Peugeot 203, fascino senza tempo

MotoriPeugeot

Peugeot 203 venne presentata al Palazzo di Chaillot il 30 ottobre del 1948 in occasione del Salone dell’Auto di Parigi.

La vettura rappresentò il rilancio della Casa di Sochaux nel dopoguerra e, inoltre, fu un modello in grado di rivestire un ruolo sociale importante nella fase di rinascita di un Paese messo a dura prova dal conflitto.

A settant’anni di distanza, tra pittoreschi vigneti di una terra soleggiata, conosciuta con il nome di Franciacorta, torniamo a scoprire il fascino senza tempo di un’auto incredibile, destinata a diventare il punto di riferimento di una categoria di mercato che guardava al futuro, oltre l’ambito utilitario.

L’abitacolo era spazioso, dotato di allestimenti di qualità superiore. I tratti arrotondati, disegnati da Henri Thomas, donavano al modello una linea morbida. Peugeot 203 montava un motore quattro cilindri 1.300 da 42 Cv d’impronta sportiva, con camere di scoppio emisferiche e cambio a quattro marce, che permette di raggiungere i 120 km/h.

Lunga e di successo la carriera, che termina il 26 gennaio 1960 dopo 685.828 esemplari prodotti, molti diffusi al di fuori della Francia dal Nord Europa al Maghreb.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 3|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *