Piaggio X10 125, 350 e 500cc, prova su strada

Foto GalleryMotoriPiaggioTestVideo Gallery

Non si poteva scegliere location più prestigiosa per la presentazione del nuovo veicolo di casa Piaggio, l’X10. Siamo a Parigi, una città che rispecchia perfettamente il valore, i contenuti, la linea, la storia, la tecnologia e l’evoluzione di questo nuovo scooter erede della gloriosa stirpe dei Gran Turismo Piaggio, l’X9, l’X7 ed Hexagon. Certo, con questo modello la casa di Pontedera guarda al futuro ma conserva lo stile del passato, unicamente italiano. Piaggio torna nel segmento Gran Turismo con un’autentica ammiraglia su due ruote, ricchissima di dotazioni di serie e prestazioni da maxi scooter; tutto studiato in galleria del vento per offrire al cliente la massima evoluzione del concetto GT. Le motorizzazioni sono tre: 125, 350 e 500. La linea, estremamente curata nel dettaglio, sposa perfettamente il concetto di design moderno e classico al tempo stesso; lo stile distintivo di Piaggio nel nuovo X10 riesce a fondere originalità, armonia ma al tempo stesso grande funzionalità.
Piaggio X10
L’occhio cade immediatamente sul gruppo ottico anteriore che racchiude l’elemento poliellissoidale del faro abbagliante, le due parabole a superficie complessa degli anabbaglianti e gli indicatori di direzione rendendolo subito riconoscibile; la “cravatta”, tipica degli ultimi modelli Piaggio, è presente nella cornice luminosa anteriore, un tributo alla tradizione in chiave moderna.

L’inserto ad effetto metallico che percorre orizzontalmente l’intero veicolo imprime dinamicità al veicolo, l’effetto “onda” risulta essere un altro elemento dominante, di piacevole contrasto con le parti in tinta della carrozzeria. Spostandosi dietro, i designer di Piaggio si sono ispirati alle automobili con un doppio gruppo ottico, un grande pneumatico da 150/70 e due grandi maniglie che sono perfettamente raccordate alla linea della fiancata, esaltando la bellezza della vista posteriore. La ricca e completa strumentazione, sintesi di stile e tecnologia, sono le prime sensazioni una volta a bordo dell’X10: tra i due ampi quadranti circolari del tachimetro e del contagiri – retroilluminati da una luce blu – trova posto lo schermo LCD da 4 pollici del computer di bordo, anch’esso illuminato in blu.

Sul display è possibile visualizzare una molteplicità di informazioni tra cui quelle relative ai consumi medio e istantaneo, alle velocità media e massima, autonomia, livello del carburante e temperatura del liquido di raffreddamento, e ancora tempo di percorrenza, orologio, temperatura ambiente con ice alarm, indicatore della doppia mappa della centralina motore, livello di regolazione elettrica del precarico ammortizzatore, odometro con due parziali e tensione batteria. Una palpebra superiore racchiude le spie che segnalano il funzionamento di abbaglianti, indicatori di direzione, riserva, pressione olio, warning (injection), immobilizer, ABS, ASR, hazard, e inibizione avviamento.
Piaggio X10 125, 350 e 500cc
Novità assoluta sono i comandi sul manubrio retroilluminati, molto utili in condizioni di bassa luce a tutto vantaggio della sicurezza. La sella offre il massimo comfort, assicurato anche dalla posizione di guida e la regolazione longitudinale del cuscino lombare che consente di variare lo spazio a disposizione del passeggero e la differenza di altezza tra la seduta del pilota e quella del passeggero, ma è soprattutto la riduzione a 109 mm tra le due posizioni a portare un vantaggio della protezione dall’aria per quest’ultimo. Le due appendici aerodinamiche trasparenti laterali e l’ampio parabrezza proteggono efficacemente pilota e passeggero dall’impatto diretto dell’aria.
Piaggio X10 125, 350 e 500cc
Inoltre nel controscudo sono stati ricavati un vano centrale tra i più ampi della categoria – dove è alloggiata la comoda presa elettrica da 12V – e due comodissimi contenitori porta oggetti, quello di sinistra ha anche una porta USB utile per ricaricare il cellulare. Il sottosella è un autentico bagagliaio dotato di un pratico sistema a pistoncino, tappetino antiurto e luce di cortesia in grado di ospitare, sulle versioni 350 e 125, comodamente due caschi integrali, grazie ad una capacità di carico di oltre 52 litri. Sull’ X10 500 il vano sottosella è in grado di contenere un casco integrale e un demi-jet.
Piaggio X10 125, 350 e 500cc
Come accennato prima le motorizzazioni saranno tre, 125, 350 e 500 cc. Il monocilindrico 125 a 4 tempi, 4 valvole, raffreddato a liquido e a iniezione elettronica è adatto ai giovani e i possessori di patente B; coloro che cercano prestazioni, compattezza e consumi contenuti potranno optare sul nuovissimo propulsore Piaggio 350. E’ doveroso soffermarsi su questo monocilindrico a quattro tempi, quattro valvole e iniezione elettronica di ultimissima generazione che lo pongono ai vertici della tecnologia nel campo delle motorizzazioni per scooter; la distribuzione con bilancieri a rullo e pasticche calibrate per la regolazione del gioco valvole, il sistema di lubrificazione a carter secco e una frizione centrifuga multi-disco in bagno d’olio ha consentito di ottenere una potenza massima all’albero paragonabile a quella di un 400 cc (24,5 kW, 33,3 CV) e un ottimo valore di coppia massima (32,3 Nm, 3,3 kgm), mantenendo gli ingombri, il peso e i consumi di un 300 e con costi di manutenzione addirittura inferiori: gli interventi sono infatti programmati a intervalli di 20.000 km, con la sola sostituzione di olio e filtri ai 10.000 km. La motorizzazione 500 è sinonimo di prestazione pura, con una potenza massima all’albero di 30 kW (41 CV) e una coppia massima di 46 Nm (4,7 kgm) è uno dei leader di categoria.
Piaggio X10 125, 350 e 500cc
Agilità, fluidità, maneggevolezza e facilità di guida sono sinonimi del nuovo Piaggio X10. Sul telaio a doppia culla in tubi d’acciaio altoresistenziale lavora una forcella di tipo tradizionale con una corsa di 125 mm. Al retrotreno, le versioni 125 e 350 montano una coppia di ammortizzatori idraulici a doppio effetto, con precarico regolabile su 4 posizioni e corsa di 120 mm. Per il 500 è stata scelta una forcella con steli maggiorati a 41 mm che mantiene la stessa corsa di 125 mm delle altre due versioni e un monoammortizzatore con regolazione elettrica del precarico. Il precarico può essere regolato senza scendere dal veicolo agendo semplicemente sul comando up and down, posto nel controscudo e visualizzabile sullo strumento tramite un indicatore digitale. L’impianto frenante è con doppio disco anteriore da 280 mm e singolo disco posteriore da 240 mm, frenata combinata che può essere integrato, a scelta, con il doppio sistema ABS/ASR. Piaggio X10 è l’unico della categoria a disporre del sistema antislittamento della ruota posteriore. Il sistema ASR può essere disinserito attraverso il pulsante sul controscudo e, sempre per la sicurezza, vi è un freno di stazionamento integrato nel cavalletto laterale (350 e 500) che ad ogni estrazione della stampella si aziona automaticamente.
Piaggio X10 125, 350 e 500cc
Due le versioni disponibili; oltre la versione standard vi è quella Executive che si distingue per la più ricca dotazione di serie, che prevede anche il sistema ABS e l’ASR. I colori vanno dal marrone Mercurio, il grigio Orione e il blu Midnight (tutti e tre con interni e sella neri), alle quali si aggiunge il nero Cosmo con interni e sella testa di moro. Per l’Executive si aggiunge uno splendido bianco Perla con interni e sella testa di moro.
Piaggio X10 125, 350 e 500cc
Gli accessori per il nuovo Piaggio X10:
– Bauletto posteriore a sgancio rapido, in tinta con la carrozzeria. Dotato di schienalino realizzato con lo stesso materiale e colore della sella, è in grado di ospitare due caschi integrali. Al suo interno si trova la tasca portadocumenti e l’elastico fermabagagli.
– Telo coprigambe, di facile installazione poiché sfrutta i punti di fissaggio già presenti sul veicolo. Dotato di sistema antisventolio, testato anche alle alte velocità e di antifurto, attraverso un cavo metallico ricoperto in PVC sistemato sotto la sella, è completato da un coprisella impermeabile e da inserti riflettenti di sicurezza.
– Borsa da tunnel centrale. Si fissa facilmente attraverso comode fasce a velcro, ha una capienza di 16 litri e si trasporta attraverso la maniglia o la tracolla. Essendo realizzato in poliestere spalmato ed essendo dotato di cerniere impermeabili, è completamente waterproof.
– Borsa bauletto: design e tecniche di costruzione innovative la rendono unica. Completamente impermeabile, può essere alloggiata sulla seduta del passeggero attraverso apposite cinghie di ritenzione, oppure all’interno del bauletto. Il trasporto è facilitato dalla presenza della maniglia e della tracolla.
– Sella comfort gel: grazie ad un ergonomico inserto al gel, permette di aumentare ancora di più il comfort di marcia.
– Schienalino passeggero: un pratico accessorio, utile a implementare la comodità a bordo per il secondo.
– Antifurto elettronico.
– Telo copriveicolo: dotato di elastico perimetrale regolabile, è completo di sacche per alloggiare accessori eventuali, come il parabrezza e il bauletto. E’ realizzato in materiale impermeabile di colore nero, con cuciture termosaldate, logo Piaggio, fasce rifrangenti, finestra trasparente per la targa e anello antifurto rivestito in PVC.
Piaggio X10 125, 350 e 500cc
I prezzi vanno da 4.570 a 5.580 euro per le due versioni 125cc e 5.890 e 6.900 euro per le due motorizzate 350cc.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 6|||hiddenCountRequest: 0

6 Commenti

  1. moduloa ha detto:

    veramente bello

  2. valter ha detto:

    salve a tutti ., io l’ho comprato da un mese circa e sono molto soddisfatto , a parte qualche plastica non assemblata bene , il motore e la ciclistica del 350 ,modello da me acquistato ,sono veramente all’avanguardia rispetto agli altri scooter in commercio da tempo , soprattutto il motore molto silenzioso anche in autostrada , migliorabile la forcella un po’ troppo morbida ma , io ne vengo da anni di moto da strada quindi frenando molto con l’anteriore purtroppo penso sia scontato , comunque lo consiglio a tutti e se posso darvi un consiglio per chi abita in liguria compratelo da x moto Genova sono molto onesti e cordiali grazie

  3. Roberto ha detto:

    ciao a tutti, sto valutando l’acquisto in allestimento Excetive ma sono indeciso se puntare sul 350cc o sul 500cc (la differenza di prezzo non e` molta). Sono indeciso perche` il 350 e` un motore completamente nuovo con soluzioni innovative mentre il 500 esiste ormai da tempo.. non e` che Piaggio sta lavorando ad un nuovo motore 500 ? 🙂 cosa mi consigliereste ? grazie

  4. cosimo ha detto:

    anchio ho comprato a settembre il 350 e non c’e’ assolutamente nulla da dire , molto maneggevole e stabile in curva e molto potente come motore . Lo consiglio vivamente

  5. gianni ha detto:

    ho acquistato il 350 a giugno ,avevo un Beverly 500 niente da rimpiangere. L’x10 è fantasctico, per silenziosità, consumi e confort ..Se vogliamo giudicarlo volendogli trovare un difetto forse gli manca un pò di potenza sul basso di coppia…. se devi fare un sorpasso bruciante e si è in 2…..ma Piaggio potrebbe fare con la centralina per dare coppia nei 100 metri che servono…..Cmq lo consiglio a tutti….

  6. salvy ha detto:

    Ciao a tutti,sono indeciso se comprare un burgman 400 oppure l’x10 350.Cosa mi consigliate?
    salvy (to)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *