Oltre 100 vetture Ferrari iscritte alla Classic Adelaide

FerrariMotori

Il più numeroso gruppo di Ferrari mai riunitosi in Australia, più di 100 esemplari, ha preso parte ad uno dei più importanti eventi del Pacifico per vetture classiche, la “Classic Adelaide”, che si è tenuta dal 16 al 20 novembre nella capitale del Sud Australia.

Numerosi i modelli del Cavallino Rampante presenti alla manifestazione, fra cui F50, F40, 208 GTO, 308 GTB, 250 GT Lusso, 330 GT, 275GTB, Daytona e 275 GTC. Le auto sono giunte ad Adelaide da ogni parte del mondo e principalmente da Stati Uniti, Europa, Nuova Zelanda e ovviamente Australia. Le vetture di Maranello erano iscritte all’evento sia per quanto riguarda la parte competitiva sia per quella non competitiva e la loro presenza, specialmente nei raduni pre e post prova speciale, ha suscitato l’attenzione di migliaia di entusiasti spettatori, che hanno avuto la straordinaria possibilità di ammirare così tante Ferrari d’epoca riunite in un solo evento. Osservate speciali due 612 Scaglietti: ad Adelaide è infatti giunta una delle due vetture che hanno appena concluso l’epico tour della Cina, coprendo 25.000 chilometri, dal deserto dei Gobi all’Himalaya, e facendo registrare anche il record di altitudine per auto a due ruote motrici. L’altra 612 ha invece rappresentato un anticipazione della versione 2006 della 2+2 di Maranello, che fra le novità presenta i freni carboceramici (CCM) e che sarà disponibile per il mercato australiano a partire dal prossimo anno.

Ferrari è stata anche sponsor ufficiale di questa nona edizione della Classic Adelaide, evento che ha visto la partecipazione di numerosi personaggi legati alla Casa di Maranello, fra cui l’ex pilota di Formula 1 Stefan Johansson. A rappresentare l’Azienda Mario Micheli, Responsabile per il mercato Asia Pacifico, che per l’occasione ha partecipato come navigatore di Johansson su una Ferrari 328 GTS.

“E’ una manifestazione straordinaria – ha dichiarato Johansson -. Dà ai piloti la possibilità di prendere parte ad un evento dal forte contenuto agonistico ma allo stesso tempo è molto piacevole da affrontare, indipendentemente dal tipo di auto o dalle capacità di guida. E’ un ambiente meraviglioso anche per gli spettatori, che mai come come questa occasione possono seguire da vicino macchine e piloti, c’è un’atmosfera davvero amichevole. Qui è pieno di veri appassionati e non mi sorprende scoprire che l’Australia ospita uno dei Ferrari Owners’ Club di più lunga tradizione, tanto è l’attaccamento per il Cavallino Rampante da queste parti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *