteriori.

L’offerta di propulsori della FR è composta da una motorizzazione benzina: il 1.8 20V Turbo 150 CV e un Diesel, il 1.9 TDI 130 CV, entrambe esclusivamente abbinate a questa versione.

Il Diesel più potente del suo segmento e un 180 CV tra i motori benzina

La gamma di motorizzazioni disponibili per la nuova SEAT Ibiza è tra le più complete e meglio tarate sulle esigenze della Clientela. In totale sono 11 le possibilità di scelta, se consideriamo che il motore benzina da 1,4 litri e 16 valvole (75 cavalli) è ordinabile con cambio manuale o automatico.

Si tratta di propulsori ampiamente conosciuti e di provata efficienza. I motori benzina partono dal 1.2 64 CV, cui seguono quelli già citati del 1.4 16V 75 CV, il 1.4 100 CV e i 1.8, con 150 e 180 CV, riservati, rispettivamente, alla Ibiza FR e alla Ibiza Cupra. Tutti questi motori sono abbinati a cambi manuali a cinque marce.

Per quanto riguarda i propulsori Diesel, l’Ibiza spicca per il motore più potente del segmento con i 160 CV della versione Cupra. Cinque sono le possibilità, tutte TDi a iniezione diretta, due da 1,4 litri e tre da 1,9 litri, le prime orientate maggiormente sull’economia del consumo e le seconde più sulle prestazioni. Le varianti 70 e 80 CV del 1.4 sono alla base dell’offerta, nella zona intermedia della gamma si colloca il 1.9 100 CV, mentre nella zona alta si trovano il 1.9 130 CV per la Ibiza FR e il 1.9 160 CV per la Ibiza Cupra. Questi ultimi due propulsori sono abbinati a cambi manuali a sei marce, mentre gli altri tre motori sono abbinati a quelli a cinque marce. Tutti e cinque rispettano la normativa Euro IV sulle emissioni.

Un telaio per tutti i gusti

Il telaio della nuova SEAT Ibiza si adatta a tutte le esigenze, poiché offre quattro diverse possibili varianti in funzione degli allestimenti e delle aspettative dinamiche del guidatore. Se le versioni Reference e Stylance hanno un telaio con taratura orientata a ottenere un buon compromesso tra comfort e stabilità, la versione Sport è un passo avanti in termini di efficienza. Lo chassis della FR invece a una maggiore rapidità di risposta e a un’elevata tenuta in curva. Infine, per quelli che cercano la prestazione pura e un comportamento da “vettura di razza”, c’è la versione Cupra. In ogni caso, lo schema delle sospensioni è uguale per tutte le nuove Ibiza; la differenza tra loro è segnata dalla taratura delle molle e degli ammortizzatori e dalla sezione delle barre stabilizzatrici.

In più la Ibiza dispone di uno sterzo elettroidraulico con programmi di assistenza differenziati e ABS di serie su tutta la gamma. Per le versioni con 70 CV o più è disponibile a richiesta il sistema elettronico di stabilizzazione ESP, che è invece di serie per la Cupra.

Produzione spagnola

La nuova Ibiza sarà prodotta esclusivamente nello stabilimento SEAT di Martorell e il suo debutto sul mercato è previsto per l’inizio di marzo

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 0|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *